annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Lesività della canna

Comprimi

Sostieni Mygra per la stagione venatoria 2020/21 - Offrici un caffè

Comprimi
Ciao, Ospite! Subito per te l'attivazione automatica dell' Account Premium per tutto l'anno! A partire dal N/A Ora: N/A
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Lesività della canna

    Ciao a tutti!
    possiedo un Benelli M2 Cal 12, faccio migratoria, tordi, allodole colombacci.
    Ho un problema con la canna del fucile.
    Con piombo fine effettuato tiri modesti ma li trovo sempre feriti, allungano o riprendono il volo. Cosa che non succede a colombacci con cartuccioni.
    Problema che si presenta con tutte le cartucce e strazzature.
    Come posso aumentare la lesività della canna sui tordi?
    Francesco

  • #2
    Sei sicuro che ti stia bene di calcio ?
    Secondo me li "lisci" tutti quanti...
    Te lo chiedo perchè ho avuto tanti anni fa lo stesso problema con un M1. Tre botte per prendere un tordo ( se...se lo prendevo).
    Poi cambiai il calcio di polimero e ne montai uno in legno. . Lo feci aggiustare di vantaggio e piega....e... problema risolto.

    COMMENTA


    • #3
      Può darsi, ma con beccaccini e colombacci non succede mai
      Tex67 piace questo post.
      Francesco

      COMMENTA


      • #4
        scusa hai provato le stesse cartucce in altro fucile con stessa lunghezza canna e strozzatura, ti dico questo perché il mio socio a cui carico le cartucce dice che sono le cartucce che non vanno fanno penne e via, lo prendo io sparo e cadono poi essendo che si cazzeggia quelle che prende lui le pulisco sul posto è nel 90% dei casi più di 2 pallini addosso non hanno o ala o ventre, direi di concentrarti prima sull'impostazione del fucile

        COMMENTA


        • #5
          la lesività della canna non la puoi aumentare se gia hai provato tutti gli strozzatori devi giocare sulle cartucce, ormai quest'anno è andata il prossimo puliscili sul posto è noto quanti pallini sono andati a segno, se prendi le ali cadono vivi nel ventre vedi piume e vanno via in testa rallentano cadendo prova questi accorgimenti dopo che hai controllato come ti cade il fucile, per il colombaccio se lo spari a tronco d'ala basta un pallino e si accortoccia

          COMMENTA


          • #6
            Non so il motivo ma i colombacci li trovo tutti fulminati, tortore e anatre stessa cosa.
            migliora un po' la situazione quando uso strozzatura stretta, ma spesso li padello o li spappolo.
            Il più delle volte allungano ma alla fine li trovo morti
            Li pulisco io e mi capita anche con pallini in petto, i testa e ali
            Francesco

            COMMENTA


            • #7
              Le due azioni non sono confrontabili. Le cartucce più pesanti per anatre e colombi hanno un altra velocità assolutamente non confrontabile con quelle a piombo fino.... Hanno anche un potere lesivo diverso...una distribuzione diversa.... Insomma non andavano a scuola assieme.
              Magari la velocità "diversa" è proprio più consona al tuo tipo di fucilata.... al tuo modo di vedere l'anticipo.....
              Io comunque in primis rivedrei il calcio...
              kim-lea piace questo post.

              COMMENTA


              • #8
                Prova a tirare su una placca dei colpi di stoccata e vedi se i colpi vanno dove tu hai mirato, se no modifichi il calcio in base a come è andata la schioppettata, se tira bene è un bel problema, ma sinceramente non ho mai sentito canne che con grammature basse vanno male e con più piombo vanno bene o viceversa.Comunque fai attenzione alla piega xche la bindella ha lo scalino quindi vuole una piega in meno rispetto a fucili con bindella normale, a me è successo in Cal 20 un po' di anni fa che appena preso misi la 60 lo provai al piattello e neanche gli elefanti prendevo non vedevo niente quando tiravo e quindi alzavo la testa e colpi bassi ho messo la 55 altra storia, con gli altri fucili con bindella normale tiro con 60 o 65 addirittura
                cico piace questo post.

                COMMENTA


                • #9
                  da quello che hai descritto tu spari ad imbracciare cioè come appoggi il fucile il spalla gli tiri non miri ho sbaglio accompagni al massimo con spostamento del fucile dove va il selvatico

                  COMMENTA


                  • danilovic73
                    danilovic73 commentata
                    Modifica di un commento
                    X vedere se il calcio ti calza bene di stoccata il colpo deve stare nel punto mirato. Tiro sia d imbracciata che d accompagno dipende dall ambiente dove caccio

                • #10
                  Ciao a tutti.
                  Contrariamente a quanto affermano gli altri amici non credo che sia un problema di mira: mi sembra impossibile che anatre beccaccini e colombacci cadano sempre morti, mentre tordi e allodole sempre vivi.

                  Impossibile pensare che in tanti tiri effettuati sulla piccola selvaggina il nostro amico abbia "sempre" scarseggiato il bersaglio colpendolo sempre in punti non vitali e con pochi pallini.

                  È veramente difficile comprendere il perché di questo singolare fenomeno, sembrerebbe che la canna mal digerisca il piombo piccolo, ma Vasco sostiene che i beccaccini cadono morti e quelli non li spara certo con piombo del 6.
                  Potrebbe essere che la canna sia particolarmente efficace sulle lunghe distanze: anatre, colombacci e beccaccini raramente si sparano a breve distanza... ma possibile che non abbia mai sparato tordi e allodole oltre i 30 metri?

                  Prima di tutto farei qualche tiro alla placca con le cartucce e le strozzature in cui le cartucce sono efficaci e quelle che non ammazzano e verificherei le rosate tanto per capire la distribuzione del piombo.

                  Poi, seguendo il pensiero di A.le che giustamente sottolinea le differenze fra cartuccette e cartuccioni in termini di velocità, lesività e distribuzione, mi farei fare delle cartucce da un amico esperto di ricarica e, trovata la cartuccia letale per i colombacci con piombo 7, la replicherei con piombo del 9 per sparare ai tordi e le proverei entrambe nelle stesse condizioni meteo.
                  Se così risolvi dovrai farti caricare delle cartucce ad hoc per il tuo fucile che abbiano pressioni e velocità come quelle provate.

                  Se il problema persiste mi recherei con i due tipi di cartuccia presso un banco prova e verificherei se velocità, pressioni e tempi di canna sono similari, eventualmente farei i dovuti aggiustamenti sulla carica di piombo in modo che la cartuccia a piombo fino abbia la stessa V0 della sorella a piombo più grosso.

                  Se le rosate vanno bene e si sparano i selvatici alle stesse distanze con cartucce identiche in cui cambia solo il numero del piombo e il problema non si risolve, onestamente non saprei più che pesci prendere.
                  Ma sono convinto che mano mano che farai queste verifiche arriverai a scoprire il bandolo della matassa.
                  Facci sapere.

                  un saluto

                  Maurizio

                  COMMENTA


                  • #11
                    dipende con che grammatura è n. spara i beccaccini

                    COMMENTA


                    • #12
                      Ciao, a me è capitato con un Benelli Montefeltro cal.20, acquistato nuovo nel 1995. Canna 65/76 con strozzatori, spesso animali feriti che allungavano o raccolti vivi. L'unica cartuccia che potevo sparare tranquillamente era la semi magnum della fiocchi 32grammi, ma non era certo la cartuccia che volevo usare a tordi. In quegli anni sono state molte canne della Benelli in cal.20 che hanno avuto questo problema, conosco cacciatori della mia zona che avevano lo stesso problema. E' stato l'unico fucile che ho rivenduto, anche l'acquirente dopo una stagione se ne è liberato. Anche le armerie hanno riconosciuto il problema raccogliendo le lamentele dei cacciatori, tranne la Benelli che "ovviamente" interpellata ha negato.
                      Saluti

                      Tex67
                      lucas, Vale78 e walker960walker piace questo post.

                      COMMENTA


                      • #13
                        Originariamente inviato da Tex67 Visualizza il messaggio
                        Ciao, a me è capitato con un Benelli Montefeltro cal.20, acquistato nuovo nel 1995. Canna 65/76 con strozzatori, spesso animali feriti che allungavano o raccolti vivi. L'unica cartuccia che potevo sparare tranquillamente era la semi magnum della fiocchi 32grammi, ma non era certo la cartuccia che volevo usare a tordi. In quegli anni sono state molte canne della Benelli in cal.20 che hanno avuto questo problema, conosco cacciatori della mia zona che avevano lo stesso problema. E' stato l'unico fucile che ho rivenduto, anche l'acquirente dopo una stagione se ne è liberato. Anche le armerie hanno riconosciuto il problema raccogliendo le lamentele dei cacciatori, tranne la Benelli che "ovviamente" interpellata ha negato.
                        Saluti

                        Tex67
                        ------------------------------------------------------------------
                        E' una vita che lo dico! Ma non sono ascoltato. Una serie, (o più di una) dell'M2, sia in cal. 20 che nel cal. 12, sono uscite difettosi. Darei la colpa al mal funzionamento o alla male impostazione di esso, del quale non se ne sono accorti. Anch'io ho avuto l'M2 in cal. 20 e dopo tanti santi tirati giù e altrettante prove di cambio piegature, lunghezza calcio ecc... ho dovuto darlo via, nuovo nuovo.
                        La prova la ebbi quando a quaglie, ne mandai tante indenni, la stessa mattinata, tornai a casa, cambiai fucile e ritornai. Tutte quelle che avevo mandato, vennero a casa con me e tutte di primo colpo. Con grande mia rilassatezza e serenità, avendo scongiurato che il problema fosse mio, lo stesso giorno lo riportai in armeria e presi un Urika, sempre cal. 20.
                        In seguito, altri due M2 cal. 12 provati sparando a palla a bersaglio fisso, (dopo svariate padelle), diedero gli stessi risultati... si sparava a destra e si prendeva a manca! Archiviati anche questi, sostituiti con carabine, (erano utilizzati nella caccia al cinghiale, con canna, uno slag e uno 65 con stroz.).

                        Domando a Vasco: hai provato le stesse cartucce con altri fucili, alla stessa selvaggina e alle stesse distanze? Se si, il problema è lo stesso? Se no, prova quando ne avrai l'opportunità e trai le differenze.
                        Ciao Mauretto, sarai sempre nei miei pensieri.
                        Sta il cacciator fischiando
                        sull'uscio a rimirar..........

                        COMMENTA


                        • kim-lea
                          kim-lea commentata
                          Modifica di un commento
                          tu pensi ad una foratura errata della canna, o ad una lavorazione nella fase di costruzione quando escono dai forni

                        • walker960walker
                          walker960walker commentata
                          Modifica di un commento
                          Io penso che ci sia stato errore nell'elesare i tubi al tornio. Almeno così si è fatto scappare il rappresentante della Benelli

                      • #14
                        Allora facciamo chiarezza!
                        non sono un campione,
                        Ma al tav faccio la mia sporca figura! 16 , 17 18 su 20 li faccio sempre.. soprattutto a caccia chiusa sono cliente settimanale del tav.
                        uso un Breda Vega sovrapposto a volte, e nessun problema.
                        A beccaccini uso jk6 34 gr n7 e mi trovo divinamente, stesse le uso ad alzavole e tortore

                        A colombacci nessun problema, uso n 5 e 6, germani stessa cosa
                        Comincio a pensare che questa canna mal sopporta piombo fine

                        Comunque la prova alla placca la devo fare con entrambi i fucili


                        ​​​
                        Francesco

                        COMMENTA


                        • #15
                          Io sono del parere che quando una canna esce difettosa, spara male con qualunque grammatura e grandezza piombo.
                          Come gia detto anche io farei alcune prove alla placca per verificare penetrazione e distribuzione dei pallini delle cartucce incriminate, inoltre controllerei la giustezza dell'arma su varie distanze, sia sparando in appoggio che di stoccata.
                          Altra cosa importante, ma questi ferimenti su quali distanze avvengono?
                          Sei proprio sicuro che non siano le cartucce un po troppo pompate per le condizioni meteo?

                          COMMENTA

                          Pubblicita STANDARD

                          Comprimi

                          Ultimi post

                          Comprimi

                          Unconfigured Ad Widget

                          Comprimi
                          Sto operando...
                          X