annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Fiera armi, Famiglia cristiana: vietare ingresso minori

Comprimi

Sostieni Mygra per la stagione venatoria 2020/21 - Offrici un caffè

Comprimi
Ciao, Ospite! Subito per te l'attivazione automatica dell' Account Premium per tutto l'anno! A partire dal N/A Ora: N/A
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Fiera armi, Famiglia cristiana: vietare ingresso minori

    Fiera armi, Famiglia Cristiana: vietare ingresso minori
    CHI AMA LA CACCIA VIVE LA NATURA sigpic

  • #2
    Articolo di un paio di gg fa, nel bergamasco : SI PREOCCUPI DI QUESTO FAMIGLIA CRISTIANA.guardate il primo indagato ....:

    Pedofilia”: sei i bergamaschi coinvolti, tra loro un presentatore tv

    La maxi inchiesta coinvolge in tutto 12 persone, accusate di prostituzione minorile aggravata con adescamento di minori attraverso internet
    di Redazione - 13 febbraio 2016 - 11:41





    Sale a sei il numero di bergamaschi coinvolti nella maxi inchiesta della Procura di Brescia, con dodici persone accusate di prostituzione minorile aggravata con adescamento di minori attraverso internet.
    Oltre al 45enne parroco di Solza, don Diego Rota, a un agente di polizia locale in servizio a Boltiere, il 54enne Egidio Bosio, a un allenatore di calcio di Treviglio, il 42enne Cristian Zilli, a Pierluigi Rossi, 50enne assicuratore di Bergamo ci sono Ettore Tucci, 40 anni di Bergamo, impiegato e volontario del gruppo alpini di Fiorano al Serio e Corrado Fumagalli, 48enne presentatore televisivo, che in passato ha condotto programmi riservati a un pubblico adulto.
    Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

    COMMENTA


    • #3
      Originariamente inviato da prete Visualizza il messaggio
      Articolo di un paio di gg fa, nel bergamasco : SI PREOCCUPI DI QUESTO FAMIGLIA CRISTIANA.guardate il primo indagato ....:

      Pedofilia”: sei i bergamaschi coinvolti, tra loro un presentatore tv

      La maxi inchiesta coinvolge in tutto 12 persone, accusate di prostituzione minorile aggravata con adescamento di minori attraverso internet
      di Redazione - 13 febbraio 2016 - 11:41





      Sale a sei il numero di bergamaschi coinvolti nella maxi inchiesta della Procura di Brescia, con dodici persone accusate di prostituzione minorile aggravata con adescamento di minori attraverso internet.
      Oltre al 45enne parroco di Solza, don Diego Rota, a un agente di polizia locale in servizio a Boltiere, il 54enne Egidio Bosio, a un allenatore di calcio di Treviglio, il 42enne Cristian Zilli, a Pierluigi Rossi, 50enne assicuratore di Bergamo ci sono Ettore Tucci, 40 anni di Bergamo, impiegato e volontario del gruppo alpini di Fiorano al Serio e Corrado Fumagalli, 48enne presentatore televisivo, che in passato ha condotto programmi riservati a un pubblico adulto.
      Bravo.......!!! di questa "gentaglia " si devono preoccupare....

      COMMENTA


      • #4
        io vieterei ai minori di frequentare certi luoghi di culto visti sti casi di pedofilia....
        Non c'è mondo per me aldilà delle mura di Verona: c'è solo purgatorio, c'è tortura, lo stesso inferno; bandito da qui, è come fossi bandito dal mondo, e l'esilio dal mondo vuol dir morte.

        COMMENTA


        • #5
          Sti' schifosi sempre pronti a fare i moralisti con gli altri e invece dovrebbero fare una buca x terra e seppellirsi tutti dal primo all'ultimo....pedofili, ladri, massoni e chi piu' ne ha piu' ne metta...
          Un oca che guazza nel fango, un cane che abbaia a comando, la pioggia che cade e non cade, le nebbie striscianti che svelano e velano strade..........Autunno Francesco Guccini

          COMMENTA


          • #6
            Originariamente inviato da botahv79 Visualizza il messaggio
            io vieterei ai minori di frequentare certi luoghi di culto visti sti casi di pedofilia....
            Eh già, è statisticamente decisamente più rischioso.

            Sent from my iPhone using Forum Runner
            Lando


            Quando un uomo con la pala incontra un uomo con la pistola scarica, l'uomo con la pistola scarica è un uomo morto!

            COMMENTA


            • #7
              Parlano e scrivono senza saperne assolutamente nulla!!!!
              Probabilmente ignorano che presso i campi di tiro abilitati, i ragazzi dai 16 anni in su possono tranquillamente usare i fucili per sessioni e gare di tiro al piattello....

              Vorranno cavalcare l'onda del momento,ma sarebbe meglio che si guardassero loro, e non avanzerebbero tempo per sparlare di cose che non conoscono minimamente.....


              Ciao,Marco.
              L'alba in laguna ti toglie il fiato ogni volta che sei li in compagnia della tua passione!!!

              COMMENTA


              • #8
                Famiglia cristiana è un giornale di attualità e cultura, che ha contenuti politici con approfondimenti politici di riferimento ed è il suo grosso limite. Anche l'Avvenire è di ispirazione cattolica e rispettando la sua dottrina, molto vicino alla crema della gerarchia che difende sempre e comunque una certa politica dove tutto cambi perchè nulla cambi. L' Osservatore Romano (e non sono di parte)invece obbiettivamente non è un organo ufficiale della Santa Sede, pubblica i documenti ufficiali ed ha una propria linea editoriale che è molto vicina alle attività più o meno pubbliche del Papa quello del "chi sono io per giudicare" e si avvale della collaborazione anche dei non cattolici. I più attenti avranno notato come su questioni molto terrene sia spesso defilato e non dia " pareri vincolanti, " diciamo che da uomo della provvidenza è più legato al sovrannaturale anche se avvertendo evidenti segni di criticità contemporanei legati alla sua casata cerca e tenta di risolverli. La sua attenzione pastorale è sulla virtù della Misericordia, un sentimento generato dalla compassione per la Miseria altrui, cosa che io provo con maggior pesantezza per certe prese di posizioni sostanzialmente politiche che nulla hanno a che fare con la conduzione della comunità cattolica, una società che culturalmente è più avanti in realtà di quello che certe menti credono e lontana da certe polemiche e pregiudizi dal sapore di strumentalizzazioni.

                COMMENTA


                • #9
                  per me era un piano prestabilito: i babbi dentro la fiera ed i bambini fuori con servizio di babysitting a cura della curia di vicenza.
                  colombaccio a curata............erezione assicurata!

                  COMMENTA


                  • #10
                    La Chiesa come al solito cerca di intrufolarsi negli affari terreni come sempre ha fatto nella storia...mentre dovrebbe pensare ai suoi di problemi, molto terreni...
                    Detesto le tue idee ma mi farei uccidere per darti la possibilità di esprimerle (Voltaire)

                    COMMENTA


                    • #11
                      Fosse per certi preti, chissà da quali stranieri invasori saremo sottoposti. per loro è sempre valido il "porgi l'altra guancia". Ma non è sempre così, si ricordassero cosa fece nostro Dio usando Mosè!
                      Che poi tutto questo scandalo per un minore che vede le armi dove sta? Basta accendere la tv oggi come oggi o certi giochi della play station. Si preoccupassero di quello che succede nelle scuole della Repubblica; droga, bullismo ecc....
                      Si preoccupassero del marcio che c'è dentro la Chiesa, (come sta facendo Francesco).


                      Mi preoccupano tutti questi attacchi gratuiti che ci vengono da tutte le parti, perpetrati da lobby che chissà quali obbiettivi si pongono. Distolgono l'attenzione dai veri problemi che ci sono attualmente al Mondo, per un loro malsano tornaconto. D'altronde si sà; indebolire i popoli per poterli sovrastare! E per fare questo partono da molto lontano, in modo che nessuno se ne accorga.
                      Ciao Mauretto, sarai sempre nei miei pensieri.
                      Sta il cacciator fischiando
                      sull'uscio a rimirar..........

                      COMMENTA


                      • #12
                        non vorrei ripetere quello che avete detto e pensiamo tutti ma, ai minori vieterei proprio di avvicinarsi alla chiesa e a tutto cio che la rappresenta,non solo per lo schifo che sta facendo adesso ma anche per quello che ha combinato nella storia, daltronde se uno vede bene ci sono piu santi all'inferno che in paradiso...

                        COMMENTA


                        • #13
                          Originariamente inviato da MENGA Visualizza il messaggio
                          Parlano e scrivono senza saperne assolutamente nulla!!!!
                          Probabilmente ignorano che presso i campi di tiro abilitati, i ragazzi dai 16 anni in su possono tranquillamente usare i fucili per sessioni e gare di tiro al piattello....

                          Vorranno cavalcare l'onda del momento,ma sarebbe meglio che si guardassero loro, e non avanzerebbero tempo per sparlare di cose che non conoscono minimamente.....


                          Ciao,Marco.
                          E' bene precisare, come ho fatto in una mia lezione ad alunni di una classe di un istituto superiore presentando le attività FITAV, che ci si può avvicinare alla pratica del tiro a volo in maniera anche agonistica oltre che dilettantistica a partire dai 13 anni. Con regolare tesseramento, copertura assicurativa ecc. Il fucile dell'allievo lo dovrà naturalmente trasportare fuori del campo di tiro un maggiorenne provvisto di regolare porto d'armi.
                          Cordialità

                          COMMENTA


                          • #14
                            in qualsiasi caso sarebbe prudente non fare d'ogni erba un fascio
                            di magagne la Chiesa ne ha una collezione millenaria, e questo è un dato di fatto
                            quanto al divieto d'accesso ai minori chi ha scritto l'articolo dovrebbe andare dallo psichiatra, è in piena contraddizione coi principi di rispetto della famiglia tanto predicata
                            i padri hanno sempre portato i figli con sè, a mostre e fiere, ed hanno sempre svolta le funzioni di guida e tutela connaturate nella funzione paterna
                            quanti di noi diversamente giovani sono diventati delinquenti per questo?
                            e quanti invece hanno preso esempio dai loro padri cercando, una volta diventati padri anch'essi, di seguire e perpetuare l'esempio appreso, curandosi di seguire ed educare i figli nel contesto d'una famiglia unita?
                            Dai per scontato che ciò che dai per scontato è sbagliato

                            COMMENTA


                            • #15
                              Come sempre non capisco questi interventi, in questo caso un giornale, forse in crisi con le copie vendute, si appiglia a questa cosa che rimane una delle cose sane della vita, delle tradizioni delle famiglie di una volta, tradizionali. Questi non sanno nemmeno di cosa parlano, ignorano che esiste una regolare legge che i minori seppur supportati da maggiorenni possono cominciare l'attività sportiva a quell'età. Avrebbero tante di quelle cose a cui pensare relative al loro mondo da non sapere da dove partire ed invece......pensano a tutt'altro.

                              COMMENTA

                              Pubblicita STANDARD

                              Comprimi

                              Ultimi post

                              Comprimi

                              Unconfigured Ad Widget

                              Comprimi
                              Sto operando...
                              X