annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

ma lo sapete quanto sono 50 m ?

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (44%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #91
    Originariamente inviato da Centro67 Visualizza il messaggio

    Alla fossa olimpica le velocita sono fisse ( circa 120km/h all'uscita)poiche il piattello deve cadere a circa 75m dalla macchina. Tuttavia in alcuni campi le velocita ( e quindi anche le difficolta) vengono ridotte.
    Al percorso quale è il range di velocità di uscita dei piattelli...e le distanze di caduta...tanto per avere un'idea avendo sparato solo alcune serie di compak nei campi senza pretese.
    Nelle gare importanti non c'è alcun schema dei lanci...intendo che un determinato piattello non ha una traiettoria e velocità definita...il piattello pernice ad esempio può partire indifferentemente veloce e più o meno a salire oppure per essere definito pernice deve avere determinate caratteristiche.... immagino che prima della gara sia consentita la visione dei piattelli visto che non si può provare il campo.
    ​​​​​​​

    COMMENTA


    • #92
      Originariamente inviato da Centro67 Visualizza il messaggio

      Alla fossa olimpica le velocita sono fisse ( circa 120km/h all'uscita)poiche il piattello deve cadere a circa 75m dalla macchina. Tuttavia in alcuni campi le velocita ( e quindi anche le difficolta) vengono ridotte.
      Gianni Gianni…
      Ho scritto 120 metri di caduta! Cioè piattelli col vento in poppa arrivano quasi sull'argine di raccolta piombo. Pazienza…
      Tu la fossa non la mastichi ed è palese a tutti che non ci “acchiappi” ‘na minkia. Sparare un piattello da fossa non è sparare alla fossa. Tra un 75 metri e un 72 metri c’è un abisso. Sparare i piattelli tirati per i gran premi di eccellenza ci vorrebbe la morfina per “rimanere fermo”. Ma infondo cosa ci puoi capire te che continui ad esaltare piattelli lenti che puoi permetterti di mirare! Per quanto bravi i tuoi campioni di sporting per me rimangono campioni di serie B.
      Sui campi che frequento ho il piacere di ammirare un eccellenza a vita di fossa olimpica e ti assicuro che gli altri, seppur bravi e della medesima categoria, sono di un “legname differente”… ed a caccia rimane comunque un fenomeno senza mai tirare un colpo al percorso.
      Fai 1 + 1…

      Ps: partire imbracciato è un obbligo, non una facoltà come nel percorso…
      La caccia ce l'ho nel DNA

      COMMENTA


      • #93
        Originariamente inviato da Seagate Visualizza il messaggio

        Al percorso quale è il range di velocità di uscita dei piattelli...e le distanze di caduta...tanto per avere un'idea avendo sparato solo alcune serie di compak nei campi senza pretese.
        Nelle gare importanti non c'è alcun schema dei lanci...intendo che un determinato piattello non ha una traiettoria e velocità definita...il piattello pernice ad esempio può partire indifferentemente veloce e più o meno a salire oppure per essere definito pernice deve avere determinate caratteristiche.... immagino che prima della gara sia consentita la visione dei piattelli visto che non si può provare il campo.
        Al percorso non esiste una velocita di uscita ed una distanza di caduta dei piattelli ben definita, i piatti possono uscire come saette e cadere a 100-150m, oppure lentissimi e cadere a pochi passi dalla macchina.Anche le traiettorie e gli schemi non sono ben definiti, tuttavia il nuovo regolamento ( nel compak ma non nello sporting) impone che il piattello durante il volo debba passare nel raggio di 40m dal tiratore. Purtroppo non in tutti casi il piattello pur passando nel raggio di 40m si presenta" sparabile" , percio si e' obbligati a tirare a distanze maggiori per semplificare il tiro.
        Prima della gara e' consentita la visione dei piattelli ai soli tiratori della prima batteria, gli altri si devono accontentare di vederli se vogliono da piu lontano, e cioe' restando alle spalle della pedana

        COMMENTA


        • Seagate
          Seagate commentata
          Modifica di un commento
          Intendi dire che alcuni piattelli cadono a 100-150 dalla macchina che li ha lanciati....presumo quindi che li spari in avvicinamento quando avranno perso velocità perché un piattello che vola per 150 metri non so se si riesce a vedere nei 10 metri dall'uscita.
          Se non puoi provare mi pare che la prima batteria sia notevolmente svantaggiata...le ultime avranno avuto modo di prendere dei riferimenti sugli errori e i successi di chi li ha preceduti.
          Addirittura nello Sporting quindi io affronto le varie postazioni senza sapere da dove arriva e che direzione ha il piattello...ci credo anch'io che sia difficile...

        • MAGNUM71
          MAGNUM71 commentata
          Modifica di un commento
          Un piattello non regolamento, come lo si può rifiutare se esce rotto?

          Vedere i piattelli da dietro equivale a non vederli. Infatti nella fossa universale le macchine sono 5 ma la visione è l'aggancio varia completamente da pedana a pedana.

      • #94
        Originariamente inviato da albano Visualizza il messaggio
        Secondo me questa discussione così come stà andando potrebbe essere anche controproducente per noi cacciatori ...distinguiamo le due cose :la caccia ,stimolo innato atavico che evolvendosi dal sasso alla lancia all arco e al fucile resta sempre" innato "....e il tiro sport a tutti gli effetti probabilmente appassionante e tecnico ma noi non vogliamo dare all opinione pubblica, come si dice , la visione di fenomeni sparatori che si allenano per fare più "mazzo" alleniamoci sì, ma in silenzio , la caccia resta solo il bisogno di vivere nella natura e pensare che per vivere si deve cacciare e non andare al supermercato ,per mangiare carne con la C maiuscola ......e per questo ragazzi a 50m non spariamo ..son tanti e troppi di noi che consumano .....energie e non solo a vuoto.....se son riuscito a farmi capire "chi ha orecchi per intendere ...intenda "
        A me di cosa pensa l'opinione pubblica dei cacciatori non me ne frega niente, io vado a caccia nel rispetto delle regole cosi come al tiro, percio sto a posto con la coscienza.. Sparo pure fin dove mi pare, e cioe' con regolarita fino a 50m, e ti assicuro che se tiro dritto gli animali cadono. A dir la verita a 50m tiriamo tutti, te compreso, solo che abbiamo una stima della distanza molto differente.

        COMMENTA


        • Centro67
          Centro67 commentata
          Modifica di un commento
          Ciao Gia', tiro a tutto, qualsiasi selvatico e' abbattibile con regolarita , con il suo piombo e cioe quello normalmente usato fino a
          40/45m, tuttavia ci si puo spingere oltre di qualche metro utilizzando alcune accortezze:
          1)canne sufficientemente lunghe e strozzate
          2)cartucce con dosi maggiore di piombo di numerazione piu grande di uno/due punti
          3) anticipi giusti
          In assenza di uno solo di questi tre punti alla fucilata corrisponde rumore e basta senza nessuna eccezione..
          Qualora non fossi stato sufficientemente chiaro ti riporto alcuni esempi; al tordo si tira normalmente il piombo n°!0 che come sappiamo conserva energia cinetica sufficiente fino a 40/45m, ma se si vuole colpire piu lontano bisogna passare al 9, il quale e' stato accertato che per penetrazione risulta utile su questo selvatico fino a circa 50m.
          Stesso discorso vale per la tortora, si usa normalmente il piombo 8 fino a 40m, ma per tirare a 50 m serve il 7...ok?
          Unica nota negativa e' che facendo uso di piombi piu grossi, si riduce drasticamente il loro numero nella carica pur ricorrendo a dosi piu pesanti , percio per rendere le rosate sufficientemente compatte bisogna utilizzare canne e cartucce appropriate. Le canne ideali per questi tiri lunghi sono quelle lunghe e strozzate, ma purtroppo non sono gradite dai cacciatori che invece amano i moncherini con strozzature a tubi di stufa, ed
          e' anche per questo che certi tiri
          risultano una impresa impossibile.

        • Gianni1°
          Gianni1° commentata
          Modifica di un commento
          Però già hai accorciato la coperta, ora parli di 40-45m che non sono di certo i "50m con regolarità", ma io sta regolarità di cui parli la vojo vedè su colombacci e anatre non sui tordi.
          Io sparo al massimo a 40m (se no li guardo e basta) con una canna 71*** mai sopra al pb 5-4 con i primi due ed il 9 con tordi &Co, a me interessano gli affili, le pasture, farli venire a tiro e per ultimo il tiro, io vado a caccia.
          ciao

        • Centro67
          Centro67 commentata
          Modifica di un commento
          No no confermo che sparo con regolarita fino a 50m, non ho mai detto che abbatto con regolarita fino a tale distanza....magari.
          Qualsiasi selvatico lo abbatti con regolarita entro i 40/45m col suo piombo, ma come ho gia detto se vuoi andare di poco oltre devi adoperare piombi piu grossi per anatre o tordi che siano. Tutto sommato sto dicendo che per ogni selvatico esiste il pallino per i tiri lunghi.
          Peccato che la tua canna e' tre stelle, certo non ti aiuta nei tiri al limite , sarebbe meglio almeno una due stelle che col piombo 4 nessuna anatra o colombaccio andrebbe via indenne. Ti assicuro al 100% che il 4 a 50m e' devastante!!!

      • #95
        Originariamente inviato da Centro67 Visualizza il messaggio

        A me di cosa pensa l'opinione pubblica dei cacciatori non me ne frega niente, io vado a caccia nel rispetto delle regole cosi come al tiro, percio sto a posto con la coscienza.. Sparo pure fin dove mi pare, e cioe' con regolarita fino a 50m, e ti assicuro che se tiro dritto gli animali cadono. A dir la verita a 50m tiriamo tutti, te compreso, solo che abbiamo una stima della distanza molto differente.
        a50m non sparo ti assicuro.ho il cancello di enrata in giardino a 52m da casa e se metto la sagoma di un merlo su una punta del cancello e pensare di sparare anche a fermo mi inquieta veramente ....la mia stima della distanza è non sparare oltre i40 m ma il 90% dei miei tiri sono entro i 30m,......ho i testimoni che s'inc...zano e mi dicono perchè non hai sparato?.......comunque non voglio creare discussioni inutili non lo faccio per etica o altro a me 50m sembrano troppi ed è un tiro che non dà nemmeno soddisfazione perchè mi piace il tiro di stoccata camminando tra macchie e fossetti con il cane e un amico fidato.....ultimamente mi stò dedicando visto la penuria di tordi e merli , ai colombi ma solo in luoghi molto coperti dove a malapena si spara oltre i 30m e teli vedi arrivare all improvviso tra gli alberi ,non amo sparare nel vuoto per colpire ma questo è un altro discors

        COMMENTA


        • #96
          E adesso scandalizzo tutti. Tre anni fa lanciai a una tortora una fucilata e una bestemmia perche' m'era arrivata da destra mentre guardavo a sinistra. Non so se sia stata la fucilata o la bestemmia, ma la tortora venne giu'. Un mio caro amico, che mori' pochi mesi dopo cadendo da un'altana, comicio' a urlare: "Cento yarde! Cento yarde!" Insieme misurammo la distanza fra dove ero appostato e dove la tortora era stata colpita, ed erano cento passi. Probabilmente 90 yarde, non cento, ma di sicuro non meno di 90. In metri che cos'e'? 80? Per la cronaca, stavo sparando le Rio blu col fondello alto, credo 35 o 36 grammi di pallini del 7 1/2 col mio "moncherino" da 66 cm e strozzatura modified (credo che corrisponda a due stelle). E una volta uccisi una folaga a Fogliano a grande distanza, ma non potei appurare la distanza esatta perche' a quei tempi non avevo ancora imparato a camminare sull'acqua. L'anno dopo tirai giu' una marzaiola che era passata sopra altri cacciatori che non avevano nemmeno alzato il fucile, tanto era alta. Questi due abbattimenti con la canna superiore del mio S55B lunga 71 cm e strozzata una stella. Si' ogni tanto predico bene sulle distanze giuste, ma razzolo male e la fucilata alle stelle la faccio. E naturalmente la maggior parte delle volte non viene giu' niente se non i pallini e la borra.
          CHI SE FA PECORA OBBEDISCE AR PECORARO!

          COMMENTA


          • #97
            a 50 mt si possono fare abbattimenti, questo è sicuro, ma io quando vado a caccia sparo dal metro davanti ai miei piedi in poi...ora se io per abbattere a 50 m devo uscire con canna lunga e una stella, cartucce con contenitore con più grammi di piombo e più grosso poi quando l'animale esce o arriva a 15/20 m? se lo centro bene lo posso buttare nel cassonetto....e non ditemi di lasciarlo allontanare perché non sempre è possibile...quindi secondo me ha caccia va sempre bene una via di mezzo poi se vado a fare una tipologia specifica come possono essere le anatre o i colombacci al gioco, allora posso osare un po' di più con configurazioni specifiche perché la zona di caccia sarà sempre standard dall' inizio alla fine, ma nella caccia vagante secondo me gli estremi sono controproducenti.

            Per rispondere al post...io a tordi il piombo più fine che uso è il 10, ma spesso gli tiro il 7 1/2 perché appunto li caccio in vagante con il cane e quindi tiro dal tordo al fagiano al coniglio/lepre e per questo preferisco un piombo un po' più grosso.
            "Ciao Carlo ora potrai cacciare come e quando vuoi! Un giorno ci rivedremo...nel frattempo dammi un occhio..."

            ...lo Spaniel,è il più antico dei nostri cani da schioppo, e, senza dubbio genericamente il più utile al cacciatore sportivo, essendo in grado di sostituirsi, in caso di necessità, agli altri membri della famiglia, siano essi Setter, Pointer o Retrievers..mentre nessuno di essi si trovano in grado di restituire la cortesia....

            COMMENTA


            • #98
              Originariamente inviato da il migratorista Visualizza il messaggio
              a 50 mt si possono fare abbattimenti, questo è sicuro, ma io quando vado a caccia sparo dal metro davanti ai miei piedi in poi...ora se io per abbattere a 50 m devo uscire con canna lunga e una stella, cartucce con contenitore con più grammi di piombo e più grosso poi quando l'animale esce o arriva a 15/20 m? se lo centro bene lo posso buttare nel cassonetto....e non ditemi di lasciarlo allontanare perché non sempre è possibile...quindi secondo me ha caccia va sempre bene una via di mezzo poi se vado a fare una tipologia specifica come possono essere le anatre o i colombacci al gioco, allora posso osare un po' di più con configurazioni specifiche perché la zona di caccia sarà sempre standard dall' inizio alla fine, ma nella caccia vagante secondo me gli estremi sono controproducenti.

              Per rispondere al post...io a tordi il piombo più fine che uso è il 10, ma spesso gli tiro il 7 1/2 perché appunto li caccio in vagante con il cane e quindi tiro dal tordo al fagiano al coniglio/lepre e per questo preferisco un piombo un po' più grosso.
              Ma certo che si... inutile andare in vagante a tordi con canna 76 una stella quando il tiro medio magari è dai 20 ai 25...! Ovviamente ti predisporrai al meglio per avere più successo a quelle distanze, utilizzando cartucce e piombi più idonei a quello scopo, senza andare a vedere se 2-3 tordi ti possono uscire più lunghi!
              Lo ripeto, io sono uno di quelli che a 50 mt tiro (acquatici) ma perchè ho cartucce e canne idonee per abbattere un'anatra a quelle distanze... quindi la letalità a 50 mt è garantita. E' ovvio che qualche uccello in più si ferisce ma in un chiaro, con un buon cane, gli uccelli se cadono si recuperano visto che è tutto recintato da reti che impediscono ai feriti di finire chi sa dove... Va anche detto che non sempre cadono feriti, ovvio, ma la percentuale è maggiore rispetto a 30.

              Saluti
              Non dire gatto se non l'hai nel sacco!!!

              COMMENTA


              • #99
                50 metri mi fanno ricordare le cacciate alle anitre in appostamento 30 licenze fa. Compravo le Legia Canard del 4 quelle nere e sparavo a 50 metri misurati io e mio padre con la bindella metrica. canna da 71 beretta sovrapposto 1 stella di seconda. Sparavamo in acqua restavano ferite poi di corsa a ribatterle. Poi comprai il magnum, 81 di canna una cagata pazzesca allora. A 50 metri provando con 10 marche diverse nemmeno un ferito tutte sane e un rinculo da buttare giu i denti.
                Oggi sparo col 20 e ricarico( ma anche con le commerciali quando vado all'estero come Baschieri , Rotweill, federal, winchester ) e dopo tante cartucce posso dire che con cartucce fatte bene e piombo dal 6 al 4 50 metri sono alla portata. per chi mastica balistica oggi la V0 dei pallini e' mediamente 30-40 metri al secondo piu alta di 30 anni fa : se a 40 avete una rosata omogenea a 50 l'energia residua e' sicura per abbattimenti puliti ovviamente con l'incognita buchi della rosata.
                Col piombo piccolo direi oltre i 40 mt e' pura csualità.

                COMMENTA


                • Oggi al TAV, ma è successo anche altri giorni, si parlava di distanze con dei tiratori, a qualcuno ho chiesto a che distanza stimava il cartello "D" di una macchina lanciapiattelli. Risposta, intorno ai 30 metri. Visto che praticava molto la caccia al tordo gli ho chiesto se tirava ai tordi a quella distanza e mi ha detto si ma anche molto più in la.
                  Ho preso il telemetro e la distanza dal cartello "D" è risultata 43 metri.
                  Siccome questa cosa è successa parecchie volte nel tempo, posso affermare che 8 persone su 10 sottostimano e anche di molto la distanza di un eventuale bersaglio.
                  Tullio

                  COMMENTA


                  • Originariamente inviato da jzcia Visualizza il messaggio
                    Oggi al TAV, ma è successo anche altri giorni, si parlava di distanze con dei tiratori, a qualcuno ho chiesto a che distanza stimava il cartello "D" di una macchina lanciapiattelli. Risposta, intorno ai 30 metri. Visto che praticava molto la caccia al tordo gli ho chiesto se tirava ai tordi a quella distanza e mi ha detto si ma anche molto più in la.
                    Ho preso il telemetro e la distanza dal cartello "D" è risultata 43 metri.
                    Siccome questa cosa è successa parecchie volte nel tempo, posso affermare che 8 persone su 10 sottostimano e anche di molto la distanza di un eventuale bersaglio.
                    Molti "sottostimano" ma anche tanti "mentono" nel dire di avere successo di tiro a quelle distanze...

                    COMMENTA


                    • Stimare le distanze è molto difficile, perché si viene influenzati molto dai riferimenti che ci circondano
                      "Ciao Carlo ora potrai cacciare come e quando vuoi! Un giorno ci rivedremo...nel frattempo dammi un occhio..."

                      ...lo Spaniel,è il più antico dei nostri cani da schioppo, e, senza dubbio genericamente il più utile al cacciatore sportivo, essendo in grado di sostituirsi, in caso di necessità, agli altri membri della famiglia, siano essi Setter, Pointer o Retrievers..mentre nessuno di essi si trovano in grado di restituire la cortesia....

                      COMMENTA



                      • Però c'è sempre la "prova palazzo di 5 piani".... 😎

                        Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk

                        colombaccio a curata............erezione assicurata!

                        COMMENTA


                        • Originariamente inviato da Cimbellatore Visualizza il messaggio

                          Però c'è sempre la "prova palazzo di 5 piani".... 😎

                          Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk
                          Funziona soltanto se un tuo compare libera un tordo da un balcone al quinto piano e tu gli spari (al tordo, non all'amico).
                          CHI SE FA PECORA OBBEDISCE AR PECORARO!

                          COMMENTA


                          • Originariamente inviato da Cimbellatore Visualizza il messaggio

                            Però c'è sempre la "prova palazzo di 5 piani".... 😎

                            Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk
                            5 ???!!! 16 !!! 50 metri equivalgono ad un palazzo di 16 piani.
                            È tu spareresti ad un tordo al ..... 16° piano ??
                            Pensaci un pò....

                            COMMENTA

                            Pubblicita STANDARD

                            Comprimi

                            Ultimi post

                            Comprimi

                            Unconfigured Ad Widget

                            Comprimi
                            Sto operando...
                            X