annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

ma lo sapete quanto sono 50 m ?

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (55%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #31
    Ragazzi andate sotto un palazzo di 16-17 piani e pensate se a quell'altezza sparereste, gli occhi fregano......
    A Tex67, Gianni1° e 2 altri utenti piace questo post.

    COMMENTA


    • #32
      Quando insegnavo cercavo di spiegare ai miei alunni americani l'immensita' (che non potevano visualizzare mentalmente) della Basilica di San Pietro, a Roma. Siccome parecchi di loro erano cacciatori, e diversi anche tiratori di piattello, dicevo loro: "Se fosse possible sparare nella basilica e uno dei piccioni della piazza stesse volando sfiorando il soffitto, sarebbe fuori tiro. Magari esageravo un po', ma rendeva l'idea.

      Tornando al tema, mi ricordo che i nostri vecchi dicevano: quando spari alle allodole devi essere capace di vederne gli occhi. Ma quelli erano i tempi della "Sipaccia," della "Capnia," e le borre con guaina o contenitore e le chiusure stellari erano di la' da venire. La civetta la si metteva a 10 metri dal capanno (a dire la verita' il capanno allora non serviva--le lodole erano tante ed erano stupide--certi indossavano un copricapo con pezzetti di specchi attaccati e/o penzolanti, camminavano nei campi, e facevano bei carnieri). Oggi tanti sparano quando non solo gli occhi non si vedono, ma quando anche l'intera allodola si vede appena... E ogni tanto il pallino "matto" ne fa cadere una lontana, e il cacciatore che l'ha uccisa quando parla dell'accaduto si dimentica di far menzione delle altre 20 alle quali ha sparato alla stessa distanza che pero' gli hanno lasciato 'na cosa calla e 'na pernacchia e se ne sono andate via trillando e perfettamente incolumi, magari lasciando qualche piuma perche' un pallino della rosata con buchi tali da farci passare un germano in mezzo senza colpirlo le aveva sfiorato il groppone senza neanche toccare la pelle.
      Mi viene un mente una storia della vecchia Diana dell'Olimpia, forse scritta dal grande Pieroni, non ricordo. La storia descrive un rientro ai tordi. C'e' un tale che spara dozzine di cartucce senza far venir giu' nulla, ma ogni volta grida ai colleghi a portata di voce: "Le penne! Ha visto le penne? Dopo un po', all'ennesimo "Ha visto le penne?" uno, scocciato, gli risponde: "Le penne, le penne, le penne... O che, te tu tiri alle scrivanie?"
      Tex67, mauanto61 e piace questo post.
      CHI SE FA PECORA OBBEDISCE AR PECORARO!

      COMMENTA


      • #33
        E però.... quando si parla di distanze di tiro ritorna sempre e inevitabilmente il paragone con i palazzi e i piani .......
        questo ci fa capire che quando ci sono riferimenti certi è facile stabilire la distanza mentre in campagna, all'aria aperta e in verticale è tutt'altra cosa.
        spesso quando si dicono 50 mt in realtà sono molti meno (50 passi su terreno misto o accidentato sono al massimo 40 metri!!)
        Certo, sono finiti i tempi in cui i nostri nonni guardavano negli occhi il selvatico, ma anche oggi, con la convinzione che siano 50 metri effettivi non so quanti cacciatori sparerebbero ad un'allodola.
        Magari all'anatra o al colombaccio, consapevoli di avere in canna una baby magnum con pallino del 3 e canna strozzata e certi che il selvatico non ci concederebbe una seconda chance la butti li e tenti la fortuna.
        E si sa che qualche volta la fortuna aiuta gli audaci, ma sempre fortuna è !!!

        COMMENTA


        • #34
          Originariamente inviato da hunter_ Visualizza il messaggio
          E però.... quando si parla di distanze di tiro ritorna sempre e inevitabilmente il paragone con i palazzi e i piani .......
          questo ci fa capire che quando ci sono riferimenti certi è facile stabilire la distanza mentre in campagna, all'aria aperta e in verticale è tutt'altra cosa.
          spesso quando si dicono 50 mt in realtà sono molti meno (50 passi su terreno misto o accidentato sono al massimo 40 metri!!)
          Certo, sono finiti i tempi in cui i nostri nonni guardavano negli occhi il selvatico, ma anche oggi, con la convinzione che siano 50 metri effettivi non so quanti cacciatori sparerebbero ad un'allodola.
          Magari all'anatra o al colombaccio, consapevoli di avere in canna una baby magnum con pallino del 3 e canna strozzata e certi che il selvatico non ci concederebbe una seconda chance la butti li e tenti la fortuna.
          E si sa che qualche volta la fortuna aiuta gli audaci, ma sempre fortuna è !!!
          Fortuna? Quanto costa una Baby Magnum? Anche ammettendo che un'anatra o un colombaccio su dieci venga abbattuto a cinquanta o sessanta metri, sarebbe come giocare alla roulette e considerarsi fortunati se uno vince 10 Euro dopo averne persi 100. E non considero neanche la cretinaggine di spaventare uccelli che magari sarebbero venuti al gioco piu' tardi se uno fosse stato paziente, o altri che, non visti, stavano venendo, e/o di rovinare anche le cacciate degli altri rendendo i selvatici sospettosi e impauriti da stampi e zimbelli.
          Con cio' non dico che a volte la schioppettata "disperata" non sia sfuggita anche a me, e che rare volte sia anche andata a segno. Ma avveniva molto spesso quando ero giovane e sciocco. Adesso che sono vecchio e non piu' sciocco ma semplicemente rincogli-o-nito, succede molto meno spesso...
          CHI SE FA PECORA OBBEDISCE AR PECORARO!

          COMMENTA


          • #35
            Sino a 50 metri con canna e munizione giusta ..... ed oltre .... con tungsteno, non è questione di fortuna, ma di capacità dovuta alla giusta esperienza per tiri al limite. Personalmente sino a 50 mt. con cartucce neanche magnum, con pallino grafitato bianco o nichelato, se sono in forma abbatto con la quasi assoluta certezza di raccogliere il selvatico. Oltre e sino a 70 mt. ... a fermo in acqua e con il tungsteno lo sfortunato uccello non ha scampo. Parlo di acquatici ovviamente e distanze non stimate, ma reali segnate con punti di riferimento appositamente posizionati con fettuccia metrica ( tipo stampi o cannucce ). Al volo invece a quelle distanze ( da 50 a 70 mt. ) non ho ancora acquisito la giusta esperienza nel calcolo dell'anticipo cui và aggiunto l'alzo, pertanto, non tento, ma cerco di allenarmi il più possibile con i piattelli, utilizzando ( a caro prezzo ) anche munizioni che costano 3 euro l'una ( erchiappetta e Centro 67, ne sono testimoni ...... anche di dove arrivano i pallini )
            sigpic

            ..... cci vostra, quanto ve vojo bene !!!


            COMMENTA


            • #36
              Alle anatre a volo col tungsteno non era un problema abbatterle a 50 metri, se azzeccavo l'anticipo. E non usavo le cartucce da 76 mm, ma quelle da 70mm. A fermo (o a nuoto) in acqua non tiravo se non per ribattere quelle ferite. Oltre i 50 metri, anche se il tungsteno a quella distanza e' piu' veloce del piombo, l'anticipo diventa problematico.
              Le munizioni da 3 Euro l'una ai piattelli non le ho mai sparate. Magari ogni tanto alle cornacchie qualcuna l'ho sprecata, ma sono troppo tirchio per romperci i cocci...
              CHI SE FA PECORA OBBEDISCE AR PECORARO!

              COMMENTA


              • fabio d.t.
                fabio d.t. commentata
                Modifica di un commento
                Quando c'è da imparare, non lesino nel prezzo delle cartucce. quando riesco a colpire ben oltre i 50 mt. un piattello, ho la certezza che utilizzando una munizione caricata con tungsteno lanciato contro un selvatico, ben più voluminoso di un coccio, non ha scampo, se non la possibilità di sbagliare mira. Sino a 70 mt., un singolo pallino di quel materiale, ha energia e violenza d'impatto tale, che anche se non è colpito un centro vitale, il selvatico cade immediatamente senza via di scampo seppur ferito.

            • #37
              Ragazzi fino a 50m circa non serve il tungsteno, direi che ci sono ancora non ottime ma buone probabilita di colpire, basta passare al piombo di uno o due punti piu grande rispetto a quello comunemente usato per la specie.Tanto per fare un es, il pallino di elezione sul tordo e' il10 che conserva sufficiente densita di rosata ed energia cinetica fino a 40/45m, per spingersi oltre di una decina di metri passiamo al 9, ma dobbiamo rinunciare ad un po di compattezza di rosata, che puo essere recuperata in parte utilizzando canne e cartucce appropriate. A questo punto serve solo sparare dritto col giusto anticipo, anticipo che ribadisco se non sapete dare , la padella e' assicurata .Vi dovete convincere che affinche ci sara gente che ci riesce, la cosa e' possibile, percio il resto sono solo scuse.
              Ma quali sarebbero ste canne e cartucce appropriate? Le canne non quelle dei calibri inferiori al 12, debbono essere di buona lunghezza e massima strozzatura. Le cartucce venno bene tutte, basta che siano da 34/35gr con borra guaina e pallini nichelati

              COMMENTA


              • #38
                Originariamente inviato da fabio d.t. Visualizza il messaggio
                utilizzando ( a caro prezzo ) anche munizioni che costano 3 euro l'una ( erchiappetta e Centro 67, ne sono testimoni ...... anche di dove arrivano i pallini )

                Una volta Fabio Dt si presento' al tav con un gilet da tiro bellissimo,tutto tasche e imbottiture e erchiappetta e Centro67 che,poracci, nun c'avevano 'na lira gle brillareno l'occhi ......

                Er. e C.67 ) Aoh...a Fabbie' che ber gile' che te sei fatto...e quanno se lo potremmo mai permette noantri !?! Proprio fico 'sto gile'.....beato a te che c'hai tutti 'sti sordi e te poi compra' quello che cazzz te pare !?!

                Dt. ) Vabbe' rega'...ce lo sapete.....ve voglio bene : ce n'ho n'antri due dentro ar cofano der mercedes....se dite sempre si e m'areggete er gioco quanno stamo co' qualcuno e parlamo de piattelli...ve li regalo !!!

                Erchiappetta e Centro 67 che effettivamente nun se la passavano tanto bene da 'n po' de tempo a 'sta parte se guardareno nell'occhi e senza di' niente annuirono co' la capoccia : in fondo a loro che gle fregava..se trattava de fa' contento er Dt e acchiappasse 'n gile' per uno...tutto tempestato de tasche e imbottiture.

                Manco a fallo apposta ecco che in pedana se presenta er Fausto Ubaldo Parisienne co' appresso er sor Danilovich...che gle potesse pia' 'n corpo a tutteddue 'n do' stanno si nun so' due che ce piano cor fucile in mano.
                Ar Dt nun gle parse vero.....e parti ' subito co' la prima cazzz....ehhh affermazione.

                Dt ) Aoh....a Fausto : ieri ar percorso nun ho sbagliato manco 'n piattello C....e' vero Chiappe' ?!?

                Er Chiappetta se diede 'na allisciata ar gile' che gle calzava a pennello...guardo' a Centro che faceva si' co' l'occhi e disse convinto : me possino cecamme...l'ha bruciati tutti !

                Er Dt tutto contento sorrise dando 'na pacca ar poro chiappetta in segno d'approvazione.....ma non pago continuo' rivolgendosi a 'sto giro ar Danilovich

                Dt ) A Dani'...ma ce lo sai che me so' fatto pure 10 eliche tutte de 'n fiato e de 1° canna....vero Centro ?!?

                Er poro Gianni se guardo' er chiappetta che faceva de si' co' l'occhi...e pure co' le mano...e pure lui sentenzio': me potessero schioppa' tutteddue le canne da 81 der 692 si nun e' vero !?!

                A quel punto er Dt che toccava er cielo co' n' dito solo mentre teneva Fausto sotto er braccio destro e er Danilovich sotto er sinistro in un abbraccio de trionfo...nun se regolo' e parti' co' la terza affermazione :

                Dt ) A rega'...ma ditegle' 'n po' a 'sti du' Amici nostri de quanno ho rotto er piattello a 70 metri co' na botta de tunghesteno cor Cosmi ?!?
                a quel punto er chiappetta se giro' verso Centro....se guardareno nell'occhi.....se sfilareno i gile'......e all'unisono dissero:

                A Fabbie'....te volemo bene.....ma ripiete 'sti gile' : a 'sta cazzata nun ce crede nessuno.

                "e si cara bella gente,staro' li' a sogna' beatamente....perche' in fonno de 'sto poro monno,ormai,nun me ne po' proprio piu' frega'niente!

                Anzi....mo' ve lo dico: con grande gioia rincontrero' n'Amico!"

                CIAO MAURE' !!!

                Tributo al piu' grande.......clicca sotto !!!
                https://www.youtube.com/watch?v=bYTJ-MzxkkY

                COMMENTA


                • petretti
                  petretti commentata
                  Modifica di un commento
                  M'hai fatto morire... !!!

                • killer1971
                  killer1971 commentata
                  Modifica di un commento
                  sei un mito chiappè...

                • palomba 70
                  palomba 70 commentata
                  Modifica di un commento
                  Bella Achille m'hai fatto ammazzà.........

              • #39
                Aoh...sto' a scherza' : mortacci sua l'ha rotto davero er piattello a 60 metri ! Ciao rega'.

                "e si cara bella gente,staro' li' a sogna' beatamente....perche' in fonno de 'sto poro monno,ormai,nun me ne po' proprio piu' frega'niente!

                Anzi....mo' ve lo dico: con grande gioia rincontrero' n'Amico!"

                CIAO MAURE' !!!

                Tributo al piu' grande.......clicca sotto !!!
                https://www.youtube.com/watch?v=bYTJ-MzxkkY

                COMMENTA


                • #40
                  Originariamente inviato da erchiappetta Visualizza il messaggio
                  Aoh...sto' a scherza' : mortacci sua l'ha rotto davero er piattello a 60 metri ! Ciao rega'.
                  Cci tua chiappe' ...... ridammelo pure er cappellino
                  sigpic

                  ..... cci vostra, quanto ve vojo bene !!!


                  COMMENTA


                  • #41
                    Originariamente inviato da Centro67 Visualizza il messaggio
                    Ragazzi fino a 50m circa non serve il tungsteno, direi che ci sono ancora non ottime ma buone probabilita di colpire, basta passare al piombo di uno o due punti piu grande rispetto a quello comunemente usato per la specie.Tanto per fare un es, il pallino di elezione sul tordo e' il10 che conserva sufficiente densita di rosata ed energia cinetica fino a 40/45m, per spingersi oltre di una decina di metri passiamo al 9, ma dobbiamo rinunciare ad un po di compattezza di rosata, che puo essere recuperata in parte utilizzando canne e cartucce appropriate. A questo punto serve solo sparare dritto col giusto anticipo, anticipo che ribadisco se non sapete dare , la padella e' assicurata .Vi dovete convincere che affinche ci sara gente che ci riesce, la cosa e' possibile, percio il resto sono solo scuse.
                    Ma quali sarebbero ste canne e cartucce appropriate? Le canne non quelle dei calibri inferiori al 12, debbono essere di buona lunghezza e massima strozzatura. Le cartucce venno bene tutte, basta che siano da 34/35gr con borra guaina e pallini nichelati
                    Il tungsteno serve si', se vai ad anatre, o ti becchi multone e ti sequestrano il fucile... E i pallini d'acciaio (che poi e' ferraccio, non acciaio) oltre i 30 metri fanno schifo
                    CHI SE FA PECORA OBBEDISCE AR PECORARO!

                    COMMENTA


                    • Centro67
                      Centro67 commentata
                      Modifica di un commento
                      Si ma bisogna vedere dove cacci le anatre, non dappertutto e' vietato il piombo

                    • giovannit.
                      giovannit. commentata
                      Modifica di un commento
                      Da noi il piombo e' vietato per anatre, oche, e beccaccini--ovunque.

                  • #42
                    Che spettacolo!!!

                    Ringrazio di cuore tutta la "cricca romanesca" per lo spirito goliardico e affettuoso con cui interloquendo fra loro deliziano periodicamente tutti noi.

                    In un mondo dominato da risentimenti, invidie, gelosie e solitudine è bello vedere persone che prima che cacciatori sono amici - e che sono amici perché l'amore per la caccia li accomuna in una unica passione.

                    Poi certo ci saranno sempre le discussioni, qualche diversità di opinione e perfino qualche litigio, ma tutto si supera se si ha la consapevolezza che lo spirito di amicizia e il rispetto per l'altrui opinione devono sempre dominare su qualsiasi nostro convincimento.
                    In fondo la vita ci ha spesso dimostrato con sconfitte e delusioni che le nostre opinioni non sono "La verità assoluta" ma solo il nostro perfettibile e spesso erroneo pensiero.

                    Alla fine sono sempre piccoli semplici gesti che ci rendono gioiosi: una battuta, una risata e una pacca sulle spalle hanno la magia di trasformare una giornata "grigia" in una "bella" giornata.

                    Per fortuna periodicamente qualcuno ce lo ricorda.

                    Vi abbraccio con affetto.

                    Maurizio


                    COMMENTA


                    • erchiappetta
                      erchiappetta commentata
                      Modifica di un commento
                      Grazie a te che ce leggi.......e' che spesso nun c'avemo 'na mazza da fa': allora scatta er cazzeggio ! Ciao un salutone.

                  • #43
                    Quando ero giovane sii diceva: ho fatto un bel tiro! Al giorno d'oggi non si dice altro che : ho fatto un tiro a 50/60m, anzi ci sono dei cacciatori che i propri abbattimenti (con la bocca) non sono mai a tiro, quando raccontano le distanzi sono solo sui 50 e oltre, come se a loro i volatili sotto i 30m non arrivassero mai.
                    X quanto mi riguarda un tiro a 30m effettivi su un colombaccio o un'anatra è già un buon tiro.
                    Antonio

                    Antonio Bozzano

                    COMMENTA


                    • Gianni1°
                      Gianni1° commentata
                      Modifica di un commento
                      Il fatto è che pochi riescono a percepire la distanza di un uccello in volo non avendo punti di riferimento, non ci riescono con un colombaccio od un anatra che sono grossi figuriamoci con un tordo o un allodola, 30 m è un tiro normale 40 m è un buon tiro, 45 m siamo al limite anche per una magnum di 50 gr, tutto il resto è folclore venatorio.

                  • #44
                    Tempo fa (parecchio tempo fa) lessi in una rivista di caccia un articolo sui pallini di tungsteno puro, non in lega con ferro e nichelio. A parte il fatto che non li ho mai visti in commercio, gia' a quei tempi costavano un occhio della testa (in sacchetto--non mi risulta che alcuna fabbrica di cartucce li abbia mai caricati). L'articolista carico' alcune cartucce 12/76 e una volta tiro' un colpo ad un branco di oche posate. Diverse oche rimasero uccise. Conto' scrupolosamente la distanza fino alle oche morte: 90 yarde!!! Se ricordo bene erano pallini del 2 o del 3.
                    CHI SE FA PECORA OBBEDISCE AR PECORARO!

                    COMMENTA


                    • #45
                      Originariamente inviato da giovannit. Visualizza il messaggio
                      Tempo fa (parecchio tempo fa) lessi in una rivista di caccia un articolo sui pallini di tungsteno puro, non in lega con ferro e nichelio. A parte il fatto che non li ho mai visti in commercio, gia' a quei tempi costavano un occhio della testa (in sacchetto--non mi risulta che alcuna fabbrica di cartucce li abbia mai caricati). L'articolista carico' alcune cartucce 12/76 e una volta tiro' un colpo ad un branco di oche posate. Diverse oche rimasero uccise. Conto' scrupolosamente la distanza fino alle oche morte: 90 yarde!!! Se ricordo bene erano pallini del 2 o del 3.
                      Il tungsteno puro ha un peso specifico di 19 gr. cmc, contro 12 dei caricamenti in lega di baschieri, ma anche della remington mentre il piombo è 11. Immaginiamo quanto possa mantenere a lungo velocità elevate un così pesante metallo. Ovviamente a parità di grammatura, ce ne saranno poco più della metà di pallini rapporto una munizione tradizionale in piombo.
                      sigpic

                      ..... cci vostra, quanto ve vojo bene !!!


                      COMMENTA

                      Pubblicita STANDARD

                      Comprimi

                      Ultimi post

                      Comprimi

                      Unconfigured Ad Widget

                      Comprimi
                      Sto operando...
                      X