annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Pubblicita 600x70

Comprimi

Addirittura 700 mila firme!

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Zoom Testo
    #1

    Addirittura 700 mila firme!

    Lo comunica il segretario nazionale dell'Italia dei valori, Ignazio Messina. Il parlamento non potrà ignorare la proposta di legge di iniziativa popolare sulla legittima difesa. Il 1° giugno alle ore 11, comunque, è previsto un sit-in in piazza Montecitorio per chiedere “più sicurezza nelle nostre case”


    “A oggi abbiamo protocollato piú di 700mila firme in sostegno alla proposta di legge popolare dell'Italia dei valori che vuole rafforzare la legittima difesa e continuano ad arrivarne nella sede romana dell'Idv. Un successo straordinario. Ringraziamo tutti i cittadini: che sono usciti di casa e sono andati a firmare presso i comuni. Noi di Idv intendiamo garantire ai cittadini più libertà di difesa in caso si subisca un'aggressione all'interno della propria casa o del proprio negozio, e che i ladri vadano in galera”. Lo sostiene il segretario nazionale dell'Italia dei valori, Ignazio Messina.
    “La nostra proposta di legge popolare, già depositata in Cassazione, vuole anche eliminare la circostanza, attualmente prevista dalla legge, che permette al ladro-aggressore di chiedere il risarcimento del danno all'aggredito. Una beffa che va eliminata. La raccolta firme ha complessivamente superato le quattrocentomila firme in tutto il Paese, un numero enorme che certifica la grande domanda di sicurezza che i cittadini rivolgono alle istituzioni e al legislatore. E noi ci facciamo interpreti di questa fortissima richiesta: vogliamo difendere i cittadini onesti e mandare in carcere i delinquenti”.

  • Zoom Testo
    #2
    Idv supera il milione di firme



    Consegnate oggi al senato 1.125.000 di firme dall’Italia dei valori (presente anche il Comitato direttiva 477). Un risultato straordinario che potrà ancora salire fino ad agosto.



    Dopo una raccolta durata appena due mesi, stamattina il segretario dell'Italia dei valori, Ignazio Messina, ha consegnato al senato ben 1.125.000 firme a sostegno della legge d'iniziativa popolare sulla legittima difesa. Invitato e presente con una piccola rappresentanza anche il Comitato direttiva 477, che fin da subito ha dato il proprio contributo alla raccolta cercando di coinvolgere il maggior numero possibile di persone tra i propri sostenitori. Il risultato è da considerarsi ancora parziale in considerazione del fatto che perfino durante i festeggiamenti nella sede dell'Idv sono stati consegnati ulteriori scatoloni colmi di moduli firmati, che per il momento non sono quindi stati conteggiati e consegnati al senato. A ogni modo la raccolta procederà fino ad agosto (ed è possibile firmare anche sul sito), in cui scadranno i canonici sei mesi dal deposito della legge in Cassazione, e gli organizzatori puntano ad arrivare ai due milioni di firme.
    Il risultato di oggi, che quindi deve considerarsi solo parziale, è straordinario non solo in considerazione del numero di firme in sé (venti volte superiore a quelle richieste per questa tipologia di proposta) ma soprattutto tenendo conto del fatto che fino a oggi la raccolta è stata accuratamente tenuta nascosta dall'informazione generalista. Fino ad oggi, dato che alla manifestazione davanti alla camera dei deputati prima della consegna ufficiale in Senato erano finalmente presenti troupe televisive di diverse testate. È stato il primo segnale concreto che oramai una proposta supportata da un così vasto numero di cittadini non può più essere ignorata, né dall'informazione né dalla politica. Giusto per fare un paragone, il referendum abrogativo sull'energia nucleare raccolse per la sua ammissibilità quattrocentomila firme in meno e, a fronte di una soglia di ben 500mila firme richieste. È di tutta evidenza che le questioni della difesa legittima e della sicurezza siano prioritarie per la cittadinanza e ben ha saputo coglierlo l'Idv.
    Proprio in tal proposito il loro candidato sindaco per Torino, Mario Levi, ha incontrato nei giorni scorsi Gianfederico Rotellini del Comitato D477 esprimendo pieno favore al possesso legale delle armi ed alla pratica delle lecite attività sportive e diportistiche connesse.

    COMMENTA

    Accedi o Registrati

    Comprimi

    Pubblicita STANDARD

    Comprimi

    Ultimi post

    Comprimi

    Sto operando...
    X