annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Calibro 20 quali vantaggi

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (29%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 2 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (2) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #91
    Originariamente inviato da Spring.er Visualizza il messaggio
    Sisi le eccezioni ci sono sempre, pero per tirare a dei tordi e a dei merli non vedo perche usare 32 gr in cal 20, io non me ne intendo pero sicuramente esistono grammature piu basse...tutto qui, uno poi caccia come gli pare finche si trova bene lui

    Probabilmente c'è qualcuno che col 20 aumenta il numero di pallini perchè vuole utilizzare una strozzatura piu larga e guarnire così meglio la rosata..per prenderci meglio... ma non è neanche contestabile ciò... oguno fa quel che vuole... basta divertirsi!
    Spring.er piace questo post.

    COMMENTA


    • #92
      Originariamente inviato da setterman1 Visualizza il messaggio

      Anche se non lo senti il satellitare o gps, che dir si voglia, è corredato di un palmare che per mezzo di un display ti indica la direzione, il percorso per raggiungerlo ed effettua una vibrazione quando il cane è in ferma rimanendo muto fino a che, se vorrai, non gli farai emettere un segnale acustico per meglio individuarlo. Io la distanza la calcolo dal suono del campano. Sono tanti anni che uso lo stesso attrezzo e ci ho fatto l'orecchio. Non posso quantificare per impossibilità di paragonare la percezione del suono alla distanza in metri.
      setterman1
      Setterman...mi sono spiegato male.
      Quando caccio beccacce (anzi a dire il vero sempre) io utilizzo insieme sia il satellitare tek1 che il beeper, che ho riunito in un unico collare.
      Il beeper lo tengo spento e lo attivo solo se, in posti fittissimi, non riesco a trovare il cane nonostante le indicazioni del satellitare.
      La distanza che ho indicato e quella che ho letto sul display.
      Ti assicuro che un cane che cerca sistematicamente in un raggio di 40/80 mt con punte di 100/150 nelle mie (nostre) zone col campano non lo gestisci....io già faticavo molto col solo beeper.

      Per Tutti...caccio ccn beeper e satellitare, con semiauto, e calibro12, uso capi di vestiario tecnici e Orange.....quindi niente campano tradizionale (che assorda il cane), niente doppietta romantica e men che meno di calibro medio o piccolo, niente velluto o cacciatora di fustagno....RISPETTO PERÒ LEGGI, CARNIERI, LA MIA ETICA E SONO COSI SICURO DI FARE BENE!!

      La poesia e bella ma la caccia e fatta anche di prosa!!
      Se il mio cane e io passiamo un intera mattinata dietro ad un fantasma ....quando lei (il cane) riesce finalmente a bloccarla, in modo da farmi arrivare a tiro.....io quella beccaccia LA VOGLIO buttar giu e fargliela abboccare...senza tante false remore (altrimenti andrei con la reflex) e ......se il 12 mi aiuta..W il 12!!!
      Se setterman si sente meglio col 28 .....W il 28!!!
      Se per Magnum.....come il 20 niente c è..W il 20!!!

      ​​​​​​Solo una cosa....ci leggono tutti anche chi alle prime armi cerca di capire e....dire che il 20 e uguale al 12 e che esso si adatta a sparare a 45 mt... oggettivamente non e corretto

      ​​​​​

      COMMENTA


      • MAGNUM71
        MAGNUM71 commentata
        Modifica di un commento
        Aspetta! Io mi sento a posto sia col 20 che col 12 o col 410. Scelgo sempre in funzione delle mie aspettative o situazioni contingenti. Se i tiri sono al limite: ci vado col calibro maggiore; se si tratta di un rientro di tordi che passano a pochi metri (quindi molto facili) non ci vado col cannone ma mi diverto col 410.

    • #93
      Originariamente inviato da SPRINGER TOSCANO Visualizza il messaggio

      Setterman...mi sono spiegato male.
      Quando caccio beccacce (anzi a dire il vero sempre) io utilizzo insieme sia il satellitare tek1 che il beeper, che ho riunito in un unico collare.
      Il beeper lo tengo spento e lo attivo solo se, in posti fittissimi, non riesco a trovare il cane nonostante le indicazioni del satellitare.
      La distanza che ho indicato e quella che ho letto sul display.
      Ti assicuro che un cane che cerca sistematicamente in un raggio di 40/80 mt con punte di 100/150 nelle mie (nostre) zone col campano non lo gestisci....io già faticavo molto col solo beeper.

      Per Tutti...caccio ccn beeper e satellitare, con semiauto, e calibro12, uso capi di vestiario tecnici e Orange.....quindi niente campano tradizionale (che assorda il cane), niente doppietta romantica e men che meno di calibro medio o piccolo, niente velluto o cacciatora di fustagno....RISPETTO PERÒ LEGGI, CARNIERI, LA MIA ETICA E SONO COSI SICURO DI FARE BENE!!

      La poesia e bella ma la caccia e fatta anche di prosa!!
      Se il mio cane e io passiamo un intera mattinata dietro ad un fantasma ....quando lei (il cane) riesce finalmente a bloccarla, in modo da farmi arrivare a tiro.....io quella beccaccia LA VOGLIO buttar giu e fargliela abboccare...senza tante false remore (altrimenti andrei con la reflex) e ......se il 12 mi aiuta..W il 12!!!
      Se setterman si sente meglio col 28 .....W il 28!!!
      Se per Magnum.....come il 20 niente c è..W il 20!!!

      ​​​​​​Solo una cosa....ci leggono tutti anche chi alle prime armi cerca di capire e....dire che il 20 e uguale al 12 e che esso si adatta a sparare a 45 mt... oggettivamente non e corretto

      ​​​​​
      Ma io non ho criticato nessuno. Ci mancherebbe. Seguo la mia filosofia che credo sia la migliore. Ho usato tutta la vita il campano ma non mi sono accorto che assorda i cani. Dipenderà anche dalla predisposizione dello stesso alla sordità. I neofiti, invece, avendo a disposizione più informazioni ne gioveranno e potranno verificare e scegliere le idee più consone al loro "stile di caccia". Il forum deve avere una funzione dialettica: uno espone una tesi, un altro quella opposta. Poi siccome la verità non è mai da una parte si estrapola una sintesi. Per me filosoficamente non esiste cosa più corretta o meno di altra: esiste il libero pensiero e il libero giudizio.
      setterman1

      COMMENTA


      • #94
        Questa discussione, l'ennesima sullo stesso tema, mi ha fatto ritornare la voglia di tornare a cacciare acquatici col 20 che lasciai causa munizioni no-toxic. Visto che nel mio contesto, controlli di forestale e provinciale, mai hanno contestato l'utilizzo del pb, tornerò al 20 da qui a fine stagione. Certo rinuncerò alla possibilità di relazionarmi col selvatico ben oltre i 50 metri, grazie alle munizioni in tungsteno, ma quanti tiri si fanno ben oltre il limite di ogni calibro e che solo una particolare munizione riesce a risolvere ?
        Quando leggo che la caccia è tutta fatta a correr dietro ad animali smaliziati che ci partono a 45 mt., mi vien da ridere e ripenso a quelle alzavole abbattute ai primi chiarori dell'alba, quando la visibilità concede pochi attimi, tiri di stoccata a selvatici che l'occhio non può intercettare oltre 30 mt. Ecco che vince il 20 anche in cacce in cui nessuno penserebbe di utilizzarlo.
        sigpic

        ..... cci vostra, quanto ve vojo bene !!!


        COMMENTA


        • #95
          Originariamente inviato da setterman1 Visualizza il messaggio

          Ma io non ho criticato nessuno. Ci mancherebbe. Seguo la mia filosofia che credo sia la migliore. Ho usato tutta la vita il campano ma non mi sono accorto che assorda i cani. Dipenderà anche dalla predisposizione dello stesso alla sordità. I neofiti, invece, avendo a disposizione più informazioni ne gioveranno e potranno verificare e scegliere le idee più consone al loro "stile di caccia". Il forum deve avere una funzione dialettica: uno espone una tesi, un altro quella opposta. Poi siccome la verità non è mai da una parte si estrapola una sintesi. Per me filosoficamente non esiste cosa più corretta o meno di altra: esiste il libero pensiero e il libero giudizio.
          setterman1
          Bel Post....ti quoto al 100%!!

          Lo so che te non avevi criticato nessuno...infatti a te era rivolta la prima parte del mio messaggio dove spiegavo dell' utilizzo del satellitare.

          COMMENTA


          • #96
            Originariamente inviato da fabio d.t. Visualizza il messaggio
            Questa discussione, l'ennesima sullo stesso tema, mi ha fatto ritornare la voglia di tornare a cacciare acquatici col 20 che lasciai causa munizioni no-toxic. Visto che nel mio contesto, controlli di forestale e provinciale, mai hanno contestato l'utilizzo del pb, tornerò al 20 da qui a fine stagione. Certo rinuncerò alla possibilità di relazionarmi col selvatico ben oltre i 50 metri, grazie alle munizioni in tungsteno, ma quanti tiri si fanno ben oltre il limite di ogni calibro e che solo una particolare munizione riesce a risolvere ?
            Quando leggo che la caccia è tutta fatta a correr dietro ad animali smaliziati che ci partono a 45 mt., mi vien da ridere e ripenso a quelle alzavole abbattute ai primi chiarori dell'alba, quando la visibilità concede pochi attimi, tiri di stoccata a selvatici che l'occhio non può intercettare oltre 30 mt. Ecco che vince il 20 anche in cacce in cui nessuno penserebbe di utilizzarlo.
            Fabio non ho mai sparato alzavole....quindi non so dirti.

            Al primo chiarore ho sparato però ai tordi.......per me tiro molto più semplice di quello alla beccaccia...molto più semplice.

            COMMENTA


            • #97
              X me, esistono soltanto alcuni aspetti abbastanza chiari e condivisibili, come il minor peso ed il miglior brandeggio del calibro minore, il minor rinculo alla spalla, con un effetto di minor affaticamento sul cacciatore ..... il che potrebbe incidere anche sulla sua personale resa.
              Dopo di che la sua resa balistica resta eccellente/apprezzabile x tutte le caccie alla migratoria e stanziale italiche, e permette di fare carniere quasi come il cal. 12, ma resta anche che il calibro 12 offre prestazioni balistiche superiori. E poi ci sono le mode spinte dai costruttori che ci influenzano ..... dopo il cal. 20 ci furono il 28 ed il 410 magnum, ..... mentre ora stanno esumando il cal. 16.
              Tutte le altre considerazioni spesso sono personali, come la sportività ad es., ma ..... fidatevi ..... ad anatidi e colombacci, meglio di gran lunga il cal.12. ricordando che nelle valli gira nelle mani dei cacciatori quasi solamente questo calibro. Bye
              Cordialmente dallo "yankee" - 58beppe

              "Tale il carattere, tale il discorso" - "Chi si loda, presto trova chi lo deride" - "Studia prima la scienza e poi seguita la pratica nata da essa" - "Riprendi l'amico in segreto e lodalo in palese".

              COMMENTA


              • #98
                Originariamente inviato da SPRINGER TOSCANO Visualizza il messaggio

                Fabio non ho mai sparato alzavole....quindi non so dirti.

                Al primo chiarore ho sparato però ai tordi.......per me tiro molto più semplice di quello alla beccaccia...molto più semplice.
                L'alzavola è chiamata anche " pazzetto " ed a ragione. Cacciando tutti gli acquatici, ho citato giusto questa perchè è imprevedibile e veloce e sovente i tiri avvengono ancor prima dello spollo dei tordi, se vogliamo utilizzare come termine di paragone il grado di visibilità nei momenti migliori di chi caccia acquatici nei contesti come il mio. La velocità nell'ingaccio con le sagome saettanti è prerogativa indispensabile ed in quei momenti il 20 è imbattibile consentendo cariche adeguate alla mole e resistenza dei selvatici a distanze assolutamente nei limiti del range d'azione del piccolo calibro, perchè è la visibilità a non permettere di andare oltre. Calcolando che, cacciando in questo periodo solo animali allocati, le uniche possibilità sono quelle che precedono l'alba. Dunque tiri veloci, spesso tentando doppiette o triplette e ti garantisco che il 20, in queste condizioni è insuperabile e lo dico per esperienza non certo solo per convinzioni dedotte dall'utilizzo di uno solo dei 2 calibri. Ovvio che fatto giorno, se si presentano poche occasioni, in quelle poche il 20 è sicuramente inferiore, non chè non riesca ad essere performante, ma l'uccello scaltro potrebbe curare oltre il limite del tiro di un 20, che non lo sarà per il 12
                sigpic

                ..... cci vostra, quanto ve vojo bene !!!


                COMMENTA


                • #99
                  fabio d.t. qual è il "limite di tiro" del 20 e quale quello del 12?

                  Utilizzando lo stesso diametro di pallino in entrambe i calibri quindi, cosa, nel 12, fa si che il pallino arrivi con più energia cinetica?
                  Consideriamo ovviamente le pressioni sviluppate, massa, peso specifico di ogni pallino e la sua Vo *

                  58beppe cose che chiedo anche a 58beppe... quali sono le formule fisiche o matematiche che sia, che rendono il pallino sparato dal 12 più prestante balisticamente dello stesso pallino sparato nel 12?

                  Che la portata di piombo sia divesa l'abbiamo già individuato ed era logico, ma qui la logica non c'arriva piu..
                  Potrei sbagliarmi ma fisicamente ci dovrebbe essere una spiegazione.. che immagino sappiate

                  RICORDO CHE NEL 12 LE CARTUCCE "STANDARD" (non pepate) SVILUPPANO PRESSIONI CHE VANNO DA 550 A A 760 BAR CIRCA E NEL 20 DA 740 A PIU DI 900...
                  basta dare un'occhiata alle specifiche delle cartucce..

                  COMMENTA


                  • Originariamente inviato da Mick Visualizza il messaggio
                    fabio d.t. qual è il "limite di tiro" del 20 e quale quello del 12?

                    Utilizzando lo stesso diametro di pallino in entrambe i calibri quindi, cosa, nel 12, fa si che il pallino arrivi con più energia cinetica?
                    Consideriamo ovviamente le pressioni sviluppate, massa, peso specifico di ogni pallino e la sua Vo *

                    58beppe cose che chiedo anche a 58beppe... quali sono le formule fisiche o matematiche che sia, che rendono il pallino sparato dal 12 più prestante balisticamente dello stesso pallino sparato nel 12?

                    Che la portata di piombo sia divesa l'abbiamo già individuato ed era logico, ma qui la logica non c'arriva piu..
                    Fisicamente ci dovrebbe essere una spiegazione.. che immagino sappiate
                    Parliamo di balistica o di caccia ? Entro il limite dei 40 mt. con strozzatura massima per entrambi i calibri, nella caccia alle anatre, utilizzando nel 20 cariche commerciali di 32 gr. ( io amo le baschieri baby magnum ) il 20 abbatte pulitamente qualsiasi anatide utilizzando la numerazione adeguata alla mole del selvatico sparato. Il 12 ovviamente, ha qualche metro in più di a suo vantaggio, potendo utilizzare munizioni più grammate = più piombo per permettere di colpire con i famosi 5 pallini necessari all'abbattimento pulito. Tutto ovviamente cojendoce.
                    Ma ripeto .... discutiamo di balistica o di caccia ?. Ho fatto l'esempio dell'alba, proprio per sottolineare il vantaggio indiscusso del 20. I tiri non possono essere oltre una certa distanza, non è balistica, ma la natura dei sensi del corpo umano che non permette di avere visibilità necessaria per avere vantaggi utilizzando un calibro esuberante in quel contesto. Allora vince il brandeggio. La massa, il peso specifico del pallino, v0 ...... tutte ca@@ate in quei frangenti, dove conta l'occhio, l'istinto e l'esperienza su certi tiri che solo la frequentazione negli anni di certi contesti venatori può dare
                    sigpic

                    ..... cci vostra, quanto ve vojo bene !!!


                    COMMENTA


                    • Originariamente inviato da Mick Visualizza il messaggio
                      fabio d.t. qual è il "limite di tiro" del 20 e quale quello del 12?

                      Utilizzando lo stesso diametro di pallino in entrambe i calibri quindi, cosa, nel 12, fa si che il pallino arrivi con più energia cinetica?
                      Consideriamo ovviamente le pressioni sviluppate, massa, peso specifico di ogni pallino e la sua Vo *

                      58beppe cose che chiedo anche a 58beppe... quali sono le formule fisiche o matematiche che sia, che rendono il pallino sparato dal 12 più prestante balisticamente dello stesso pallino sparato nel 12?

                      Che la portata di piombo sia divesa l'abbiamo già individuato ed era logico, ma qui la logica non c'arriva piu..
                      Potrei sbagliarmi ma fisicamente ci dovrebbe essere una spiegazione.. che immagino sappiate

                      RICORDO CHE NEL 12 LE CARTUCCE "STANDARD" (non pepate) SVILUPPANO PRESSIONI CHE VANNO DA 550 A A 760 BAR CIRCA E NEL 20 DA 740 A PIU DI 900...
                      basta dare un'occhiata alle specifiche delle cartucce..
                      Se si entra nella balistica.....ti dico che il pallino contenuto nella 32 gr del 20 ha subito un schiacciamento e quindi una deformazione maggiore rispetto allo stesso contenuto nella 32 gr del 12.....quindi con entrambe le cartucce alla stessa v0 le velocità terminali dei pallini della carica del 20 saranno mediamente più basse perchè essi sono meno aereodinamici in quanto più deformati.

                      I 32 gr nel 20 producono una colonna di piombo più alta e stretta da qui la maggior deformazione dovuta in primis alla pressione (se si vole raggiugnere le stesse velocità col 20 si devono aumentare le pressioni.....è fisica!) e poi anche, per quei pallini non contenuti nel bicchiere del contenitore che vanno a sfregare nella canna.

                      COMMENTA


                      • Mick
                        Mick commentata
                        Modifica di un commento
                        ma non si può paragonare gli stessi grammi in calibri diversi.. semmai paragona un 26 grammi nel 20 e 32 nel 12... spesso a grammature diverse cambia anche il tipo di polvere, veloce o progressiva..
                        Sta di fatto che io le prove a cartoncino le faccio.. le rosate che ho ottenuto sono omogenee e pallini ben distribuiti a 25 metri... in calibro 20.. nel 12 strozzatura fissa me le sognavo con lo stesso pallino.. parliamo di un confronto rea beretta s685 strozzatura fissa e benelli m2 strozzatore ported gemini calibro 20

                      • SPRINGER TOSCANO
                        SPRINGER TOSCANO commentata
                        Modifica di un commento
                        MIk....se si va in proporzione dovremmo confrontare 36 gr del 12 con 28 gr del 20 per esempio.
                        Ecco così facendo non c'è nulla da confrontare.....il 12 è su un' altro pianeta.
                        Non ho dubbi che il 20 ti abbia dato rosate omogenee e ben distribuite a 25 mt....(altrimenti sarebbe stato un problema)....però, visto che provi alla placca, prova a contare i pallini in ogni settore del cerchio da 75.....la differenza.....stà tutta li.

                      • MAGNUM71
                        MAGNUM71 commentata
                        Modifica di un commento
                        Basta sparare alla placca per rendersi conto della bontà della cartuccia, lasciando perdere inutili paragoni che ai fini pratici non hanno molto senso.

                        Molto spesso c'è l'errorato assioma + velocità = + tiro!
                        Ne sono la prova le hv da 24g che sparano sui campi da tiro dalle rosate pessime e dal tiro "utile" molto aleatorio...

                    • Originariamente inviato da fabio d.t. Visualizza il messaggio

                      L'alzavola è chiamata anche " pazzetto " ed a ragione. Cacciando tutti gli acquatici, ho citato giusto questa perchè è imprevedibile e veloce e sovente i tiri avvengono ancor prima dello spollo dei tordi, se vogliamo utilizzare come termine di paragone il grado di visibilità nei momenti migliori di chi caccia acquatici nei contesti come il mio. La velocità nell'ingaccio con le sagome saettanti è prerogativa indispensabile ed in quei momenti il 20 è imbattibile consentendo cariche adeguate alla mole e resistenza dei selvatici a distanze assolutamente nei limiti del range d'azione del piccolo calibro, perchè è la visibilità a non permettere di andare oltre. Calcolando che, cacciando in questo periodo solo animali allocati, le uniche possibilità sono quelle che precedono l'alba. Dunque tiri veloci, spesso tentando doppiette o triplette e ti garantisco che il 20, in queste condizioni è insuperabile e lo dico per esperienza non certo solo per convinzioni dedotte dall'utilizzo di uno solo dei 2 calibri. Ovvio che fatto giorno, se si presentano poche occasioni, in quelle poche il 20 è sicuramente inferiore, non chè non riesca ad essere performante, ma l'uccello scaltro potrebbe curare oltre il limite del tiro di un 20, che non lo sarà per il 12
                      Concordo!!

                      Il vantaggio in questi tiri è dovuto alla maneggevolezza e brandeggio dell' arma.......ma se ti dico che oggi ci sono 12 che offrono la stessa maneggevolezza e brandeggio del 20.

                      Io ho il benelli beccaccia (ma se prendi un sovrapposto beretta ultralight questi aspetti sono ancora più accentuati) pesa 2,7 kg...ha serbatoio corto quindi assolutamente non appruato (il bilanciamento è simile al sovrapposto).......snello e "veloce" una volta sistemato il calcio è vermante perfetto per i tiri di imbracciata (ci va preso all' inizio la mano in quanto persino troppo "brandeggiabile")........Fabio pensi che con un fucile come questo in calibro 12 con cariche da 34/36 gr (che non sono assolutamente ingestibili anzi...) faresti veramente peggio che col 20 sui "pazzetti"?

                      COMMENTA


                      • MAGNUM71
                        MAGNUM71 commentata
                        Modifica di un commento
                        Sparare cariche pesanti in fucili ultraleggeri non è il massimo specie se si cerca il tiro centrato.
                        Ci vuole un po' tra primo e secondo colpo per riprendere la mira. Tutti i meccanismi di attenuazione del rinculo di fatto sono solo un palliativo che rendono il fucile un'anguilla la tra le mani...

                    • Originariamente inviato da fabio d.t. Visualizza il messaggio

                      Parliamo di balistica o di caccia ? Entro il limite dei 40 mt. con strozzatura massima per entrambi i calibri, nella caccia alle anatre, utilizzando nel 20 cariche commerciali di 32 gr. ( io amo le baschieri baby magnum ) il 20 abbatte pulitamente qualsiasi anatide utilizzando la numerazione adeguata alla mole del selvatico sparato. Il 12 ovviamente, ha qualche metro in più di a suo vantaggio, potendo utilizzare munizioni più grammate = più piombo per permettere di colpire con i famosi 5 pallini necessari all'abbattimento pulito. Tutto ovviamente cojendoce.
                      Ma ripeto .... discutiamo di balistica o di caccia ?. Ho fatto l'esempio dell'alba, proprio per sottolineare il vantaggio indiscusso del 20. I tiri non possono essere oltre una certa distanza, non è balistica, ma la natura dei sensi del corpo umano che non permette di avere visibilità necessaria per avere vantaggi utilizzando un calibro esuberante in quel contesto. Allora vince il brandeggio. La massa, il peso specifico del pallino, v0 ...... tutte ca@@ate in quei frangenti, dove conta l'occhio, l'istinto e l'esperienza su certi tiri che solo la frequentazione negli anni di certi contesti venatori può dare


                      Non ci siamo capiti... io sono d'accordo con te su tutto, non ho contestato i vantaggi, quanto piombo arriva col 12.. la situazione di caccia e tutte le motivazioni per cui credi che il 20 sia piu utile in certi contesti, perchè sono concordo con te su tutto.

                      Non sono d'accordo su un'altra cosa che qui esce sempre fuori... sui limiti di distanza, ( al di là di coglierci o meno)
                      Sul fatto che secondo molti il pallino sparato dal 12 arrivi piu lontano di quello sparato nel 20.
                      E questo, finchè qualcuno non mi smonta le formule fisiche che trattano di enrgia cinetica, non finirò mai di contestarlo!
                      Intanto è ben difficile das dimostrare che sia così, visto che incidono molto anche il tipo di povere, peso del piombo contenuto nella cartuccia ecc.... ma finche non c'è un riscontro scientifico e certo sono solo chiacchere...

                      Potrò anche sbagliarmi, lo dico sempre, ma le tesi devono essere avvalorate da elementi validi. se no vengono chiamate IPOTESI

                      COMMENTA


                      • Originariamente inviato da SPRINGER TOSCANO Visualizza il messaggio

                        Concordo!!

                        Il vantaggio in questi tiri è dovuto alla maneggevolezza e brandeggio dell' arma.......ma se ti dico che oggi ci sono 12 che offrono la stessa maneggevolezza e brandeggio del 20.

                        Io ho il benelli beccaccia (ma se prendi un sovrapposto beretta ultralight questi aspetti sono ancora più accentuati) pesa 2,7 kg...ha serbatoio corto quindi assolutamente non appruato (il bilanciamento è simile al sovrapposto).......snello e "veloce" una volta sistemato il calcio è vermante perfetto per i tiri di imbracciata (ci va preso all' inizio la mano in quanto persino troppo "brandeggiabile")........Fabio pensi che con un fucile come questo in calibro 12 con cariche da 34/36 gr (che non sono assolutamente ingestibili anzi...) faresti veramente peggio che col 20 sui "pazzetti"?
                        Se il brandeggio fosse solo questione di peso ..... non farebbe peggio, ma c'è la massa ancora ben più importante.
                        sigpic

                        ..... cci vostra, quanto ve vojo bene !!!


                        COMMENTA


                        • Originariamente inviato da Mick Visualizza il messaggio



                          Non ci siamo capiti... io sono d'accordo con te su tutto, non ho contestato i vantaggi, quanto piombo arriva col 12.. la situazione di caccia e tutte le motivazioni per cui credi che il 20 sia piu utile in certi contesti, perchè sono concordo con te su tutto.

                          Non sono d'accordo su un'altra cosa che qui esce sempre fuori... sui limiti di distanza, ( al di là di coglierci o meno)
                          Sul fatto che secondo molti il pallino sparato dal 12 arrivi piu lontano di quello sparato nel 20.
                          E questo, finchè qualcuno non mi smonta le formule fisiche che trattano di enrgia cinetica, non finirò mai di contestarlo!
                          Intanto è ben difficile das dimostrare che sia così, visto che incidono molto anche il tipo di povere, peso del piombo contenuto nella cartuccia ecc.... ma finche non c'è un riscontro scientifico e certo sono solo chiacchere...

                          Potrò anche sbagliarmi, lo dico sempre, ma le tesi devono essere avvalorate da elementi validi. se no vengono chiamate IPOTESI
                          Mi sembra che nessuno abbia mai detto che il pallino del 12 arriva più lontano di quello del 20......semmai è stato detto (ed è vero) che la rosate del 12 è in grado di essere letale (per convenzione si dice letale una rosata che riesca a mettere 5 pallini in una sagoma del selvatico cacciato) a distanze maggiori!!!!
                          Dove il 12 colpirà il selvatico con 5 pallini il 20 ne metterà meno....e quindi (anche ammesso e non concesso che abbiano la stessa veloctà residua)...sarà molto molto meno efficace.
                          Tutto qua!
                          Poi....il tiro a culo....che il pallino solo colpisce la testa o collo del selvatico a 60 mt e lo accoppa...può capitare....anche col 20...ma non è di questo che parliamo.

                          Anzi, così come col 12, tiri assurdi (che purtroppo vedo fare!!) è bene EVITARLI...SEMPRE!

                          COMMENTA

                          Pubblicita STANDARD

                          Comprimi

                          Ultimi post

                          Comprimi

                          Unconfigured Ad Widget

                          Comprimi
                          Sto operando...
                          X