annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

il fucile "tuttacaccia"

Comprimi

Sostieni Mygra per la stagione venatoria 2020/21 - Offrici un caffè

Comprimi
Ciao, Ospite! Subito per te l'attivazione automatica dell' Account Premium per tutto l'anno! A partire dal N/A Ora: N/A
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #46
    La balistica è una scienza perciò c'è poco da ipotizzare sulle prestazioni dei due calibri secondo me..........le prestazioni del 20 e del 12 in mano ad un soggetto invece hanno parecchie variabili "umane" che sono il vero fulcro della diatriba ........io caccio da anni col 20 per tutti i motivi riportati già d parecchi di noi nelle risposte precedenti, mio figlio caccia da cinque anni col 28, spariamo solo cartucce di "nostra produzione" posso garantire che siamo parecchio e dico parecchio soddisfatti sotto tutti i punti di vista anche quelli che non sono strettamente legati al carniere ma alla resa balistica...............in bocca al cocker!!!!!!!!!!!!!!!

    COMMENTA


    • #47
      Originariamente inviato da fabio d.t. Visualizza il messaggio
      Continuo a leggere che le considerazioni riguardo l'eventuale vantaggio nell'utilizzo del 20 rapporto al 12 sia tutto sul minor peso. Nessuno considera invece che il 20 ha una massa minore ed è questa che favorisce il brandeggio più del peso. Poi la massa delle munizioni. Un normale gilet può tranquillamente contenere nelle tasche 50 cartucce del 20, provate a metterle del 12 che invece costringe a portarsi dietro zaini o borse quando si và per scacci o si deve camminare molto. Sempre riguardo le cartucce, il 20 è più veloce da caricare perchè 3 cartucce stanno tranquillamente nella mano anche dei più piccoli fisicamente come me senza fastidi nel caricamento, col 12 bisogna rimmettersi le mani in tasca
      Oggi ci sono in commercio cartucce molto performanti in calibro 20, performanti per tiri al limite come le baschieri F2 long range. La differenza tra lanciare 28 grammi col 20 rapporto 34 o 35 col 12 è solo legata alla precisione quando si utilizzano queste munizioni. Le chance di succeso col calibro più grande sono maggiori alle distanze limite, e tutto dipende dall'abilità nel tiro. Maggiore è la distanza, maggiore dovrà essere l'abilità del tiratore.
      Quindi se il 20 è il fucile giocattolo dei " fighetti ", il 12 lo sarà dei padellari .
      Comunque il tutta caccia, vero, o meglio il fucile che eccellerebbe in ogni situazione venatoria su ogni selvatico non potrà esistere. Esiste il compromesso, il 12 camerato 76 con strazzatori cambiabili lo è, ma non sarà eccellente nel caso si dovessero sparare numerosi colpi alla piccola migratoria, soprattutto non lo sarà se alla fine della giornata si faranno molti km di camminata in contesti impervi, tra arbusti, macchie, sassi e declivi, non lo sarà nei tiri veloci e di stoccata, dove serve velocità di tiro. Il 20 non potrà eccellere nella caccia agli acquatici, non potrà eccellere nella caccia al valico ( ma quanto rappresentano queste 2 situazioni venatorie nel contesto dei praticanti in Italia ? ), ma soprattutto il 20 non potrà eccellere nelle mani di chi non ci coglie e in quelle di chi non l'ha mai posseduto cacciandoci.
      Io comunque per la mia massima gratificazione ho entrambi i calibri, il 12 solo ed esclusivamente utilizzato per gli acquatici, per tutto il resto, una volta provato il 20, non lo ho più abbandonato.
      Fabio perdonami se insisto a quotarti ma seguito a non capirti...
      Se il venti avesse un vantaggio (che non ha) sarebbe solo la leggerezza che andrebbe a favorire il trasporto, visto che balisticamente ha i suoi limiti, ma il tuo 20 Cosmi pesa quanto o piu di un 12..(3,2 kg).e allora io ti dico che se ci ottieni buoni risultati, devi ringraziare proprio il suo peso ben rapportato alla muscolatura ed agli stimoli nervosi di un uomo normodotato come te.......ma vedo che ancora non te ne sei reso conto.
      Inoltre, dato che il tuo cal 12 preferito e' sempre un Cosmi da 3,8 kg, ecco spiegato perche ami cacciare col 20, e ti sembra decisamente molto piu agile. In realta tu col peso vai da un eccesso all'altro, poiche a mio giudizio il tuo 12 pesa troppo, mentre il venti pesa il giusto ma e' solo handiccapato dal calibro. Se ti potessi portare a caccia con me (ma purtroppo non posso perche' sono ospite), ti farei buttare entranbe i fucili, perche' ti risulterebbero inservibili nonostante l'ottima resa balistica delle canne.
      Ti faccio riflettere un pochino..percio ti chiedo: Perche nel 20 non fai uso della carica naturale da 24gr neanche quando vai a tordi? Perche' non vuoi ammettere che una carica del genere e' pressoche ridicola per isidiare un qualsiasi selvatico oltre i 30m?
      Ma un arma che con i 24gr non ti garantisce gli abbattimenti oltre 30m, e che per guadagnare qualche metro di portata (nei limiti della decenza ) ti obbliga ad aumentare il peso di carica con rinculo e pizze in faccia da infarto che arma e?

      COMMENTA


      • #48
        Originariamente inviato da Centro67 Visualizza il messaggio

        Fabio perdonami se insisto a quotarti ma seguito a non capirti...
        Se il venti avesse un vantaggio (che non ha) sarebbe solo la leggerezza che andrebbe a favorire il trasporto, visto che balisticamente ha i suoi limiti, ma il tuo 20 Cosmi pesa quanto o piu di un 12..(3,2 kg).e allora io ti dico che se ci ottieni buoni risultati, devi ringraziare proprio il suo peso ben rapportato alla muscolatura ed agli stimoli nervosi di un uomo normodotato come te.......ma vedo che ancora non te ne sei reso conto.
        Inoltre, dato che il tuo cal 12 preferito e' sempre un Cosmi da 3,8 kg, ecco spiegato perche ami cacciare col 20, e ti sembra decisamente molto piu agile. In realta tu col peso vai da un eccesso all'altro, poiche a mio giudizio il tuo 12 pesa troppo, mentre il venti pesa il giusto ma e' solo handiccapato dal calibro. Se ti potessi portare a caccia con me (ma purtroppo non posso perche' sono ospite), ti farei buttare entranbe i fucili, perche' ti risulterebbero inservibili nonostante l'ottima resa balistica delle canne.
        Ti faccio riflettere un pochino..percio ti chiedo: Perche nel 20 non fai uso della carica naturale da 24gr neanche quando vai a tordi? Perche' non vuoi ammettere che una carica del genere e' pressoche ridicola per isidiare un qualsiasi selvatico oltre i 30m?
        Ma un arma che con i 24gr non ti garantisce gli abbattimenti oltre 30m, e che per guadagnare qualche metro di portata (nei limiti della decenza ) ti obbliga ad aumentare il peso di carica con rinculo e pizze in faccia da infarto che arma e?
        Continui a non leggere completamente ciò che scrivo. Ritengo molto secondario il peso come vantaggio rapporto la massa del 20 decisamente minore tale da favorire il brandeggio più del peso stesso. La presa su un asta fina con la mano è più ferrea rapporto ad un asta meno orgonimica perchè più grande e così bascula e calcio. Non mi sognerei mai di fare caccia vagante col 12 da 3,700 kg., ma sta di fatto che un fucile di tale peso è gestibilissimo da capanno visto che è normale per il tiratore sportivo che si cimenta in pedana
        Riguardo le cariche normali rapporto il calibro, ne faccio uso, ma se poi mi trovo bene con 28 gr. ( massima carica che oggi utilizzo, visto che ad acquatici sono costretto al 12 ), perchè debbo passare ad altre ? Sparo comunque anche e molto spesso 25 grammi rc sipe e 26 F2 classic, ma a volte sono introvabili.
        E se dici che 24 grammi non garantascono abbattimenti puliti oltre i 30 mt. spero che per coerenza la finirai di paragonare lo sporting con tiri ben oltre i 60 mt. ( anche se con 28 gr. ... ma alla fossa si tira con 24 ) alla caccia come spesso sei abituato a scrivere su queste pagine
        sigpic

        ..... cci vostra, quanto ve vojo bene !!!


        COMMENTA


        • #49
          Intanto diciamo che la massa minore del venti non influisce affatto in modo apprezzabile, ma tu ormai stai in fissa co sta cosa. Per quanto riguarda le cariche del fuciletto da te usate credo siano ridicole nonostante maggiorate rispetto al calibro.
          Devi sapere caro Fabio che lo sportiing non e' la caccia, e se e' vero che un pallino di una carica da 28 gr del 7,5 nel cal 12 rompe un piattelllo anche a 60m, e' altrettanto vero che a caccia per fermare con regolarita un selvatico a tale distanza servono cariche magnum del cal 12.
          Inoltre ti sei dimenticato ancora una volta che chi sa rompere i piattelli a 60m sono professionisti del tiro non semplici cacciatori che sparano 10 cartucce al mese.
          Altro aspetto da prendere in considerazione e' che la resa balistica di un cal 12 caricato con 28 gr e' molto maggiore di quella ottenuta dal cal 20 con stessa dose di piombo.

          COMMENTA


          • #50
            Originariamente inviato da Centro67 Visualizza il messaggio
            Intanto diciamo che la massa minore del venti non influisce affatto in modo apprezzabile, ma tu ormai stai in fissa co sta cosa. Per quanto riguarda le cariche del fuciletto da te usate credo siano ridicole nonostante maggiorate rispetto al calibro.
            Devi sapere caro Fabio che lo sportiing non e' la caccia, e se e' vero che un pallino di una carica da 28 gr del 7,5 nel cal 12 rompe un piattelllo anche a 60m, e' altrettanto vero che a caccia per fermare con egolarita un selvatico a tale distanza servono cariche magnum del cal 12.
            Inoltre ti sei dimenticato ancora una volta che chi sa rompere i piattelli a 60m sono professionisti del tiro non semplici cacciatori che sparano 10 cartucce al mese.
            Altra aspetto da prendere in considerazione e' che la resa balistica di un cal 12 caricato con 28 gr e' molto maggiore di quella ottenuta dal cal 20 con stessa dose di piombo.
            a 60m con (quasi) regolarità...le supermagnum, e magari a fermo.
            qualche animale lontano lo tiro giù ogni tanto, anche se non mi garba il "cecchinaggio".
            Sarò anche scarso io con gli anticipi elevati, ma non conosco NESSUNO che all'atto pratico possa vantarsi (magari se ne vanta pure, a sboroneria, ma alla verifica di persona assolutamente no) di tirare e fulminare abitudinariamente selvatici a 60m.
            Non so poi se il tungsteno fa i miracoli, perchè non lo conosco
            "Le primavere e i paesaggi hanno un grave difetto: sono gratuiti. L’amore per la natura non fornisce lavoro a nessuna fabbrica."
            (Aldous Huxley)

            COMMENTA


            • Centro67
              Centro67 commentata
              Modifica di un commento
              Con tutta onesta ti dico che se mi carichi il fucile con ottime cartucce magnum del 5 e mi fai passare di traverso un colombo a 60m lo butto giu con poche eccezioni.
              Sparo molto meglio lontano che vicinissimo

            • il migratorista
              il migratorista commentata
              Modifica di un commento
              Abbattere con regolarità a 60 m? di gente che spara bene ne conosco un po'...persone che in una stagione contano sulle dita delle mani gli animali sbagliati, ma per tutti 60 m sono 60 m, che al volo sono sempre stimati e mi piacerebbe tanto misurarli tutti sti abbattimenti a 60m...

            • parissiene
              parissiene commentata
              Modifica di un commento
              ahahahahahahahahahah voglio mori'.......ahahahahahhahahhaha

          • #51
            Originariamente inviato da Franky@ Visualizza il messaggio

            a 60m con (quasi) regolarità...le supermagnum, e magari a fermo.
            qualche animale lontano lo tiro giù ogni tanto, anche se non mi garba il "cecchinaggio".
            Sarò anche scarso io con gli anticipi elevati, ma non conosco NESSUNO che all'atto pratico possa vantarsi (magari se ne vanta pure, a sboroneria, ma alla verifica di persona assolutamente no) di tirare e fulminare abitudinariamente selvatici a 60m.
            Non so poi se il tungsteno fa i miracoli, perchè non lo conosco
            Il tungsteno fà miracoli, ma tiri al volo a certe distanze, il vero miracolo lo fà il manico
            sigpic

            ..... cci vostra, quanto ve vojo bene !!!


            COMMENTA


            • Franky@
              Franky@ commentata
              Modifica di un commento
              appunto, il "miracolo". non la norma

            • fabio d.t.
              fabio d.t. commentata
              Modifica di un commento
              La norma è esclusivamente nei tiri a fermo per mia esperienza, come per mia esperienza preferisco comunque tirare anche al volo con il tungsteno avendo la certezza di spengere e non ferire uccelli coriacei come gli acquatici al limite del tiro, i 60 mt.sono limiti estremi, non frequenti e solo un lunghissimo allenamento potrebbe rendere meno miracolosa e più regolare la riuscita degli stessi

          • #52
            Ciao a tutti.

            caro Fabio una cartuccia da 24 grammi calibro 12 pesa quanto una cartuccia da 24 grammi calibro 20 (grammo più grammo meno) quindi non vedo il vantaggio di peso nellle munizioni calibro 20.

            Nella caccia vagante col cane 10 cartucce bastano ed avanzano, non vedo tutto questo problema sul peso. Personalmente più che preoccuparmi dei 10 grammi di differenza sul peso di una cartuccia mi preoccupo dei 10 grammi di differenza sul peso del piombo che possono fare la differenza su un fagiano sparato a 40 metri fra abbatterlo o mandarlo via ferito, selvatico che quasi sempre rappresenta l'unico incontro della giornata.

            Nella caccia ai tordi allo scaccio o alla borrita alle allodole, quante volte ti succede di sparare 50 colpi? In ogni caso 25 cartucce calibro 12 per tasca ce le ho sempre messe tranquillamente senza bisogno di zaini o altri orpelli.

            Se poi la superiorità è data dal ridotto diametro della cartuccia che permette di tenerne tre in mano calibro 20 e non di calibro 12 ... dai .... In quante occasioni questo rappresenta un vantaggio?

            Poi perché dovrei acquistare cartucce estreme calibro 20 per tiri al limite con questo calibro quando lo stesso risultato lo ottengo facilmente con comunissime cartucce calibro 12 pari grammatura che costano pure la metá?

            continuo a sentire la solita solfa che tocca "cogliece"... Al di là del fatto che una fionda nelle mani di uno valente colpitore farà sempre più carniere di un cannone nelle mani di un padellaro, rimane il fatto che il tiro è fatto di probabilità.
            I pallini sul selvatico non ce li mettiamo con le mani: la loro distribuzione sul corpo del selvatico è sempre casuale ed è evidente che una cartuccia con 50 gr.di piombo metterà "statisticamente" sul selvatico più pallini di una da 36 grammi indipendentemente dal fatto che il tiro sia centrato o meno.
            Il problema non è nel manico ma nelle probabilità: più pallini più probabilità, credo ci sia poco da spiegare.

            Chissà a quale distanze potranno abbattere papere con calibro 12 e cartucce magnum quelli che hanno "il manico" per fermare papere a 60 metri con (quasi) regolarità con cartucce super magnum calibro 20 caricate a piombo...


            Un saluto

            Maurizio


            COMMENTA


            • fabio d.t.
              fabio d.t. commentata
              Modifica di un commento
              Maurizio, personalmente, quando vado a caccia sono moooooolto ottimista. Non mi arrampico sulle montagne per raggiungere la posta senza 100 cartucce e forse più. Col 20 mi basta il gilet. Il problema poi ce l'ho quando riscendo, perchè ne avrò sparate 10 ... magari. Hahahahah.
              Quanto scritto da me, è una mia personale convinzione, dettata dal fatto che da quando sono passato al 20, mai mi sono sognato di mollarlo se non costretto. Riguardo le cartucce in mano, ti garantisco che in alcuni contesti, come la Puglia, allo spollo, un pacco di cartucce lo tiri in 5 minuti con tiri consecutivi, ma non è certo la velocità di ricarica che gratifica l'utilizzo del piccolo calibro.
              Riguardo la caccia alle anatre, se il carniere conta, il 12 è insostituibile. Se si caccia in contesti limitati, come molti chiari di estensione limitata a meno o poco più di 1 ettaro, anche il 20 dà soddisfazione ..... salvo l'obbligo del no-toxic.

            • Giurlandonesalvatore
              Giurlandonesalvatore commentata
              Modifica di un commento
              Quante volte ti capita di sparare 50 colpi ai tordi per uno come Fabio quando scende in Puglia e' per davvero una fumatina di sigarette..!! Se hai la fortuna di farti un ritiro ai tordi in Puglia e sei fortunato 150 cartucce non ti bastano(chiedi a Fabio quando passano....che succede che non fai in tempo a ricaricare il semiautomatico.)

          • #53
            ....che poi dico io: ma che minchia ve ne frega se uno va a caccia col 20 ed è contento? fuciletto non fuciletto, superiorità balistica del 12, 60mt , supermagnum ed amenità varie..., ma state a rosica’ se uno va col 20? A qualcuno sembra che chi spara col 20 da più fastidio che se gli avesse chiesto lo sticchio della sorella.....
            Sopra ogni cosa combatti l'ignoranza.

            martino de michele

            " La Caccia è affascinante ed emozionante ANCHE quando la selvaggina scarseggia....e tu, nonostante tutto, ti diverti lo stesso perchè sei a Caccia."
            Un Cacciatore.

            COMMENTA


            • Franky@
              Franky@ commentata
              Modifica di un commento
              se la sorella è racchia, a volte potrebbe essere una proposta di cortesia

          • #54
            Originariamente inviato da arsvenandi Visualizza il messaggio
            ....che poi dico io: ma che minchia ve ne frega se uno va a caccia col 20 ed è contento? fuciletto non fuciletto, superiorità balistica del 12, 60mt , supermagnum ed amenità varie..., ma state a rosica’ se uno va col 20? A qualcuno sembra che chi spara col 20 da più fastidio che se gli avesse chiesto lo sticchio della sorella.....
            No no, macché rosicà!
            È che, noi che spariamo coi fucili da adulti, quando vediamo gente in difficoltà (inconsapevolmente in difficoltà) abbiamo l'istinto di aiutarli e proviamo ad illuminarli....
            Non è bello vedere uomini padri di famiglia andare in giro con in mano giocattolini da bambini e con in vita cartuccerette della linea Barbie&Ken! 😀

            Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk

            colombaccio a curata............erezione assicurata!

            COMMENTA


            • arsvenandi
              arsvenandi commentata
              Modifica di un commento
              Rosichi rosichi.....😬

            • BRESCIANO
              BRESCIANO commentata
              Modifica di un commento
              Che il dodici sia piu' "forte" dato che ha piu' polvere e piombo non ci piove. Ma se a uno piace cacciare con un calibro 410/28/20 non vedo il problema.
              A volte e' piu' divertente sparare con i piccoli calibri, meno rumore, meno peso, cartuccette tre volte piu' piccole, ricaricabili...
              Se il fine della tua giornata di caccia e' il carniere e' sicuramente meglio il 12, ma si caccia anche per divertirsi..

          • #55
            Giusto Ciambella, e poi diciamoglielo una volta per tutte, preferiremmo non incontrare cacciatori in minigonna....ci distraiamo.......

            COMMENTA


            • Franky@
              Franky@ commentata
              Modifica di un commento
              bhe se è una lei e esibisce tutte le carte in regola con la minigonna, potrebbe distrarre sì. altro che Regine e Palombe

          • #56
            Originariamente inviato da Franky@ Visualizza il messaggio
            Gunny dirà che apro tutti gli stessi post, Centro67 che meglio usare canne 76, fabio d.t. che NON di certo in camera 89

            Secondo voi, quale sarebbe il fucile "tuttacaccia" moderno?

            Esprimo la mia idea. Semiauto, 12/76, canna 66cm, strozzatori variabili ovviamente - e ci monterei ***.

            Voi altri?
            Aveste un solo fucile, una sola canna, un solo strozzatore...e doveste fare un po' di tutte le cacce, come vi orientereste?

            12/70
            canna 67 ***
            foratura canna 18.3
            mario

            COMMENTA


            • flou
              flou commentata
              Modifica di un commento
              Unica soluzione per poter fare tutto, accontentandosi, con un automatico. Canne più lunghe lunghe e strette oppure canne più corte e larghe per me sono "canne dedicate". Ti quoto

          • #57
            Alla fine ogni volta che si parla di fucili si finisce al 12 vs 20, comunque ragazzi dovrestre ringraziare chi va col 20 almeno avete più selvaggina per voi, anche perchè se avete ragione e certi ventisti che conosco passano al 12 poi fanno terra bruciata
            "Ciao Carlo ora potrai cacciare come e quando vuoi! Un giorno ci rivedremo...nel frattempo dammi un occhio..."

            ...lo Spaniel,è il più antico dei nostri cani da schioppo, e, senza dubbio genericamente il più utile al cacciatore sportivo, essendo in grado di sostituirsi, in caso di necessità, agli altri membri della famiglia, siano essi Setter, Pointer o Retrievers..mentre nessuno di essi si trovano in grado di restituire la cortesia....

            COMMENTA


            • #58
              .....60mt.... e pensare che ci hanno insegnato a sparare quando si riusciva a distinguere il colore delle zampe....., sono finiti i cacciatori!
              Sopra ogni cosa combatti l'ignoranza.

              martino de michele

              " La Caccia è affascinante ed emozionante ANCHE quando la selvaggina scarseggia....e tu, nonostante tutto, ti diverti lo stesso perchè sei a Caccia."
              Un Cacciatore.

              COMMENTA


              • riccà
                riccà commentata
                Modifica di un commento
                oppure il bianco degli occhi...........in bocca al cocker!!!!!!!!!!!

            • #59
              Originariamente inviato da arsvenandi Visualizza il messaggio
              .....60mt.... e pensare che ci hanno insegnato a sparare quando si riusciva a distinguere il colore delle zampe....., sono finiti i cacciatori!
              Le cartucce magnum come si sa aumentano la portata nel cal 12 fino a circa 60m grazie al maggior numero di pallini lanciati rispetto alla carica naturale.
              Siccome la limitazione di portata deriva in gran parte dalle forte dispersione dei pallini, aumentandone il numero si riesce a portare fino a tali distanze rosate ancora animate da sufficiente energia residua e con densita accettabile. Naturalmente per raggiungere tali traguardi non servono fuciletti del cal 20, , ma buoni cal 12 dotati di canne molto lunghe e strozzate in mano a gente che li sa usare. La sola mancanza di uno di questi requisiti, porta il cacciatore quando spara a produrre rumore e basta.
              Diciamo per quanto mi riguarda che sto lavorando da anni per migliorarmi al tiro esplodendo decine di migliaia di colpi su varie distanze ed in ogni direzione e qualche risultato per fortuna lo ho ottenuto. I fucili magnum ce li ho muniti di canne lunghe e strozzate, percio quando mi capita una preda a lunga distanza sparo senza esitare un istante.

              COMMENTA


              • onyx
                onyx commentata
                Modifica di un commento
                Grande centro, e" sempre un piacere leggerti per i dettagli, ma imitarti (almeno per me )impossibile, per me 35m sono gia" tanti e mi accontento!! Ciao

              • arsvenandi
                arsvenandi commentata
                Modifica di un commento
                Hai dimenticato la super*****la con scappellamento a dx......

            • #60
              Ciao a tutti.

              Vorrei non essere frainteso: io non biasimo chi va a caccia con il 20, fucile che peraltro posseggo anche se lo uso molto raramente.

              Mi sto semplicemente attenendo alla richiesta iniziale su quali siano le caratteristiche del fucile "tuttacaccia".
              In merito a ciò faccio i miei interventi.

              Tutto il mio rispetto per chi usa il 20, specie se lo fa diligentemente come Fabio, che lo porta in cacce dove per la la loro tipologia è poco penalizzato rispetto al 12 o, addirittura, più vantaggioso.
              Ciò non toglie che il 20 non sarà mai polivalente come un 12.

              Mi riesce più difficile comprendere la logica di chi lo usa spesso per tiri al limite del calibro, magari utilizzando cartuccioni supermagnum per il solo gusto di potersi vantare di aver fatto il "tirone" con il "ventino".

              La sportività del tiro non deve mai essere subordinata al rispetto del selvatico che "merita" di essere abbattuto con una dose di pallini sufficienti a decretarne una morte certa ed istantanea, senza tentare la sorte, sperando ogni volta che un'oncia di piombo compia il miracolo a 50 metri.
              Insidiare i selvatici sulle lunghe distanze con armi inadeguate condanneranno il selvatico a una morte di stenti e il Padreterno a sentire la solita inutile sfilza di "moccoli".


              Un saluto


              Maurizio
              Ultima modifica di mauanto61; 15/01/20, 20:22. Motivo: Scusate, ho erroneamente citato "Ale" al posto di "Fabio D.T:" Ho corretto lo scritto.

              COMMENTA

              Pubblicita STANDARD

              Comprimi

              Ultimi post

              Comprimi

              Unconfigured Ad Widget

              Comprimi
              Sto operando...
              X