annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Calibro 20 quali vantaggi

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (50%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da Centro67 Visualizza il messaggio
    Fabio continui a parlare della grande velocita di puntamento che offre il venti, dimenticando che il tuo schioppetto pesa uguale se non piu di un 12.Ti do un consiglio, prova un bel 12 ben bilanciato con peso attorno a 3,1kg, vedrai che non lo mollerai piu.Ti ribadisco ancora una volta che per tutte le cose nella vita ci vuole la giusta misura, percio il fucile troppo leggero diventa dannoso quanto uno troppo pesante. Molti selvatici infatti vengono padellati perche si scappa troppo avanti con le canne (cioe si viaggia senza bersaglio), e il risultato e' senza nessuna eccezione un tiro dietro. Il fucile invece quando va all'inseguimento del bersaglio deve partire lento ed accelerare progressivamente, se invece fa il contrario come avviene con I fucili troppo leggeri, l'accompagnamento si complica perche dopo esser partiti bisogna frenare le canne ormai troppo in anticipo, per trovare la relazione fra mirino e bersaglio.A questo punto inconsciamente ti fermi e tutto l'anticipo calcolato va a farsi benedire. Sono certo che ora molti amici vorranno intervenire per ricordarmi che alla leggerezza ci si puo abituare, io rispondo di no perche tutte le volte in cui l'emozione ci assale, I muscoli non rispondono con la necessaria fluidita, ma I maniera legnosa e contratta
    Gianni, nonostante lo abbia scritto un'infinità di volte, non reputo il brandeggio legato esclusivamente al peso, ma molto di più al volume del fucile. Bascula, astina ( soprattutto il Cosmi ha un'astina fine che permette una presa ferrea ) canna, calcio .... cavolo non ci arrivi proprio !! E poi non conosci il tiro di stoccata.
    Ho cacciato con una miriade di fucili, tutti calibro 12 ....sovrapposti dal beretta s55, poi 686, perzazzi mx3, automatici franchi 48 al, beretta a 303, benelli raffaello, confort, supersport, del 20 solo il cosmi e qualche tiro con un breda, ma il cosmi pesa quanto il più pesante dei 12 avuti, ma è molto più veloce, calcolando che tutti i fucili avevano configurazione a me idonea. Io parlo per esperienza tu invece ?. Comunque nessuno ha mai spaccato i marroni riguardo ciò che a te piace usare, quanto tu tenta di convincere gli altri sull'inutilità di una cosa che neanche hai la più pallida idea di come funzioni, di cosa siano i tiri di stoccata ...... sei irrecuperabile, ma nonostante tutto te vojo bene e ci vedremo presto al tav ( nonostante i dubbi su costi benefici )
    sigpic

    ..... cci vostra, quanto ve vojo bene !!!


    COMMENTA


    • Si continua a parlare di un tiro sul selvatico come se fosse un piattello...
      Per determinate caccie (in parte) potrebbe essere simile ma non lo stesso, per le cacce in ambienti boscati con il cane da ferma se speri di accompagnare il selvatico nella mira torni a casa con la canna pulita!
      Qui il 20 magari anche leggerissimo fa la differenza?, non si possono paragonare neanche le caratteristiche di un fucile da caccia con uno da tiro, ho fatto, come già detto, per parecchi anni fossa olimpica e so bene come doveva essere il mio fucile, sicuramente non come quello che uso a caccia, cioè leggero filante per una rapida imbracciata e acquisizione del bersaglio, senza dover mirare, la fossa mi ha insegnato a sparare con tutti e due gli occhi aperti e questa è una marcia in più, ed è l'unica nota positiva da attingere a questa disciplina.
      Le ultime uscite a beccacce le ho fatte lasciando a casa il 12 portando il 20, devo dire che forse è meglio del 12, erano anni che lo utilizzavo in maniera esclusiva sul fagiano con risultati eccellenti, sicuramente lo utilizzerò per quest'altra caccia più di frequente....
      Il 12 che utilizzo a beccacce pesa 2,750kg il 20 non ricordo ma pesa di meno ?.
      Il 20 mi ha sempre affascinato, tanto da essere il mio primo fucile da caccia, mi piacciono le sfide e mettermi in gioco perché mi diverto di più, se padello è non porto a casa niente pazienza...
      Alla fine della giornata un piatto sopra la tavola lo trovo sempre!


      Inviato dal mio INE-LX1 utilizzando Tapatalk

      COMMENTA


      • Ho letto solo la prima riga... ma non conta solo il peso Centro conta anche l'"ingombro" dell'arma per velocizzare il puntamento!!! Il 20 ha una silhouette più snella oppure no del 12?
        Insomma cerchiamo di non scrivere con il prosciutto sugli occhi... Mi pare che anche Fabio affermi che le prestazioni di un 12 siano superiori al 20...

        Saluti

        COMMENTA


        • Originariamente inviato da fabio d.t. Visualizza il messaggio

          Gianni, nonostante lo abbia scritto un'infinità di volte, non reputo il brandeggio legato esclusivamente al peso, ma molto di più al volume del fucile. Bascula, astina ( soprattutto il Cosmi ha un'astina fine che permette una presa ferrea ) canna, calcio .... cavolo non ci arrivi proprio !! E poi non conosci il tiro di stoccata.
          Ho cacciato con una miriade di fucili, tutti calibro 12 ....sovrapposti dal beretta s55, poi 686, perzazzi mx3, automatici franchi 48 al, beretta a 303, benelli raffaello, confort, supersport, del 20 solo il cosmi e qualche tiro con un breda, ma il cosmi pesa quanto il più pesante dei 12 avuti, ma è molto più veloce, calcolando che tutti i fucili avevano configurazione a me idonea. Io parlo per esperienza tu invece ?. Comunque nessuno ha mai spaccato i marroni riguardo ciò che a te piace usare, quanto tu tenta di convincere gli altri sull'inutilità di una cosa che neanche hai la più pallida idea di come funzioni, di cosa siano i tiri di stoccata ...... sei irrecuperabile, ma nonostante tutto te vojo bene e ci vedremo presto al tav ( nonostante i dubbi su costi benefici )
          Ma quale volume, ma cosa dici Fa'? Ma che' e' sta storia del volume...l'ingombro...mi lasci basito, vuoi parlare da esperto con me che ho sparato una montagna di colpi piu di te senza contare il compak? Ma davvero pensi che non abbia la piu pallida idea di cosa sia una stoccata?Guarda Fabio, io credo che il piu grande errore che sto facendo, sia quello di seguitare a parlare con te di argomenti che fatichi a conprendere per ovvie ragioni....
          ​​​

          COMMENTA


          • Originariamente inviato da Roby72 Visualizza il messaggio
            Si continua a parlare di un tiro sul selvatico come se fosse un piattello...
            Per determinate caccie (in parte) potrebbe essere simile ma non lo stesso, per le cacce in ambienti boscati con il cane da ferma se speri di accompagnare il selvatico nella mira torni a casa con la canna pulita!
            Qui il 20 magari anche leggerissimo fa la differenza?, non si possono paragonare neanche le caratteristiche di un fucile da caccia con uno da tiro, ho fatto, come già detto, per parecchi anni fossa olimpica e so bene come doveva essere il mio fucile, sicuramente non come quello che uso a caccia, cioè leggero filante per una rapida imbracciata e acquisizione del bersaglio, senza dover mirare, la fossa mi ha insegnato a sparare con tutti e due gli occhi aperti e questa è una marcia in più, ed è l'unica nota positiva da attingere a questa disciplina.
            Le ultime uscite a beccacce le ho fatte lasciando a casa il 12 portando il 20, devo dire che forse è meglio del 12, erano anni che lo utilizzavo in maniera esclusiva sul fagiano con risultati eccellenti, sicuramente lo utilizzerò per quest'altra caccia più di frequente....
            Il 12 che utilizzo a beccacce pesa 2,750kg il 20 non ricordo ma pesa di meno ?.
            Il 20 mi ha sempre affascinato, tanto da essere il mio primo fucile da caccia, mi piacciono le sfide e mettermi in gioco perché mi diverto di più, se padello è non porto a casa niente pazienza...
            Alla fine della giornata un piatto sopra la tavola lo trovo sempre!


            Inviato dal mio INE-LX1 utilizzando Tapatalk
            Quello che io ho descritto non e' altro che il gesto che si compie per fare un tiro a bersagli in movimento che siano animati o no...perche dici che cosi si spara solo al piattello .?Quanti anni sono che vai a caccia?

            COMMENTA


            • Originariamente inviato da Centro67 Visualizza il messaggio

              Quello che io ho descritto non e' altro che il gesto che si compie per fare un tiro a bersagli in movimento che siano animati o no...perche dici che cosi si spara solo al piattello .?Quanti anni sono che vai a caccia?
              A 16 anni ho iniziato a sparare al piattello a 18 ad andare a caccia, ora ne ho 46....
              Il discorso che fai non fila, un conto e stare in scia su un piattello che non cambia mai direzione un'altro è sparare ad un animale non è la stessa cosa .
              Alla fossa ho fatto anche gare Fitav di campionato regionale, sicuramente non sono ne Peliello ne Fabrizi altrimenti avrei continuato (abbandonato anche per mancanza di tempo), ma a difendermi mi difendevo bene!
              Per diletto ho fatto anche qualche gara di percorso quelle del prosciutto, mi sono sempre iscritto con i calibri minori facendo anche risultato.
              Qualche tonnellata di piombo l'ho sparso anche io per i campi di tiro, quindi posso fare nel mio piccolo umile bagaglio certe affermazioni, che sono sempre personali e possono essere non condivise...

              Inviato dal mio INE-LX1 utilizzando Tapatalk



              COMMENTA


              • Centro67
                Centro67 commentata
                Modifica di un commento
                Lo vedi che continui a riferirti alla fossa quando parli di piattello? Hai detto sulla scia del piattello...... che non cambia mai direzione........ecco il percorso quello vero e' altra roba, e li il tiro e' simile al tiro a caccia, perche non ci sono traiettorie lineri salvo rari casi. Se spari con consapevolezza di cio che stai facendo dovresti renderti conto che si spara proprio come dico io, se poi non spari con consapevolezza non mi capirai nai.

              • MAGNUM71
                MAGNUM71 commentata
                Modifica di un commento
                Ma quando mai i piattelli cambiano direzione, tipo quando mai fanno un 7?!
                Al più fanno una curva...

                Poi di' quanto pesano le canne del tuo fucile da tiro!

            • Originariamente inviato da Centro67 Visualizza il messaggio

              Quello che io ho descritto non e' altro che il gesto che si compie per fare un tiro a bersagli in movimento che siano animati o no...perche dici che cosi si spara solo al piattello .?Quanti anni sono che vai a caccia?
              Fammi capire! A a caccia tu spari sempre ad accompagnare e mai a incrociare?

              Visto che parli di canne pesanti, sai cosa succede se a un piattello di fossa lo leggi male? Soprattutto se usi un perazzi?
              La caccia ce l'ho nel DNA

              COMMENTA


              • Originariamente inviato da MAGNUM71 Visualizza il messaggio

                Fammi capire! A a caccia tu spari sempre ad accompagnare e mai a incrociare?

                Visto che parli di canne pesanti, sai cosa succede se a un piattello di fossa lo leggi male? Soprattutto se usi un perazzi?
                Il metodo da te descritto ad incrociare e' in pratica un tiro di accompagnamento ad anticipare(a precedere), ma puo essere anche di stoccata perche non ci si lascia mai superare dal selvatico. In questo metodo il mirino non segue la scia del bersaglio, ma si colloca direttamente avanti camminando per un tratto con esso. Con questa tipologia di tiro il rischio di strappare, ossia scappare senza bersaglio e' concreto, percio attenzione ai fucili troppo leggeri che volano. Non comprendo bene il senso della tua seconda domanda, ma la risposta mi sembra scontata, perche se non leggi bene il bersaglio compi una azione disordinata con esito immaginabile. Ps. A caccia io sparo utilizzando tutti metodi, ma se ho tempo per accompagnare preferisco il metodo di accompagnamento a sorpassare che risulta il piu preciso

                COMMENTA


                • io non lo so con che metodo sparo....
                  PRIMA DI SPARARE.................PENSA!!!!!!!!!!!
                  CIAO PA'...............X sempre con me!!

                  COMMENTA


                  • erchiappetta
                    erchiappetta commentata
                    Modifica di un commento
                    Manco io Miche' !?!Ahahahahahh

                  • il migratorista
                    il migratorista commentata
                    Modifica di un commento
                    Se cadono è quello corretto..

                  • MAGNUM71
                    MAGNUM71 commentata
                    Modifica di un commento
                    Neanche io.... ?

                • Uso inconsapevole del fucile

                  COMMENTA


                  • so solo che gli animali cadono e i cocci si rompono......only 20 gauge!!!
                    PRIMA DI SPARARE.................PENSA!!!!!!!!!!!
                    CIAO PA'...............X sempre con me!!

                    COMMENTA


                    • Ragazzi buona sera di nuovo,mi piace la discussione perché' si è' animata e nel reciproco rispetto ognuno dice la sua e le teorie sono tutte corrette,per mia esperienza ognuno da spunto a proprie idee e sono corrette,io concordo con Fabio se si parla di tiro estremo,ma estremo estremo il 12 ha un qualcosa in più',soprattutto a livello di gr di piombo,quello si,se si usa il tungsteno nel 20 cammina come un 12,concordo con lui anche sul suo cosmi che ho avuto piacere di imbracciare e posso garantire che per le sue forme,astina,bilanciamento il suo peso si annulla,da molto più' fastidio un benelli centro,per centro67 che ho conosciuto personalmente e oltre ad essere una bravissima persona e' anche un eccellente tiratore al tav,a caccia non ho avuto mai il piacere,dico che chi come me è' alto un me 73 un fucile leggero e maneggevole come un 20 può' essere più' prestante in alcuni tipi di caccia se non per tutti,questo intende Fabio,come per tiri di stoccata a tordi a missile a 20 metri riesco meglio con il 410,e' vero anche che chi per anni ha usato un 12 i primi tempi con un 20 sarebbe sempre avanti,ma dopo una stagione c si abitua,tu che sei un omone problemi di peso sicuramente non ne avrai,altri hanno ragione nel dire che la caccia non e' un piattello,il tav aiuta a capire alcuni anticipi mirati,ma a caccia l'imprevedibilità ne fa da padrone e solo l'esperienza e il sangue freddo rendono un buon tiratore un tiratore eccellente

                      COMMENTA


                      • Se si continua a parlare di due fucili diversi, (tiro e caccia), non andiamo da nessuna parte. Se si continua a parlare di due bersagli diversi, (piattelli e animali), non andiamo da nessuna parte.
                        La caccia che fa Gianni, (allodole alla borrita), si avvicina moltissimo al trap e lì un fucile da tiro potrebbe servire, (non troppo, per il peso da portare a spasso), Ma un leggero con canna da 70/71, 2* coprirebbe quasi tutto, sia 12 che 20. Con quest'ultimo bisogna avere più "mirite", apposta molti dicono che il 20 a quelle distanze non va bene.....non ci pigliano! Invece col 12, avendo una rosata più larga, è più facile che l'uccello ci capiti dentro. Allora erroneamente, si crede che il 20 non arrivi a quelle distanze e che è meglio utilizzare il 12 che arriva più lontano.....forse.

                        E' indiscutibile che il 20 surclassa il 12 nelle più numerose azioni di caccia, pur essendo meno potente, ma molto reattivo. Per le distanze, per quanto mi riguarda, nelle giornate di caccia normali, fuori dei 50 mt, non alzo il fucile neanche se avessi il 12. Naturalmente, ho effettuato tiri col 20 che passano i 50 passi, attenzione, ho detto passi non mt. Ma comunque, mi sono meravigliato quando ho visto cadere il selvatico a quelle distanze e voi sapete che ha caccia si valuta la distanza con gli occhi, non con la rullina, ma che ha esperienza, sa fin quanto si può spingere nelle distanze, calcolando a colpo d'occhio.

                        Ciao Mauretto, sarai sempre nei miei pensieri.
                        Sta il cacciator fischiando
                        sull'uscio a rimirar..........

                        COMMENTA


                        • Codone81
                          Codone81 commentata
                          Modifica di un commento
                          Bravo io so che quando il piombo giusto arriva sull'animale l'animale cade anche 50metri,non scorderò più' un tiro ad ottobre su un colombaccio al volo di quarto,con una piccione di caporaletti p5 ero con un amico che può' testimoniare,almeno posso raccontarlo preso con la prima e anche la seconda botta raccolto a 75 passi caduto di quarto come una pera,lo stesso giorno una cornacchia a 10 metri da terra ma a 61 passi,giornata dove le cartucce camminavano da dio

                        • Codone81
                          Codone81 commentata
                          Modifica di un commento
                          Dimenticavo ho dato a quel colombaccio almeno 3 m di anticipo

                      • Originariamente inviato da Centro67 Visualizza il messaggio

                        Il metodo da te descritto ad incrociare e' in pratica un tiro di accompagnamento ad anticipare(a precedere), ma puo essere anche di stoccata perche non ci si lascia mai superare dal selvatico. In questo metodo il mirino non segue la scia del bersaglio, ma si colloca direttamente avanti camminando per un tratto con esso. Con questa tipologia di tiro il rischio di strappare, ossia scappare senza bersaglio e' concreto, percio attenzione ai fucili troppo leggeri che volano. Non comprendo bene il senso della tua seconda domanda, ma la risposta mi sembra scontata, perche se non leggi bene il bersaglio compi una azione disordinata con esito immaginabile. Ps. A caccia io sparo utilizzando tutti metodi, ma se ho tempo per accompagnare preferisco il metodo di accompagnamento a sorpassare che risulta il piu preciso
                        Giovà... Senti me lassa perdere i cocci che a furia di andarci sei diventato tu di coccio!!!!

                        Io parlo di una cosa e tu ne capisci un'altra.
                        L'ultima bekka che ho postato è stato un tiro molto impegnativo: mentre il cane rea in ferma ai bordi di una folta frasca di mirto lei è partita dalla mia sinistra, quasi alle mie spalle, cercando di guadagnare il folto della macchia. Quindi le canne correvano verso la bekka, e l'animale in direzione opposta. È questo che intendo per tiro incrociato.

                        La fortuna ha voluto che il cane fosse in ferma e quindi la tensione al massimo, il cuore in tachicardia, e la concentrazione al massimo. È in questi momenti che la scuola della fossa olimpica manifesta tutta la sua utilità. ... Ma son cose che non puoi capire!
                        La caccia ce l'ho nel DNA

                        COMMENTA


                        • Originariamente inviato da walker960walker Visualizza il messaggio
                          Se si continua a parlare di due fucili diversi, (tiro e caccia), non andiamo da nessuna parte. Se si continua a parlare di due bersagli diversi, (piattelli e animali), non andiamo da nessuna parte.
                          La caccia che fa Gianni, (allodole alla borrita), si avvicina moltissimo al trap e lì un fucile da tiro potrebbe servire, (non troppo, per il peso da portare a spasso), Ma un leggero con canna da 70/71, 2* coprirebbe quasi tutto, sia 12 che 20. Con quest'ultimo bisogna avere più "mirite", apposta molti dicono che il 20 a quelle distanze non va bene.....non ci pigliano! Invece col 12, avendo una rosata più larga, è più facile che l'uccello ci capiti dentro. Allora erroneamente, si crede che il 20 non arrivi a quelle distanze e che è meglio utilizzare il 12 che arriva più lontano.....forse.

                          E' indiscutibile che il 20 surclassa il 12 nelle più numerose azioni di caccia, pur essendo meno potente, ma molto reattivo. Per le distanze, per quanto mi riguarda, nelle giornate di caccia normali, fuori dei 50 mt, non alzo il fucile neanche se avessi il 12. Naturalmente, ho effettuato tiri col 20 che passano i 50 passi, attenzione, ho detto passi non mt. Ma comunque, mi sono meravigliato quando ho visto cadere il selvatico a quelle distanze e voi sapete che ha caccia si valuta la distanza con gli occhi, non con la rullina, ma che ha esperienza, sa fin quanto si può spingere nelle distanze, calcolando a colpo d'occhio.
                          La caccia che faccio io e' tordi ed allodole, ma mi dedico anche a tutta la migratoria. Il tiro al trap, non simula neanche lontanamente quello alle allodole alla borrita, basterebbe provare a fare questa caccia per capire di cosa si tratta.Si tratta di un tiro difficilissimo su un animale veloce che parte sovente a zigzag come un beccaccino, ma si spara anche ad animali di rigiro che sfiancano e sorvolano alti in ogni direzione. Che ci azzecca il tiro alla fossa? Poi altra curiosita, perche seguiti a dire che alcuni sostengono che il 20 non arriva dove arriva il 12? Perdonami ma dopo trenta pagine non hai ancora capito che almeno io sto dicendo che il venti lancia I pallini alla stessa distanza del 12, ma quello che cambia e' la diversa densita di rosata che rende differenti le portate.

                          COMMENTA

                          Pubblicita STANDARD

                          Comprimi

                          Ultimi post

                          Comprimi

                          Unconfigured Ad Widget

                          Comprimi
                          Sto operando...
                          X