annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Pubblicita 600x70

Comprimi

!

Comprimi
Ciao, Ospite! Oggi è il N/A Sono le ore N/A

Per gli esperti di ricarica cal.20

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Zoom Testo
    #1

    Per gli esperti di ricarica cal.20

    Buongiorno vorrei sapere se è possibile clonare questa cartuccia,grazie https://www.rc-cartridges.com/rc_ato...eel_hp-70.html

  • Zoom Testo
    #2
    Clonare una cartuccia che esce da una catena di "montaggio", e messa in commercio, non è una cosa semplice. Sicuramente la polvere non è come quella che vendono nelle armerie, i vari componenti potrebbero non essere come quelli che utilizziamo noi. Loro fanno le prove in canna manomertica modificando e aggiustando qualora fosse necessario la carica della polvere. Senza dimenticare la loro sofisticata linea di chiusura delle cartucce.
    Personalmente cercherei di correggere e di adattare una mia "creatura", alla fisime del mio fucile.
    piero
    flou, Pieffe50 e arsvenandi piace questo post.
    NON SI DISCUTE PER AVERE RAGIONE MA PER CAPIRE
    " Jorge Luis Borges "

    COMMENTA


    • Zoom Testo
      #3
      Pietro sono d'accordo con te, però non capisco quale sia la loro sofisticata linea di chiusura, credo sia una semplice chiusura a 2-3-4 passaggi, niente che non si possa riprodurre a casa nostra con le dovute attrezzature, giusto? Dimmi se sbaglio

      COMMENTA


      • Zoom Testo
        #4
        Allora smonta le cartucce citate, acquista i prodotti necessari, munisciti di bersagli prova, tavolette x prova penetrazione e comincia il divertimento ....
        Del resto la ricarica è questa.

        COMMENTA


        • Zoom Testo
          #5
          Originariamente inviato da Coombaccio76 Visualizza il messaggio
          Pietro sono d'accordo con te, però non capisco quale sia la loro sofisticata linea di chiusura, credo sia una semplice chiusura a 2-3-4 passaggi, niente che non si possa riprodurre a casa nostra con le dovute attrezzature, giusto? Dimmi se sbaglio
          Acquista le attrezzature necessarie, prova a riprodurre le chiusure, e facci sapere come vengono. Ne riparliamo dopo.
          Sempre a tua disposizione
          piero
          NON SI DISCUTE PER AVERE RAGIONE MA PER CAPIRE
          " Jorge Luis Borges "

          COMMENTA


          • Zoom Testo
            #6
            Le attrezzature già le ho e le chiusure che pratico non hanno niente da invidiare a quelle fatte dalle casa produttrici, anzi ti dirò che che ci sono cartucce in giro con orlature che sono moooolto peggio delle mie e di molti altri ricaricatori,
            francesco70 piace questo post.

            COMMENTA


            • Zoom Testo
              #7
              Carissimo Colombaccio, non resta che provare. Sul tipo di polvere che viene utilizzato per assemblare la cartuccia RC in questione non posso aiutarti.
              Se qualcuno del Forum, ha notizie certe, sul propellente che la RC impiega in quelle cartucce, che ce lo faccia conoscere.
              piero
              NON SI DISCUTE PER AVERE RAGIONE MA PER CAPIRE
              " Jorge Luis Borges "

              COMMENTA


              • Zoom Testo
                #8
                La mia critica era rivolta solo alla chiusura e non agli altri componenti come avevo già scritto, è ormai chiaro che le polveri che usano le grandi aziende non sono assolutamente sovrapponibile alle polveri in nostro possesso, replicare una cartuccia fatta da aziende non è praticamente possibile, ma si possono creare cartucce ottime per le nostre armi
                oreip piace questo post.

                COMMENTA


                • Zoom Testo
                  #9
                  Permettetemi una domanda visto che ormai è molti anni che non ricarico, secondo quello che dite per esempio la Baschieri nelle loro cartucce mette una polvere diversa nelle cartucce rispetto alla polvere che vende singolarmente?

                  Potrei sbagliarmi ma tutta sta gran precisione nelle ricariche industriali io non la vedo, magari ci saranno più controlli per le cartucce sportive, ho sempre letto che le cariche industriali non sono mai precise e che ci sono differenze in termini di peso (piombo o polvere) anche nello stesso scatolo, ho letto alcune recensioni di cartucce è uno dei requisiti che veniva controllato era la regolarità della carica nella confezione (smontando 5 cartucce) questo dimostra che si possono verificare differenze di peso tra le cartucce.
                  Penso che uno dei principali motivi della ricarica casalinga sia proprio quello di sapere esattamente quanta polvere e quanto piombo ha la cartuccia che stai sparando e in base alla stagione controllarne il rendimento per eventuali futuri aggiustamenti.
                  Beato chi ricarica..
                  oreip piace questo post.

                  COMMENTA


                  • Zoom Testo
                    #10
                    La mia armeria non le possiede questo tipo di cartuccia,ma appena riesco a trovarla,ne scarico qualcuna,per vedere gli elementi che la compongono,e magari vi faccio sapere,ciao
                    oreip piace questo post.

                    COMMENTA


                    • Zoom Testo
                      #11
                      Buongiorno, la precisione nelle cartucce commerciali effettivamente non lo riscontrata, credo che quello sia un "rischio calcolato" il fatto è che in base alle cariche che vanno a fare possono modificare leggermente le polveri per vivacizzarle o progressivarle, quindi già si capisce perché non è possibile replicarle, qualche anno fa sezionai delle munizioni di una nota armeria toscana che andavano benone e trovai dentro della gm3 con dei marcatori fucsia che avevano evidentemente messo per modificare leggermente la polve
                      oreip piace questo post.

                      COMMENTA


                      • Zoom Testo
                        #12
                        Originariamente inviato da Coombaccio76 Visualizza il messaggio
                        Buongiorno, la precisione nelle cartucce commerciali effettivamente non lo riscontrata, credo che quello sia un "rischio calcolato" il fatto è che in base alle cariche che vanno a fare possono modificare leggermente le polveri per vivacizzarle o progressivarle, quindi già si capisce perché non è possibile replicarle, qualche anno fa sezionai delle munizioni di una nota armeria toscana che andavano benone e trovai dentro della gm3 con dei marcatori fucsia che avevano evidentemente messo per modificare leggermente la polve
                        Non era GM3 era PRIMA.

                        Non credo che le armerie o le case caricatrici si mettono a modificare la polvere. Semplicemente ai produttori possono uscire lotti leggermente più vivaci o leggermente più progressivi rispetto allo standard registrato in gazzetta. Non possono mettere in vendita al dettaglio questi lotti e li vendono alle case caricatrici cartucce con le specifiche di caricamento.
                        Per me questo è il motivo delle differenze che potrebbero esserci tra le polveri vendute al pubblico e che molto spesso coincidono con i lotti per le case caricatrici e alcuni lotti particolari fuori standard venduti alle case.
                        Il fatto che tra noi caricatori viene fuori un discorso che le armerie si fanno fare le polveri a parte, mi sembra che stia prendendo piede come leggenda metropolitana.
                        oreip piace questo post.
                        Tullio

                        COMMENTA


                        • Zoom Testo
                          #13
                          Buongiorno, jzcia come fai a sapere di quale munizione sto parlando? Come fai a dire che è prima? Di certo la prima non ha marcatori fucsia..... quindi pensi che le case produttrici fanno polveri un po' a caso e se non vengono come dovrebbero si testano in canna manometrica e si danno alle armerie con delle specifiche tutte sue? Secondo il mio punto di vista non è così, secondo me le armerie si fanno fare polveri adatte alle grammature richieste e il produttore mette appunto una polvere che può modificare leggermente nella vivacità e nella progressività per creare dosi Minime con massimo rendimento, e per chi carica migliaia di cartucce, mettere dentro dosi minime puo fare una grande differenza di prezzo finale, tutto questo per risparmiare sui costi di ricarica e guadagnare di più alla fine, dietro a tutte ste cose ci sono i soldi se ancora non se capito....... Saluti

                          COMMENTA


                          • Zoom Testo
                            #14
                            Originariamente inviato da Coombaccio76 Visualizza il messaggio
                            Buongiorno, jzcia come fai a sapere di quale munizione sto parlando? Come fai a dire che è prima? Di certo la prima non ha marcatori fucsia..... quindi pensi che le case produttrici fanno polveri un po' a caso e se non vengono come dovrebbero si testano in canna manometrica e si danno alle armerie con delle specifiche tutte sue? Secondo il mio punto di vista non è così, secondo me le armerie si fanno fare polveri adatte alle grammature richieste e il produttore mette appunto una polvere che può modificare leggermente nella vivacità e nella progressività per creare dosi Minime con massimo rendimento, e per chi carica migliaia di cartucce, mettere dentro dosi minime puo fare una grande differenza di prezzo finale, tutto questo per risparmiare sui costi di ricarica e guadagnare di più alla fine, dietro a tutte ste cose ci sono i soldi se ancora non se capito....... Saluti
                            Che ci siano dietro i soldi s'è capito da un pezzo. Ma questo in tutte le attività.
                            La PRIMA delle prime edizioni aveva dei marcatori gialli o arancioni.
                            Se le cartucce sono di un'armeria che ricarica per se probabilmente se non è PRIMA è GM3 con un pò di polvere AQUILA Granulare che è molto simile alla GM3 ma di colore fucsia.
                            Riguardo alle polveri in generale, per essere messe in commercio, sono tutte registrate in gazzetta ufficiale con le caratteristiche del "lotto tipo" elencate una per una. Non si può uscire da queste caratteristiche altrimenti il produttore dovrà registrare la polvere con un altro nome.
                            Tullio

                            COMMENTA


                            • Zoom Testo
                              #15
                              Prima mi dici che le case passano alle armerie polveri fuori vivacità, poi che le case anno da render conto alla Gazzetta ufficiale per la vivacità "tipo" poi che la polvere in questione è prima ma non gm3 modificata per poi finire con il maschietto di gm3 con acquila, per quanto riguarda il maschietto mi sento di escluderlo anche se la mano sul fuoco non la metterei, per il resto scusa la franchezza ma sono solo congetture le tua......

                              COMMENTA

                              Accedi o Registrati

                              Comprimi

                              Pubblicita STANDARD

                              Comprimi

                              Ultimi post

                              Comprimi

                              Sto operando...
                              X