annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Braccio di ferro tra Enpa e la Provincia di Lodi

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (44%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Rudi4x4
    ha risposto
    Re: Braccio di ferro tra Enpa e la Provincia di Lodi

    Originariamente inviato da lodocrida
    Semplice da risolvere la questione. La Provincia, se come credo ha emesso un'ordinanza regolare, basta che sporga denuncia penale contro l'ENPA e vedrete che i pezzi di........la smettono subito di fare gli sceriffi a sproposito. Anche i 4 cacciatori possono agire in proprio e denunciarli per abuso d'ufficio.

    ma cosa vuoi Denunciare , questa gentaglia vive nelle aule dei tribunali.....hanno denunce da tutto e tutti....
    L'unica cosa è far capire al Popolo che 4 imbecilli sono e i danni che stan facendo!!

    Lascia un commento:


  • lodocrida
    ha risposto
    Re: Braccio di ferro tra Enpa e la Provincia di Lodi

    Semplice da risolvere la questione. La Provincia, se come credo ha emesso un'ordinanza regolare, basta che sporga denuncia penale contro l'ENPA e vedrete che i pezzi di........la smettono subito di fare gli sceriffi a sproposito. Anche i 4 cacciatori possono agire in proprio e denunciarli per abuso d'ufficio.

    Lascia un commento:


  • Rudi4x4
    ha risposto
    Re: Braccio di ferro tra Enpa e la Provincia di Lodi

    Originariamente inviato da Beccopiatto59
    Rimango sempre del parere, che per far capire l'utilità dei cacciatori nel territorio, NON SI DEVE SPARARE A CACCIA CHIUSA.
    Che trovino loro la soluzione.


    Condivido al 100%

    e di danni che i cittadini pagano devono essere ben evidenziati spiegando che la colpa è degli animalisti , fornedo numero di telefono e via di questi buzzurri!!!!!!!!!!!!!!!

    Lascia un commento:


  • falco8
    ha risposto
    Re: Braccio di ferro tra Enpa e la Provincia di Lodi

    Questi ambientalisti devono morire crepati sotto una frana causata dalle nutrie...

    Lascia un commento:


  • riccà
    ha risposto
    Re: Braccio di ferro tra Enpa e la Provincia di Lodi

    condivido pienamente la posizione di beccopiatto59, che senso ha sparare a caccia chiusa a dei nocivi, e se per caso ne abbatti uno a caccia aperta ci rimetti il pda!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!in bocca al cocker!!!!!

    Lascia un commento:


  • Beccopiatto59
    ha risposto
    Re: Braccio di ferro tra Enpa e la Provincia di Lodi

    Rimango sempre del parere, che per far capire l'utilità dei cacciatori nel territorio, NON SI DEVE SPARARE A CACCIA CHIUSA.
    Che trovino loro la soluzione.

    Lascia un commento:


  • busmat0
    ha risposto
    Re: Braccio di ferro tra Enpa e la Provincia di Lodi

    Il fatto che i danni provocati da tutti 'gli animaletti' li pagano sempre e soltanto i cacciatori con le loro tasse.

    Lascia un commento:


  • Diego
    ha iniziato la discussione Braccio di ferro tra Enpa e la Provincia di Lodi

    Braccio di ferro tra Enpa e la Provincia di Lodi

    Braccio di ferro tra Enpa e la Provincia di Lodi
    Cacciatori di nutrie denunciati, è braccio di ferro tra la Provincia e l’Enpa
    LODI — PROVINCIA di Lodi ed Enpa sono “ai ferri corti“. L’Amministrazione provinciale manifesta forte irritazione dopo che le guardie zoofile dell’ente per la protezione animali hanno denunciato quattro selecontrollori trovati a vagare per le campagne con le armi da caccia cariche e pronte allo sparo senza che fossero scortati dagli agenti della polizia provinciale. La denuncia è scattata perchè il quartetto era libero in azione in periodo di caccia sospesa (è ferma dal 31 gennaio, ndr). Secondo Palazzo San Cristoforo l’Enpa avrebbe decisamente oltrepassato i suoi compiti, interpretando in modo fantasioso e non corretto le leggi che inquadrano il contenimento del fenomeno nutrie, e poi inviando a tutti i comuni del Lodigiano una lettera di diffida al proseguimento delle attività di selecontrollo. Il presidente della Provincia Pietro Foroni, parla di “azione irritante” e definisce grave l’iniziativa intrapresa dal responsabile dell’Enpa lodigiana Aldo Curatolo.

    «IL CONTENIMENTO di una specie così sgradita e dannosa come la nutria è una priorità di tutto il territorio e dei suoi abitanti – dichiara Foroni – ed è messa in atto nel pieno rispetto delle leggi che inquadrano la materia. C’è una delibera di Giunta provinciale emanata nel quadro della normativa regionale e confermata di recente dall’Ispra. Siamo di fronte ad un’iniziativa che non condividiamo, che è priva di basi giuridiche e che contrasteremo con tutti i mezzi possibili. La diffida ai comuni è presentata in toni che appaiono addirittura intimidatori, mi chiedo dove l’Enpa voglia vogliano arrivare». Secondo San Cristoforo, la vicenda rischia di portare danno all’intera comunità, paralizzando l’attività di selecontrollo. La Provincia ricorda anche che grazie agli abbattimenti vengono uccise ogni anno circa 20 mila nutrie, cercando di contenere la popolazione complessiva di questi animali a circa 60mila. Sulla stessa linea di pensiero del presidente Foroni si colloca l’assessore provinciale con delega a Caccia e Pesca Matteo Boneschi che ha già inviato una lettera ai comuni lodigiani, al Prefetto e all’Enpa.
    T.T.

    Tratto da http://ilgiorno.ilsole24ore.com


    E poi c'è pure chi paga per partecipare ai corsi di "abilitazione" ...e alla fine a rimetterci siamo sempre noi cacciatori. Che se lo sbrigassero questi "geni" delle associazioni animaliste il problema nocivi (magari iniziando a pagare per i danni procurati dai simpatici animaletti)

Pubblicita STANDARD

Comprimi

Ultimi post

Comprimi

Unconfigured Ad Widget

Comprimi
Sto operando...
X