annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Gli animalisti liberano corvidi catturati per monitorare la temibile febbre del nilo

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (44%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • palomba 70
    ha risposto
    Originariamente inviato da Lesina Visualizza il messaggio

    e lo sai il perché Palomba? Perché le associazioni ambientaliste sono unite e spesso fanno fronte comune per portare avanti le loro ragioni, le nostre associazioni al contrario sono totalmente divise, politicizzate e ognuna per i caxxi suoi....Tanto che sovente non si impegnano nemmeno, devono semplicemente aspettare che ci autodistruggiamo.
    Come non darti ragione.

    Lascia un commento:


  • Lesina
    ha risposto
    Originariamente inviato da palomba 70 Visualizza il messaggio

    Vedi Lesina,tanto di cappello per il tuo impegno,ma purtroppo appartieni alla categoria dei cacciatori,e quindi tutti i tuoi sforzi e sacrifici non fanno odiens,perchè schierato dalla parte dei distruttori dell'ambiente,mai menzionate le azioni da parte di gruppi di cacciatori che si prestano per la salvaguardia del territorio,al contrario come un'associazione ambientalista sposta un ramoscello bordo strada l'azione viene pubblicizzata ai 4 venti.
    e lo sai il perché Palomba? Perché le associazioni ambientaliste sono unite e spesso fanno fronte comune per portare avanti le loro ragioni, le nostre associazioni al contrario sono totalmente divise, politicizzate e ognuna per i caxxi suoi....Tanto che sovente non si impegnano nemmeno, devono semplicemente aspettare che ci autodistruggiamo.

    Lascia un commento:


  • erchiappetta
    ha risposto
    Copio e incollo da altro post : repetita iuvat

    Originariamente inviato da erchiappetta Visualizza il messaggio
    Finche' ci sara' gente che continuera' a riempirsi sempre la bocca col termine " biodiversita' " ma che non si rende minimamente conto di come funzionano gli equilibri in natura....stamo bene cosi' : so' gli stessi che se trovano 'na cornacchia o un gabbiano caduto dal nido a Roma se piano un giorno de permesso pe' soccorrerlo al centro assistenza volatili ma fanno finta di non sapere di come stanno le cose in agricoltura dove ormai c'ammazzano a forza d'anticrittogamici o farmaci per bestiame.......certo...per loro il male del mondo e' la Caccia....'sti dementi ! Saluti.

    P.s. se c'e' un destino : un bel cinghiale da 100kg alle 2,00 de notte appena usciti dalla curva der Muro Torto con lo scooter....ahhh allora si che potemo parla' de biodiversita' e tutela....ma vaffff....

    Lascia un commento:


  • palomba 70
    ha risposto
    Originariamente inviato da Lesina Visualizza il messaggio
    Da coaudiatore regionale non posso che esprimere solidarietà a chi come me nonostante si lavori tutto il giorno riesce anche a dedicare qualche ora a questo tipo di servizio per poi vedere che quattro idioti rendono il tutto vano...
    Vedi Lesina,tanto di cappello per il tuo impegno,ma purtroppo appartieni alla categoria dei cacciatori,e quindi tutti i tuoi sforzi e sacrifici non fanno odiens,perchè schierato dalla parte dei distruttori dell'ambiente,mai menzionate le azioni da parte di gruppi di cacciatori che si prestano per la salvaguardia del territorio,al contrario come un'associazione ambientalista sposta un ramoscello bordo strada l'azione viene pubblicizzata ai 4 venti.

    Lascia un commento:


  • palomba 70
    ha risposto
    Originariamente inviato da luca_c Visualizza il messaggio
    Quello che mi fa più rabbia è che non minaccia gli esecutori per distruzione di beni regionali e ostacolo ad azioni di pubblica utilità ma si limita solo a pregare di smettere
    Perfettamente d'accordo,poi spero ci sia un seguito legale magari non menzionato nel post,devono essere intraprese azioni legali che li facciano riscendere con i piedi per terra,il modus operandi fai da te,non credo sia contemplato e accettato in un regime di democrazia,in una comunità per il sano vivere ha bisogno di leggi che finchè in vigore vanno rispettate anche se sbagliate.
    Chi non accetta questo modo di vita non può convivere civilmente all'interno di una comunità e vanno adottate tutte le misure adeguate affinchè gli vengano schiarite le idee.

    Lascia un commento:


  • luca_c
    ha risposto
    Quello che mi fa più rabbia è che non minaccia gli esecutori per distruzione di beni regionali e ostacolo ad azioni di pubblica utilità ma si limita solo a pregare di smettere

    Lascia un commento:


  • Lesina
    ha risposto
    Da coaudiatore regionale non posso che esprimere solidarietà a chi come me nonostante si lavori tutto il giorno riesce anche a dedicare qualche ora a questo tipo di servizio per poi vedere che quattro idioti rendono il tutto vano...

    Lascia un commento:


  • walker960walker
    ha risposto
    Invece di parlare il comandante, andasse alla Procura a denunciare i vari reati commessi. Per il momento a carico di ignoti, ma animalari di sicuro e poi si mettesse a cercarli.

    Lascia un commento:


  • palomba 70
    ha risposto
    Senza parole,spero che un giorno non tanto lontano dal punto di vista legale e penale si cominci a prendere dei provvedimenti seri nei confronti di coloro che agiscono in questo modo.

    Si ergono a paladini dell'ambiente gli eroi del terzo millennio,ma ben si guardano dall' uscire allo scoperto,tutto sotto il nome della loro filosofia di vita che vorrebbero globalizzare senza rispetto per chi affronta la vita in maniera diversa,pronti a tutto per salvare un'animale,ma poi se un loro simile a bisogno d'aiuto sono i primi a girare le spalle.

    Tutto questo perchè a livello politico certe tendenze fanno comodo(e poco contrastate) e sono in linea con quello che dovrebbe essere ma che in realtà non è............

    .............siamo ormai diventati maestri nel giudicare,proporre,fare e disfare su tutto e su tutti,ma aimè ben ci guardiamo dall'accettare qualsiasi critica ci venga rivolta........

    Lascia un commento:


  • panadero
    ha risposto
    ma fare il proprio lavoro e beccare questi pazzi no eh?solo dare addosso ai cacciatori!

    Lascia un commento:


  • arsvenandi
    ha risposto
    Idioti invasati.

    Lascia un commento:


  • Gli animalisti liberano corvidi catturati per monitorare la temibile febbre del nilo



    Anche ieri sera nella gabbia per il monitoraggio hanno liberato le gazze che avevamo catturato”.
    È il testo di uno dei numerosi messaggi che sta ricevendo in questi giorni il comandante della Polizia provinciale, Claudio Castagnoli, dai coadiutori con i quali è in costante contatto.
    “Una collaborazione – ricorda Castagnoli – prestata volontariamente e gratuitamente, preziosa per l’intera comunità, perché riguarda il monitoraggio sulla diffusione della West Nile”.
    I coadiutori sono cacciatori volontari senza alcun compenso, che prestano il loro aiuto nella cattura di gazze e cornacchie, che poi consegnano alla sede di Cassana dell’istituto Zooprofilattico in cui, dalle successive analisi, è possibile stabilire se i volatili siano portatori della temibile febbre del Nilo. La cattura e la successiva consegna di questi volatili, serve per capire quando il pericoloso virus comincia a circolare e con che intensità. Un intervento attuato sulla base di uno specifico piano deliberato dalla Giunta regionale e nell’ambito di un apposito monitoraggio sanitario, per il quale i coadiutori si mettono a disposizione, utilizzando gabbie grandi per catturare le cornacchie e più piccole per le gazze ladre e le ghiandaie.
    “Perciò – continua il comandante Castagnoli – il danno provocato da chi libera gli uccelli catturati, e talvolta anche distruggendo le gabbie, è grave, perché ostacola una ricerca e un monitoraggio assolutamente indispensabili per la salute di tutti e pertanto rinnovo l’appello – conclude – a nome di quanti sono impegnati in questa importante attività a non ostacolarne e rallentarne lo svolgimento”.

    Ufficio Stampa
    Provincia di Ferrara

    Fonte:ferraraitalia.it

Pubblicita STANDARD

Comprimi

Ultimi post

Comprimi

Unconfigured Ad Widget

Comprimi
Sto operando...
X