annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Efficacia delle prolunghe

Comprimi

Sostieni Mygra per la stagione venatoria 2020/21 - Offrici un caffè

Comprimi
Ciao, Ospite! Subito per te l'attivazione automatica dell' Account Premium per tutto l'anno! A partire dal N/A Ora: N/A
Questa è una discussione evidenziata.
X
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 3 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (2) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • scusa Giovanni ho visto che nella seconda foto c'è ne uno per benelli crio, ma che strozzatura ha

    COMMENTA


    • Originariamente inviato da kim-lea Visualizza il messaggio
      scusa Giovanni ho visto che nella seconda foto c'è ne uno per benelli crio, ma che strozzatura ha
      Non saprei. Se alludi a quello nella tabella sono sicuro che si tratti di un x-full
      CHI SE FA PECORA OBBEDISCE AR PECORARO!

      COMMENTA


      • Originariamente inviato da walker960walker Visualizza il messaggio

        ----------------------------------------------------------------------------------------------------------
        Weeee nessuno risponde?.... Dormite?....
        Ti dico cosa penso senza pretesa di essere esaustivo.
        A mio parere l'elemento più importante e sottovalutato della configurazione fucile/canna/cartuccia è proprio lo strozzatore.
        E non intendo tanto la foratura o il fatto di essere in-out o di essere "ported", quanto proprio la "fattura" dello stesso ed in particolare il profilo.
        Uno strozzatore fatto male, rovina tutta la configurazione; uno strozzatore "venuto bene" fa gridare al miracolo.
        Sono pochi i produttori di strozzatori (quasi nessuno se parliamo di strozzatori di serie) che entrano nel dettaglio del profilo (lunghezza della parte non cilindrica, disegno della stessa, ecc...) e grossa colpa di ciò ce l'ha il cacciatore che non lo chiede.
        Nel tuo caso, a mio avviso, hai pescato uno strozzatore fatto bene, il resto sono dettagli.
        Lando


        Quando un uomo con la pala incontra un uomo con la pistola scarica, l'uomo con la pistola scarica è un uomo morto!

        COMMENTA


        • Non sono un esperto , ma oltre alla fattura dello strozzatore è molto importante l'accoppiamento con la canna.
          Sia la sede che lo strozzatore hanno delle tolleranze , il gioco che si crea potrebbe portare a problemi di allineamento e concentricità.
          Credo sia piuttosto complicato a livello meccanico realizzare un buon binomio strozzatore canne .

          COMMENTA


          • walker960walker
            walker960walker commentata
            Modifica di un commento
            Mha! Credo che oggi con questi torni moderni computerizzati, questo problema non sussiste. Certo.... ci sono torni e torni!

        • Originariamente inviato da lando Visualizza il messaggio


          Con Centro si gioca, gli vogliamo bene, ma siccome lui è l'unico del forum che spacca piattelli e ammazza animali, noi altri siamo o padelloni o usiamo fucili inadatti quindi, visto che nn prendiamo mai niente, dobbiamo rivalerci in qualche modo...
          Tu Mauro, invece, sei molto paziente ad intervenire (unico con pochi altri veramente titolato a farlo) in questa arena dove chiunque dice la sua.

          Per la stima che ho di Adamati, che è stato anche nostro utente per alcuni anni, avrei potuto guardare il video e dire, vabbè, avete ragione.
          Però scusami, non ce l'ho fatta.
          Anche se mi piace giocare, sono anch'io, nel mio campo, un tecnico e non posso esulare dal verificare le cose.
          Poi magari non ci riesco, ma ci devo provare.

          La prima cosa che mi è mancata del video è quello che ho evidenziato nel tuo post: quali sono le conseguenze di quello che ci è stato fatto vedere?
          Quanto, all'atto pratico, cambia nell'effetto della fucilata?
          Se negli esempi portati con cartucce senza contenitore siamo tutti abbastanza d'accordo che la carica di pallini possa risentire della spinta dei gas, nel caso di borre-contenitore vorrei un parere.

          Ieri sera ho preparato delle immagini che, nelle mie intenzioni, avrei voluto sottoporre a Centro, ma poi sarebbe finita in caciara e quindi, se mi permetti, le sottopongo a te in maniera seria.

          1) Sciami A e B: secondo te, quale dei due ha subito più dispersione? A si presenta molto più allungato, ma B ha una dispersione radiale maggiore. E' corretto?
          2) Sciami C e D: sono davvero così diversi da giustificare differenze di effetto terminale?

          Grazie

          [ATTACH=JSON][][/ATTACH]

          [ATTACH=JSON][][/ATTACH]





          Ciao Lando, ho seguito con attenzione i tuoi commenti che condivido pienamente anche se non sono intervenuto.

          Ho quotato quest'ultimo perché hai posto l'accento sul fatto che al di là delle chiacchiere di chi commenta i filmati se guardiamo per bene le rosate le realtà sono ben diverse da quelle che l'autore del filmato vuole farci intendere.

          Nel filmato si nota che:

          - il toro gassoso non sopravanza MAI lo sciame dei pallini: la massa del piombo sia con il contenitore che con la borra in feltro è SEMPRE davanti al fumo dei gas fuoriusciti, dunque non vedo come i gas possano disperdere i pallini se rimangono dietro di loro.
          Già questo da una idea di quanto il soffio di bocca sia realmente ininfluente sulla rosata.

          - in nessun fotogramma nemmeno in quelli a 2,5 metri dal vivo di volata si vedono pallini palesemente "fuori sciame" come avrebbe dovuto essere se deviati dal soffio di bocca.

          - fra la rosata C e D la rosata C ottenuta con lo strozzatore X2 Beretta è stretta e compatta molto più di quella D realizzata con il Briley.
          Se non ci facciamo incantate dai commenti, chiaramente di parte, ma vediamo la realtà per quello che è, non ci vuole un esperto per capire che la rosata C è preferibile per dimensione e compattezza a quella D ottenuta con il Briley.

          il disassamento della borra che fa deviare la carica dalla sua traiettoria, in quei sparuti casi in cui il fenomeno si manifesta, è dovuto ad un malfunzionamento della borra non certo legato alla lunghezza o strozzatura della canna, o a questo o quello strozzatore. In ogni caso l'evento è così singolare da risultare ininfluente ai fini statistici.

          Voglio precisare che non ho niente da opinare un merito agli ottimi strozzatori Briley, il mio unico intento è quello di sottolineare proprio con i fotogrammi reali, che tanto con strozzatori tradizionali che con fori ported il soffio di bocca è praticamente ininfluente sullo sciame dei pallini.


          Tirando le conclusioni:

          - la lunghezza della canna è ininfluente sulla velocità iniziale: 10 cm. di differenza fra una canna da 61,è una da 71 producono 10 m/s di V0 in più a favore della canna più lunga, un niente se consideriamo che 10 ms sono lo scarto di tolleranza normale fra una cartuccia e l'altra appartenenti ad uno stesso lotto.

          - intorno ai 45 metri le velocità residue si equiparano dunque anche qualora ci fosse una diversa v0 fra canna lunga e canna "corta" il potere d'arresto è praticamente uguale.

          - il variare della temperatura e delle altre condizioni atmosferiche agisce in eguale misura sia in canne corte che lunghe e dunque lo scarto fra una v0 e l'altra resta invariato.

          - Il soffio di bocca come si vede dai filmati è ininfluente sullo sciame dei pallini.

          Dunque all'atto pratico non esiste una ragione al mondo per cui una canna più lunga debba sparare più lontano o fornire rosate migliori rispetto ad una più corta.

          Ad oggi di certo c'è che le canne lunghe dotate di bindella, aiutano ad essere più precisi nella mira e i fori ported limitano l'impennamento dell'arma,
          Tutte le altre convinzioni nascono da esperienze e/o fisse personali, (per carità rispettabilissime), ma che per attendibilità lasciano il tempo che trovano in quanto prive di qualsiasi elemento scientifico atto ad avvalorarne la credibilità.

          un saluto

          Maurizio




          COMMENTA


          • Originariamente inviato da mauanto61 Visualizza il messaggio


            Ciao Lando, ho seguito con attenzione i tuoi commenti che condivido pienamente anche se non sono intervenuto.

            Ho quotato quest'ultimo perché hai posto l'accento sul fatto che al di là delle chiacchiere di chi commenta i filmati se guardiamo per bene le rosate le realtà sono ben diverse da quelle che l'autore del filmato vuole farci intendere.

            Nel filmato si nota che:

            - il toro gassoso non sopravanza MAI lo sciame dei pallini: la massa del piombo sia con il contenitore che con la borra in feltro è SEMPRE davanti al fumo dei gas fuoriusciti, dunque non vedo come i gas possano disperdere i pallini se rimangono dietro di loro.
            Già questo da una idea di quanto il soffio di bocca sia realmente ininfluente sulla rosata.

            - in nessun fotogramma nemmeno in quelli a 2,5 metri dal vivo di volata si vedono pallini palesemente "fuori sciame" come avrebbe dovuto essere se deviati dal soffio di bocca.

            - fra la rosata C e D la rosata C ottenuta con lo strozzatore X2 Beretta è stretta e compatta molto più di quella D realizzata con il Briley.
            Se non ci facciamo incantate dai commenti, chiaramente di parte, ma vediamo la realtà per quello che è, non ci vuole un esperto per capire che la rosata C è preferibile per dimensione e compattezza a quella D ottenuta con il Briley.

            il disassamento della borra che fa deviare la carica dalla sua traiettoria, in quei sparuti casi in cui il fenomeno si manifesta, è dovuto ad un malfunzionamento della borra non certo legato alla lunghezza o strozzatura della canna, o a questo o quello strozzatore. In ogni caso l'evento è così singolare da risultare ininfluente ai fini statistici.

            Voglio precisare che non ho niente da opinare un merito agli ottimi strozzatori Briley, il mio unico intento è quello di sottolineare proprio con i fotogrammi reali, che tanto con strozzatori tradizionali che con fori ported il soffio di bocca è praticamente ininfluente sullo sciame dei pallini.


            Tirando le conclusioni:

            - la lunghezza della canna è ininfluente sulla velocità iniziale: 10 cm. di differenza fra una canna da 61,è una da 71 producono 10 m/s di V0 in più a favore della canna più lunga, un niente se consideriamo che 10 ms sono lo scarto di tolleranza normale fra una cartuccia e l'altra appartenenti ad uno stesso lotto.

            - intorno ai 45 metri le velocità residue si equiparano dunque anche qualora ci fosse una diversa v0 fra canna lunga e canna "corta" il potere d'arresto è praticamente uguale.

            - il variare della temperatura e delle altre condizioni atmosferiche agisce in eguale misura sia in canne corte che lunghe e dunque lo scarto fra una v0 e l'altra resta invariato.

            - Il soffio di bocca come si vede dai filmati è ininfluente sullo sciame dei pallini.

            Dunque all'atto pratico non esiste una ragione al mondo per cui una canna più lunga debba sparare più lontano o fornire rosate migliori rispetto ad una più corta.

            Ad oggi di certo c'è che le canne lunghe dotate di bindella, aiutano ad essere più precisi nella mira e i fori ported limitano l'impennamento dell'arma,
            Tutte le altre convinzioni nascono da esperienze e/o fisse personali, (per carità rispettabilissime), ma che per attendibilità lasciano il tempo che trovano in quanto prive di qualsiasi elemento scientifico atto ad avvalorarne la credibilità.

            un saluto

            Maurizio



            Alleluia! Alleluia!

            Amen!
            Sopra ogni cosa combatti l'ignoranza.

            martino de michele

            " La Caccia è affascinante ed emozionante ANCHE quando la selvaggina scarseggia....e tu, nonostante tutto, ti diverti lo stesso perchè sei a Caccia."
            Un Cacciatore.

            COMMENTA




            • Solo l'esperienza ci consente di capire , il miglior utilizzo del binomio arma/munizione

              Credo in questa questione fondamentale ,l'abbinamento con l'assetto utilizzato, la resa balistica di una canna è molto influenzata dal caricamento che utilizziamo , a volte possiamo riscontrare delle ottime rese balistiche con un determinato caricamento , mentre otteniamo risultati opposti con caricamenti leggermente divesi.

              Chi ricarica lo sa bene.

              L'estrema specializzazione delle munizioni e la convinzione che non esiste una cartuccia per tutte le stagioni , mi porta a pensare questo.

              Il fatto che le cartucce più potenti sono caricate con propellenti lenti ha sviluppato la convinzione che per certe caccie siano necessarie canne molto lunghe.

              Con le polveri moderne , una canna da 70/71 cm. brucia completamente anche con le polveri più lente , e sono rari i casi in cui è conveniente usare canne da 75/76 cm.

              Restando il fatto che il grado di vivacità del propellente deve essere compatibile con la lunghezza della canna.

              Canne troppo corte rispetto alla vivacità della polvere sviluppano l'effetto tanto caro a Centro , grandi botti fiammate e dispersione dei pallini.

              Nella maggioranza dei casi una canna da 65/67 , a secondo dei propellenti spunta qualche metro al secondo in più di velocità.
              E' indicativo che tutti i fucili anche i più estremi , hanno fra le varie opzioni canne da 65/67 centimetri.


              Naturalmente queste sono mie personalissime opinioni.













              COMMENTA


              • Grazie Maurizio, hai scritto un bel post che riepiloga tutto quanto uscito nell'intera discussione.

                Ci tengo a precisare che sono utilizzatore ed estimatore degli strozzatori Briley e che ciò che ho sostenuto negli ultimi post riguarda esclusivamente la presunta differenza di prestazione su cartucce con contenitore di un ported vs uno strozzatore "normale".
                Chi ha usato Briley o altri strozzatori non di serie e ne ha apprezzato le doti, avrà certamente notato che queste prestazioni sono possibili sia con versioni ported sia con versioni "piene".

                Questa discussione non sarebbe mai nata se il tiratore/cacciatore in genere si accontentasse di individuare un'arma che soddisfa le sue esigenze o che sia migliore di quella possieduta precedentemente e non andasse a cercarne i motivi.
                Quando questo invece succede, si incorre in grossolani errori perché si ritiene di individuare in determinate caratteristiche i motivi della bontà o meno dell'arma, che poi risultano irrilevanti rispetto ad altri che non sono stati nemmeno considerati.


                Lando


                Quando un uomo con la pala incontra un uomo con la pistola scarica, l'uomo con la pistola scarica è un uomo morto!

                COMMENTA


                • Originariamente inviato da mauanto61 Visualizza il messaggio


                  Ciao Lando, ho seguito con attenzione i tuoi commenti che condivido pienamente anche se non sono intervenuto.

                  Ho quotato quest'ultimo perché hai posto l'accento sul fatto che al di là delle chiacchiere di chi commenta i filmati se guardiamo per bene le rosate le realtà sono ben diverse da quelle che l'autore del filmato vuole farci intendere.

                  Nel filmato si nota che:

                  - il toro gassoso non sopravanza MAI lo sciame dei pallini: la massa del piombo sia con il contenitore che con la borra in feltro è SEMPRE davanti al fumo dei gas fuoriusciti, dunque non vedo come i gas possano disperdere i pallini se rimangono dietro di loro.
                  Già questo da una idea di quanto il soffio di bocca sia realmente ininfluente sulla rosata.

                  - in nessun fotogramma nemmeno in quelli a 2,5 metri dal vivo di volata si vedono pallini palesemente "fuori sciame" come avrebbe dovuto essere se deviati dal soffio di bocca.

                  - fra la rosata C e D la rosata C ottenuta con lo strozzatore X2 Beretta è stretta e compatta molto più di quella D realizzata con il Briley.
                  Se non ci facciamo incantate dai commenti, chiaramente di parte, ma vediamo la realtà per quello che è, non ci vuole un esperto per capire che la rosata C è preferibile per dimensione e compattezza a quella D ottenuta con il Briley.

                  il disassamento della borra che fa deviare la carica dalla sua traiettoria, in quei sparuti casi in cui il fenomeno si manifesta, è dovuto ad un malfunzionamento della borra non certo legato alla lunghezza o strozzatura della canna, o a questo o quello strozzatore. In ogni caso l'evento è così singolare da risultare ininfluente ai fini statistici.

                  Voglio precisare che non ho niente da opinare un merito agli ottimi strozzatori Briley, il mio unico intento è quello di sottolineare proprio con i fotogrammi reali, che tanto con strozzatori tradizionali che con fori ported il soffio di bocca è praticamente ininfluente sullo sciame dei pallini.


                  Tirando le conclusioni:

                  - la lunghezza della canna è ininfluente sulla velocità iniziale: 10 cm. di differenza fra una canna da 61,è una da 71 producono 10 m/s di V0 in più a favore della canna più lunga, un niente se consideriamo che 10 ms sono lo scarto di tolleranza normale fra una cartuccia e l'altra appartenenti ad uno stesso lotto.

                  - intorno ai 45 metri le velocità residue si equiparano dunque anche qualora ci fosse una diversa v0 fra canna lunga e canna "corta" il potere d'arresto è praticamente uguale.

                  - il variare della temperatura e delle altre condizioni atmosferiche agisce in eguale misura sia in canne corte che lunghe e dunque lo scarto fra una v0 e l'altra resta invariato.

                  - Il soffio di bocca come si vede dai filmati è ininfluente sullo sciame dei pallini.

                  Dunque all'atto pratico non esiste una ragione al mondo per cui una canna più lunga debba sparare più lontano o fornire rosate migliori rispetto ad una più corta.

                  Ad oggi di certo c'è che le canne lunghe dotate di bindella, aiutano ad essere più precisi nella mira e i fori ported limitano l'impennamento dell'arma,
                  Tutte le altre convinzioni nascono da esperienze e/o fisse personali, (per carità rispettabilissime), ma che per attendibilità lasciano il tempo che trovano in quanto prive di qualsiasi elemento scientifico atto ad avvalorarne la credibilità.

                  un saluto

                  Maurizio



                  Ciao Maurizio, ovviamente nessuno di voi mi ha convinto, te compreso naturalmente e provo a spiegartelo rispondendoti punto per punto:
                  1)A differenza di quanto affermi la lunghezza della canna e' influente sulla velocita' iniziale specie con polveri a lenta combustione con le quali si guadagnano fino a circa 2m/s per ogni cm di canna in piu in lunghezze comprese fra' i 65 e i 76cm. Per lunghezze di canna da 65 cm a 55cm Granelli scrisse che le perdite di velocita variano dal 6 all'8%, mentre con canne piu corte tale abbassamento puo' superare il 16%. Ora come tanti altri starai pensando che il maestro balistico appartiene ad un epoca passata visto che ci ha lasciati a meta degli anni 90 e che ora le polveri ed i materiali di caricamento si sono evoluti....Ma sei proprio sicuro? io ti rispondo che all'epoca del Granelli avevamo come oggi polveri con qualsiasi grado di vivacita, avevamo cartucce tutta plastica, ed inneschi del tipo Martignoni U684-U686-U688, i fiocchi dfs 615-616, il Winchester famosissimo dfs 209, e gli immancabili cx 1000 e 2000 prodotti dalla francese Gevelot distribuiti dalla Cheddite.
                  Il risultato finale di tali cartucce in termini di prestazioni era uguale a quello prodotto dalle attuali, basti guardare le prove al banco (stesse velocita e pressioni, ottime distribuzioni).....
                  Le canne pure non sono cambiate, non si e' scoperto nulla di nuovo, un tempo come oggi c'erano tubi costruiti con stessi materiali e profili interni con vari diametri di asta..
                  2) Avevo detto che le velocita residue oltre i 40/45m di distanza tendono ad equiparasi ma cio non significa che diventano esattamente uguali a prescindere dalla velocita iniziale . Avevo affermato che aumentando la velocita iniziale non si registrano mai aumenti proporzionali di velocita residue. Se aumentassimo la V/0 di 50m/s secondo te non si registrerebbero aumenti di velocita residue??? te lo chiedo tanto per chiarirti il concetto...
                  Dunque alla luce di quanto ho affermato sono pienamente convinto che il potere d'arresto e' invece influenzato "anche" dalla lunghezza della canna, poiche come affermo' anche il Granelli , essa agisce in modo notevole sul lavoro utile della carica, poiche modifica la velocita iniziale dei pallini....ma non solo aggiungo che siccome influisce anche sul soffio di bocca, il grado di compattezza della rosata ne risente e quindi non puo non incidere sulla portata utile.
                  3)Se ricordi bene qualche pag indietro (ed in altre occasioni )avevo affermato che in presenza di condizioni meteo avverse, le perdite di velocita iniziale possono raggiungere anche 20/25m/s.
                  Ma secondo te e' la stessa cosa fronteggiare tale perdita con una canna lunga 81 ed un moncherino da 60? Ti vorrei ricordare che fra le due canne ( a parita di caratteristiche) utilizzando cartucce progressive quella piu corta in condizioni normali sviluppa grosso modo velocita piu basse (V/0) di circa 42m/s
                  4) Il soffio di bocca purtroppo esiste perche' e stato riconosciuto da tutti gli esperti balistici,e come ho gia detto incide negativamente sulla compatezza della rosata specie su canne molto corte, con cariche progressive, e con tutte le cartucce senza contenitore. Sono del parere che certi strozzatori adatti all'abbassamento di tale fenomeno, siano maggiormente indicati su canne corte o di media lunghezza, mentre poco incidono sulle lunghe.(parere personale)
                  Inoltre, il grosso fragore di sparo prodotto dai moncherini non lascia spazio a dubbi su quanto sia alta la pressione residua in questi tubi.

                  COMMENTA


                  • Porca miseria, ha ricaricato i Giga.
                    Lando


                    Quando un uomo con la pala incontra un uomo con la pistola scarica, l'uomo con la pistola scarica è un uomo morto!

                    COMMENTA


                    • Centro67
                      Centro67 commentata
                      Modifica di un commento
                      Bello lo schioppo che ti sei fatto, ma che canna hai scelto?

                    • lando
                      lando commentata
                      Modifica di un commento
                      101 cm extrafull, va bene anche per le trote in torrente

                    • walker960walker
                      walker960walker commentata
                      Modifica di un commento
                      Lando...... Non ho tutte queste paia di mutande da cambiarmi ad ogni tuo intervento....ihihihihihih Anche perchè ti immagino serio quando fai queste battute.....

                  • Ho sparato migliaia di cartucce con canna 65 cm una Stella, per tiri lunghi ma qualcosa mi mancava, così ho comprato una prolunga da 10 cm una Stella e i selvatici che cadono alle lunghe distanze sono aumentati. Sui tiri medi con uccelli posati ho visto spezzare rami penetrare edere, e vedere il selvatico cadere. Mentre prima con canna 65 cm una Stella se toccava un ramo il piombo perdeva forza. La differenza c'è, forse saranno le cartucce commerciali che hanno bisogno di più tempo per prendere velocità, ma la differenza per me è palese
                    Il colmo per...un cacciatore? Avere un uccello fra le gambe e non potergli sparare !!...

                    COMMENTA


                    • luca96
                      luca96 commentata
                      Modifica di un commento
                      veramente centro67 ci serei anche io dal 3° commento al post che ho avuto migliori penetrazioni con prolunga jolly che però utilizzando lo strozzatore originale non da un importante miglioramento sulle rosate (parlado di anatre con cariche magnum e semi in piombo 5 o più grande)

                    • kim-lea
                      kim-lea commentata
                      Modifica di un commento
                      Centro67, per lunghe distanze cosa intendi 45m, o oltre, poi sulle lunghe distanze quanti pallini sono andati a bersaglio, che usando una prollunga con strozzatura ristretta mi sembra che sia chiaro che si avra una concentrazione di rosata migliore rispetto ad altre con minor strozzatura ,ma la distanza non penso che aumenta in maniera cosi notevole da

                    • giovannit.
                      giovannit. commentata
                      Modifica di un commento
                      Io credo che la Terra sia piatta, non sferica o quasi--come il 99,9% della gente crede. Com'e' che di tutta la popolazione mondiale siamo in cosi' pochi a credere nella Terra Piatta???? Ah, capisco. Ci sono due categorie di persone al mondo: quelli che la pensano come me, e quelli che hanno torto!!!!! :-)

                  • Originariamente inviato da marbizzu Visualizza il messaggio
                    Ho sparato migliaia di cartucce con canna 65 cm una Stella, per tiri lunghi ma qualcosa mi mancava, così ho comprato una prolunga da 10 cm una Stella e i selvatici che cadono alle lunghe distanze sono aumentati. Sui tiri medi con uccelli posati ho visto spezzare rami penetrare edere, e vedere il selvatico cadere. Mentre prima con canna 65 cm una Stella se toccava un ramo il piombo perdeva forza. La differenza c'è, forse saranno le cartucce commerciali che hanno bisogno di più tempo per prendere velocità, ma la differenza per me è palese
                    Se tu avessi letto con attenzione i post precedenti (tranne quelli di Centro67, ma lui è uno zuccone e non cambia idea neanche se gli fai i disegnini) avresti avuto più di una conferma che la maggior lunghezza non è ciò che ha cambiato la resa delle tue fucilate, bensì le caratteristiche costruttive del nuovo strozzatore.
                    Se tu avessi una canna da 75cm e gli montassi lo strozzatore che usavi all'inizio, avresti gli stessi identici risultati che con la canna da 65.
                    Lando


                    Quando un uomo con la pala incontra un uomo con la pistola scarica, l'uomo con la pistola scarica è un uomo morto!

                    COMMENTA


                    • Centro67
                      Centro67 commentata
                      Modifica di un commento
                      Sciocchezze all'ennesima potenza Lando, quando ti entrera' in testa che e' il binomio aumento delle velocita iniziali e abbassamanto del soffio di bocca a fare la differenza, sara troppo tardi.

                    • marbizzu
                      marbizzu commentata
                      Modifica di un commento
                      Che vuoi che ti dica sarà un fattore psicologico, o mi piace portare a spasso per ore una canna 75cm con peso maggiorato ma a me le rosate sembrano più strette, però di prove ne ho fatte. Poi ci stanno i tiri eccezionali, quando con canna 65 3 stelle buttai un tordo a 35-40 metri posato, con mio grande stupore sparando una dimar pb10.

                  • Originariamente inviato da lando
                    Se tu avessi una canna da 75cm e gli montassi lo strozzatore che usavi all'inizio, avresti gli stessi identici risultati che con la canna da 65.
                    Scusami ma non posso che dissentire.
                    Nella mia esperienza con benelli canna 65 con montata prolunga jolly gemini più 10cm sulla quale è montato lo strozzatore originale quindi allungando la canna senza toccare lo strozzatore ho visto sul selvatico una migliore penetrazione.
                    Con piombo 5 a 30/35 metri un germano viene sempre trapassato dai pallini mentre con canna da 65 e lo stesso strozzatore solo la metà dei pallini trapassa (tiro di pancia o di schiena quindi tutto il petto lo sterno organi e la placca della schiena)
                    Le prove di rosata invece non mi danno risultati molto diversi tra l'una o l'altra tali da dare una supremazia certa
                    ... nel piccolo non mi esprimo ...
                    Ma per la penetrazione ci metterei la mano sul fuoco

                    COMMENTA


                    • marbizzu
                      marbizzu commentata
                      Modifica di un commento
                      Stessa esperienza con il mio benelli con la stessa prolunga da 65 cm a 75 cm,montando una stella strozzatura originale e sui tiri lunghi sono migliorato.

                  • Originariamente inviato da luca96 Visualizza il messaggio

                    Scusami ma non posso che dissentire.
                    Nella mia esperienza con benelli canna 65 con montata prolunga jolly gemini più 10cm sulla quale è montato lo strozzatore originale quindi allungando la canna senza toccare lo strozzatore ho visto sul selvatico una migliore penetrazione.
                    Con piombo 5 a 30/35 metri un germano viene sempre trapassato dai pallini mentre con canna da 65 e lo stesso strozzatore solo la metà dei pallini trapassa (tiro di pancia o di schiena quindi tutto il petto lo sterno organi e la placca della schiena)
                    Le prove di rosata invece non mi danno risultati molto diversi tra l'una o l'altra tali da dare una supremazia certa
                    ... nel piccolo non mi esprimo ...
                    Ma per la penetrazione ci metterei la mano sul fuoco
                    Luca, col massimo rispetto per le tue esperienze personali, ti posso assicurare che dopo i 35 metri la differenza di velocità terminale è talmente limitata da non avere effetti così evidenti sul selvatico.
                    Al contario, se hai avuto problemi sotto i 35 metri, bisogna ricercare qualche problema "grave", perché a quella distanza nessuna configurazione cartuccia/canna/strozzatore deve dare problemi.

                    Comunque, per quanto diano informazioni limitate, le prove di rosata "parlano" meglio di osservazioni empiriche sui selvatici.

                    Posso chiederti che cartucce spari?
                    Usi cartucce magnum?
                    Lando


                    Quando un uomo con la pala incontra un uomo con la pistola scarica, l'uomo con la pistola scarica è un uomo morto!

                    COMMENTA


                    • luca96
                      luca96 commentata
                      Modifica di un commento
                      sparo un po' di tutto principalmente pm40 camouflage 42 e nsi fast magnum 51 i 35 metri sono la distanza che ho voluto portare di esempio perché ho più esperienze di tiri uguali fatti nei due assetti di arma mentre ti posso parlare di tiri tra i 10 e i 60 metri misurati ad anatre in partenza da fossi dove la prolunga ha sempre dato risultati migliori. D'altro canto potresti avere ragione tu ed essere il fucile non "buono" cosa che non ho mai messo in dubbio ma essendo il mio unico fucile da caccia che alterno con quello da tiro e ogni tanto a quelli di mio padre non posso escudere nulla Sicuramente con quello da tiro ho ottime prestazioni come col l'auto con la prolunga ma pesa

                    • lando
                      lando commentata
                      Modifica di un commento
                      Come ho scritto qualche post indietro, nel momento in cui trovi la configurazione che ti soddisfa, continua ad usarla che fa solo bene. Però non giungere a conclusioni affrettate, ché i motivi sono spesso diversi da quelli che sembrerebbero più evidenti.

                    • luca96
                      luca96 commentata
                      Modifica di un commento
                      certo si fa solo per parlare... comunque quando le finanze collaboreranno non mi farò mancare un automatico nuovo per confronto

                  • anatre uccise a 60 metri volevi dire?

                    COMMENTA


                    • walker960walker
                      walker960walker commentata
                      Modifica di un commento
                      Ti sembra strano?

                    • luca96
                      luca96 commentata
                      Modifica di un commento
                      se ti riferivi a me sì con massima strozzatura e cartucce magnum, sparando in partenza dal fosso è poco più di un tiro a fermo con la massima area di tiro data dall'animale in volo appena alzato

                    • kim-lea
                      kim-lea commentata
                      Modifica di un commento
                      per me si walker perché io onestamente neanche le braccia alzo le potrò alzare una due volta durante la stagione non col pensiero forse c'è la faccio ma più per scogl....... della giornata che non vedi una coda alare cacciabile

                  Pubblicita STANDARD

                  Comprimi

                  Ultimi post

                  Comprimi

                  Unconfigured Ad Widget

                  Comprimi
                  Sto operando...
                  X