annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Pubblicita 600x70

Comprimi

!

Comprimi
Ciao, Ospite! Oggi è il N/A Sono le ore N/A

Licenze facili e troppe armi in casa»

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Zoom Testo
    #31
    Ieri sera a la7 al programma "In onda" in quel covo di comunisti, la giornalista ha tirato fuori che in Italia i porto d'armi si davano con estrema facilità lasciando la gente di andare in giro armata, facendo capire che di leggi sulle armi ne sapesse veramente poco. Mi sono scialato (goduto) la risposta di Gratteri in cui ha detto che i porto d'armi per uso caccia erano abbastanza facili averli, ma quelli per difesa personale bisognava oltre ai rilasci di idoneità psicologica, si doveva andare al poligono per dimostrare si saper maneggiare un'arma, in oltre dovevi avere certi requisiti come essere forza dell'ordine o lavorare con portavalori per avere il rilascio. La giornalista in difficoltà ha replicato dicendo che comunque le persone malate di mente non andavano armate ed ha cambiato argomento. Questi vivono nel loro piccolo mondo fatto di ideologie e non sanno veramente i problemi del popolo Italiano.
    Il colmo per...un cacciatore? Avere un uccello fra le gambe e non potergli sparare !!...

    COMMENTA


    • Zoom Testo
      #32
      I porta valori, hanno un porto d'arma diverso, per il rinnovo devono fare, una prova pratica. Logicamente per essere sicuri di superare la prova, sono costretti a fare i tiri di mantenimento. I sottufficiali, delle forze armate, il porto lo possono avere gratis, o pagamento, gli ufficiali possono portare qualsiasi arma non in dotazione senza porto d'arma.
      Ci sono anche altre categorie dove è previsto il rilascio, anche senza giustificato motivo. I corsi fatti bene per l'ottenimento della licenza di caccia non sono facili da superare, specialmente dove sono previsti il superamento di una prova di tiro con la canna liscia e rigata.

      COMMENTA


      • Zoom Testo
        #33
        Originariamente inviato da marbizzu Visualizza il messaggio
        Ieri sera a la7 al programma "In onda" in quel covo di comunisti, la giornalista
        Mettila come ti pare a me Concita mi è sempre piaciuta, l'unico difetto che ha è che abbastanza sinistroide, ma volendo ci si può passare anche sopra.

        COMMENTA


        • marbizzu
          marbizzu commentata
          Modifica di un commento
          Il programma lo seguo tutte le sere, lo trovo interessante. Ma mi piacerebbe un giornalismo più neutrale o almeno più moderato nell'esporre i fatti. Invece viene dirottato in quella corrente di pensiero.

        • tritex
          tritex commentata
          Modifica di un commento
          Si lo seguo anche io ma la linea della rete appunto è abbastanza schierata, Mentana a volte riesce a essere super partes .

      • Zoom Testo
        #34
        Originariamente inviato da germano56 germano56 Visualizza il messaggio
        L'estrazione è importantissima, basta impugnare l'arma un pochino fuori l'ordine della consuetudine che la precisione va a farsi benedire.
        --------------------------------------------------------------------------
        Andiamo sulla tecnica qua...mi piace.Innanzi tutto in questi casi la fondina gioca un ruolo fondamentale. Essa deve essere ad estrazione rapida.La devi sistemare in modo che il polso arrivi più o meno al calcio. inoltre più coricata in avanti è e meglio è. La cintola deve essere serrata bene, ma non deve dare fastidio. Poi...tanto, tanto, allenamento, non solo nell'estrazione, ma anche nella posizione del corpo, che deve essere con le gambe leggermente divaricare e piegate, l'operazione va fatta in contemporanea con l'estrazione, tanti movimenti in una volta sola. Flesso sulle ginocchia, una volta che l'arma è stata portata al centro del tuo petto, in quell'istante tutti e due le mani devono aver impugnato l'arma. se il bersaglio è vicino si spara di direzione, se lontano si mira, ma senza perdere tempo, si lasciano partire due colpi in rapida successione e ci si abbassa velocemente sulle ginocchia, delle quali il sx appoggiato a terra, (se sei dx, altrimenti se mancino il dx), Appoggiare il gomito dx sul ginocchio dx, tenendo il braccio dritto verso il bersaglio, abbassare la testa e cercare il mirino della pistola, tra la tacca di mira,sfiorandolo con l'occhio. Un eventuale fallimento dei primi due colpi, verrà corretto dal terzo, se ce ne sarà di bisogno.
        Se l'energumeno cade a terra con i primi due colpi, non avvicinarsi nell'immediato e non prima aver visto dove si trova la sua arma, se ancora in mano o se per terra, assicurarsi che non si muova o che magari si muova lamentandosi.Una volta assicurato, senza MAI perdere di mira il bersaglio, avvicinarsi repentinamente e cercare di allontanare la sua arma con un piede cercando di allontanarla da lui. Sempre tenendolo sotto tiro, girarlo con un piede, (se a faccia in giù).....ecc....le azioni che vengono dopo interessano solo alle forze dell'ordine.

        P.S. da civile, puoi anche non avvicinarti, anzi non devi. Basta dare l'allarme chiamando le forze dell'ordine.
        Ciao Mauretto, sarai sempre nei miei pensieri.
        Sta il cacciator fischiando
        sull'uscio a rimirar..........

        COMMENTA


        • Zoom Testo
          #35
          Originariamente inviato da walker960walker Visualizza il messaggio
          Con una cal. 22 in una gamba, quello non se ne sarebbe manco accorto!!!!
          Mi sembra di aver già detto che i servizi segreti di un paese all'avanguardia per tecniche antiterrorismo, in alcuni contesti utilizzavano la Beretta mod. 71 in cal 22. Come per la caccia, la scelta del calibro e del proiettile viene fatta in base all'ambiente e alla tecnica che si intende applicare. Non ci sono vie di mezzo, chi porta una cal 22, per difesa personale o è bravo ad utilizzare l'arma o di armi e di come difendersi non sa niente di niente. Giovanni, e con due colpi di cal. 22 in una gamba credi che chi li ha ricevuti riuscirebbe a stare dietro a chi ha sparato per difendersi e dopo è scappato? Una pistola in cal. 22 non è come l'Oklahoma a gommini di plastica, che comunque se sparati sulle gambe a distanza ravvicinata facevano male, specialmente con i pantaloncini corti. Una Mitraglietta Skorpion in cal 7,65 Br. può essere molto più efficiente di un AK47 che utilizza il 7,62X39. Dovresti sapere che la maggior parte dei bracconieri utilizza carabine in cal 22, sia per il capriolo che per il cinghiale. Non sono un esperto balistico, ma i morti che ha fatto il mostro di Firenze li ha fatti tutti con una cal. 22.

          COMMENTA


          • walker960walker
            walker960walker commentata
            Modifica di un commento
            Nicola, già hai aumentato i colpi, da uno a due, se la pallottola non tocca ossa della gamba, manco li sente, perchè il proiettile ha una velocità che oltrepassa la carne in tale modo, che i nervi non hanno il tempo di accorgersi del corpo estraneo. Ho sparato con il cal. 22 in tutti i suoi calibri, LR bucava le bottiglie di vetro senza romperle, faceva solo il buchino. Il cal. 22 è un calibro per professionisti, qui hai ragione, bisogna saperlo usare e allora diventa più micidiale di un AK47. In quanto, non fa rumore e penetra in profondità.Quante volte hanno trovato morti che solo con l'autopsia hanno scoperto che avevano un buchino dietro la nuca, senza emorragia visiva!
            Insomma, il consigliere, (sfortunatamente o volutamente), ha colpito il cuore, provocando l'infarto, allora si che lì se ne doveva accorgere per forza!

            Te ne dico un altra; un carabiniere amico mio, era stato chiamato ad intervenire in una lite, che era degenerata, uno di questi aveva una pistola in mano, (che poi si è rilevata una beretta cal 22), durante una colluttazione nel tentativo di disarmarlo, è partito un colpo, che in un primo momento, sembrava che fosse finito a terra.Disarmato e calmato l'uomo, Non la faccio lunga.....quando i due carabinieri si stavano dirigendo verso l'auto, il collega che seguiva si accorse che il mio amico aveva una macchia di sangue nei pantaloni, al livello del polpaccio.Così si accorse che era stato colpito, non sentiva dolore, (quello venne parecchio tempo dopo), la pallottola gli aveva bucato il polpaccio da parte a parte.

        • Zoom Testo
          #36
          La .22 uccide se colpisce nel punto giusto. In un conflitto a fuoco, se non sei Tex Willer quasi sempre e' difficile colpire del tutto a causa dell'adrenalina, della paura, della luce sfavorevole, di tanti altri fattori, figurati poi se riesci a colpire dove "conta." La .22 ha poche footpounds di shock. Lo shock e' cio' che ferma un aggressore. Lo scopo dello sparo o degli spari e' "fermare", non uccidere. Si' una .22 in un polmone uccidera', ma magari venti minuti dopo. Intanto in quei venti minuti sai che ti fa l'aggressore?
          La .22 era ed e' usata per l'assassinio. La Mafia americana usava spesso .22 automatiche caricate con cartuccine standard subsoniche e munita di silenziatore. Non solo la mafia, ma anche Speznatz, il KGB, la CIA e altre organizzazioni spionistiche e simili hanno usato lo stesso sistema. Ma e' il metodo usato che conta: in genere due sicari si avvicinano da dietro alla vittima e a brevissima distanza gli sparano sette o otto volte alla nuca. Non c'e' rumore. La vittima cade col cervello spappolato, i sicari intascano le pistole e se ne vanno in maniera da non attrarre l'attenzione.

          Tu dici che con un paio di pallottoline cal. .22 in una gamba l'aggressore non ti puo' inseguire se scappi? Lui no, ma se ha anche lui un'arma da fuoco non deve inseguirti se scappi, ma le pallottole si'...

          Scappare dopo aver sparato? Scherzi? Per carita', non dire certe cose su un forum pubblico. Scappare dalla scena di una confrontazione a fuoco per legittima difesa e' una dichiarazione di colpevolezza. Ti inguaieresti a non finire...

          Un consiglio a quelli che usano una pistola cal. .22 per difesa personale: Limate il mirino completamente, in modo che non ne sporga neanche un pezzetto. Perche'? Perche' dopo che gli avete scaricato l'arma addosso, e' capace pure che si incaz2i e vi tolga la pistola di mano e ve la ficchi nel "sottofondo." E senza mirino fa meno male!
          CHI SE FA PECORA OBBEDISCE AR PECORARO!

          COMMENTA


          • Zoom Testo
            #37
            Io quelle rare volte che ho ritenuto opportuno tutelarmi veramente per difesa personale in servizio o altro pur avendo la possibilità dell'arma corta avevo a portata di mano il buon PA8 a pompa in cal.12 così caricato: 1° botta una anticrime con 9 pallettoni in gomma,2° nove pallettoni in piombo , 3° 4° 5° una buona Brenneke, 6° 7° e 8° sempre 9 pallettoni di piombo.

            Un po" scomodo da portare......ma con molte più certezze nel malaugurato caso fosse servito.

            Un saluto

            "e si cara bella gente,staro' li' a sogna' beatamente....perche' in fonno de 'sto poro monno,ormai,nun me ne po' proprio piu' frega'niente!

            Anzi....mo' ve lo dico: con grande gioia rincontrero' n'Amico!"

            CIAO MAURE' !!!

            Tributo al piu' grande.......clicca sotto !!!
            https://www.youtube.com/watch?v=bYTJ-MzxkkY

            COMMENTA


            • riccà
              riccà commentata
              Modifica di un commento
              condivido appieno, il cal. 22 è l'arma dei killer, chi si deve difendere deve scegliere un calibro invalidante, ma molto, perchè come dice giovanni ti conviene limare il mirino, ritengo poco adatto anche il 7,65, forse parabellum, il 12 a pompa racconta la sua storia............in bocca al cocker!!!!!!!!!!!!!

          • Zoom Testo
            #38
            Dice bene Er Centocellaro: il pompa a pallettoni e' imbattibile. L'unico neo e' che in un contesto urbano (mattoni, cemento, metallo) quei pallettoni rimbalzano da tutte le parti come le palline della pinball machine ("flipper," come lo chiamate voi, anche se propriamente il flipper e' uno di quei due cosi controllati dai bottoni laterali che colpiscono le palline e le mandano verso la parte superiore della pinball machine a raccogliere punti). La Brenneke--specialmente quella nera, durissima--puo' attraversare il malvivente e quattro persone dietro di lui. Purtroppo voi non potete usare pallottole da pistola a punta cava. Hanno molto piu' potere d'arresto, e i buonisti che le hanno vietate come al solito hanno dimostrato che non capiscono un ca220 di armi e munizioni. Le palle FMJ che dovete usare voi trapassano i cattivi e vanno a finire nei buoni che non c'entrano niente. E neanche neutralizzano bene il cattivo a cui si spara.
            Concordo con Ricca'. Il 7,65 non ha potere d'arresto specialmente con una FMJ. Con una buona espansiva magari qualcosa fa. Il 7,65 parabellum compensa la sua massa esigua con la sua grande velocita', e lo considero "non accio." Il 9 corto e' un buon "back-up" calibro ma sempre con una palla espansiva e veloce. Io potrto la Beretta 85F 9 corto come back-up gun. Ma per l'arma principale non scendo sotto il 9x19. E mi sento meglio armato con la .45 ACP con cartucce a punta cava e "pre-intagliate" e +P.
            Una cartuccia che io considero una vera ciofeca e' la 6,35. Se ci spari a un malvivente e lo colpisci e' capace pure che si incazza..
            CHI SE FA PECORA OBBEDISCE AR PECORARO!

            COMMENTA


            • Zoom Testo
              #39
              Originariamente inviato da giovannit. giovannit. Visualizza il messaggio
              La .22 uccide se colpisce nel punto giusto. In un conflitto a fuoco, se non sei Tex Willer quasi sempre e' difficile colpire del tutto a causa dell'adrenalina, della paura, della luce sfavorevole, di tanti altri fattori, figurati poi se riesci a colpire dove "conta."
              Giovannit, gli ultimi fatti dicono che l'aggressore è stato fermato con un solo colpo. Una palla in 0,22 quando entra fa più danni di una palla cal. 9 FMJ. Non lo so se chi ha sparato per legittima difesa,(fino a prova contraria) era bravo come Tex.
              Originariamente inviato da giovannit. giovannit. Visualizza il messaggio
              Lo scopo dello sparo o degli spari e' "fermare", non uccidere.
              Per questo motivo in Italia, per difesa personale sono proibite palle in piombo e quelle espansive. Sono parecchi anni che non mi interesso più di pistole, da quando è venuto meno il motivo, se ricordo bene il cal. 9X19 in Italia può sparare solo palle in piombo, visto che il piombo è vietato per la difesa personale, il cal. 9x19 è un calibro quasi sconosciuto, anche in ambiente sportivo. Anche il cal. 7,65 parabellum, più potente come forza di penetrazione a un 9x19 e a un 9x21 è pressochè finito.
              Originariamente inviato da giovannit. giovannit. Visualizza il messaggio
              Tu dici che con un paio di pallottoline cal. .22 in una gamba l'aggressore non ti puo' inseguire se scappi? Lui no, ma se ha anche lui un'arma da fuoco non deve inseguirti se scappi, ma le pallottole si'...
              Con due palle di 0,22 in una gamba non so quanto una persona riesca a fare un tiro mirato su una persona che scappa, mi sembra di aver capito due o una palla in una gamba che ti lacera tutto quello che incontra sono come due schiaffoni ricevuti sulla gamba.
              Originariamente inviato da giovannit. giovannit. Visualizza il messaggio
              Scappare dopo aver sparato? Scherzi? Per carita', non dire certe cose su un forum pubblico. Scappare dalla scena di una confrontazione a fuoco per legittima difesa e' una dichiarazione di colpevolezza. Ti inguaieresti a non finire...
              Qui i giudici la pensano diversamente, Una cosa è difendersi dove non hai possibilità di sottrarti alla minaccia e un'altra cosa e difenderti quando hai la possibilità di scappare, quindi due colpi per invalidare per dopo cercare riparo lontano dalla minaccia è considerata legittima difesa. Per chi mastica la materia, può alternare a portarsi dietro una cal 9x21 o una cal. 22 dipende dal luogo dove si deve esercitare l'attività. Ammesso che la 0,22 sia consentita per la difesa personale, per via delle palle in piombo. Comunque alcune organizzazioni non gliene frega niente, se la cal. 22 spara solo piombo o ramato.

              COMMENTA


              • Zoom Testo
                #40
                Originariamente inviato da erchiappetta erchiappetta Visualizza il messaggio
                Io quelle rare volte che ho ritenuto opportuno tutelarmi veramente per difesa personale in servizio o altro pur avendo la possibilità dell'arma corta avevo a portata di mano il buon PA8 a pompa in cal.12 così caricato: 1° botta una anticrime con 9 pallettoni in gomma,2° nove pallettoni in piombo , 3° 4° 5° una buona Brenneke, 6° 7° e 8° sempre 9 pallettoni di piombo.

                Un po" scomodo da portare......ma con molte più certezze nel malaugurato caso fosse servito.

                Un saluto
                In servizio o per difesa abitativa sicuramente il cal. 12 è meglio di qualsiasi pistola. Però l'arma lunga in un ambiente ristretto è più difficile da difendere. Io rimarrei fermo in una zona e aspetterei la minaccia, se invece avessi la malsana idea di andare a vedere cosa sta accadendo nelle camere del piano di sotto, l'arma corta la trovo molto più indicata. Adrenalina o non adrenalina chi sa fa. Chi sa non ha bisogno di pensare se è più conveniente difendersi restando attaccati a un muro, o è più conveniente staccarsi anche di molto dal muro. Piccolezze che fanno la differenza.

                COMMENTA


                • Zoom Testo
                  #41
                  Ritorno al tema della discussione, Le licenze non sono facili, e le troppe armi, non sono il male da estirpare per risolvere il problema, ammesso che ci sia il problema. Per uccidere una persona basta una sola arma, e non necessariamente da fuoco. Una persona ha solo due mani, più di due armi contemporaneamente non può utilizzare.

                  COMMENTA


                  • Zoom Testo
                    #42
                    Originariamente inviato da germano56
                    Non direi che danno i vari porto d'arma a "pioggia" i controlli sono giusti, e i pretesti per le sospensioni delle licenze sono anche troppo eccessivi, basta vedere che la guida in stato di ebrezza comporta, il ritiro della patente e il rifiuto al rinnovo del porto d'arma, però la patente dopo aver fatto la trafila la restituiscono, il porto d'arma non è facile riaverlo. Io conosco personalmente una persona che non è più riuscito ad avere il porto d'arma uso caccia. Tutto questo perchè un persona munito di porto d'arma per difesa personale ha ucciso una persona davanti a un bar. Se ha sbagliato questa persona pagherà per quello che ha fatto, però quello che è accaduto non deve essere un pretesto per cavalcare la battaglia contro le armi. Ci sono molte più persone oneste che disarmate sono state uccise da dei delinquenti armati, nessun politico ha detto mai una parola, cioè è come dire è giusto farsi ammazzare disarmati da gente senza scrupoli.

                    Anch'io la penso così. Secondo me non bisogna fare di tutta l'erba un fascio. Ad esempio quante volte sentiamo al TG degli incidenti stradali? Quindi che facciamo aboliamo la circolazione motorizzata? Ovviamente no!
                    Ebbene i sinistroidi non fanno questo ragionamento. Molti di loro vorrebbero togliere il porto d'armi perché ci sono appunto degli incidenti. 🤦‍♂️

                    VIVA LA CACCIA, VIVA L'ITALIA!!!🇮🇹

                    COMMENTA


                    • Zoom Testo
                      #43
                      "Signora Maestra, se e' vero che gli omicidi sono colpa delle armi, allora non e' colpa mia se ho fatto dieci sbagli nel problema di matematica, ma della mia matita!"

                      "Dottore, non e' colpa mia se peso troppo, ma del cucchiaio e della forchetta."

                      (Sinistrorsa): "Una persona in possesso di un'arma non e' che un killer..."
                      (Persona logica): "Signora, allora quello che ha lei in mezzo ale cosce la rende una mign0tta?

                      (Trinariciuto): "La colpa di tanti omicidi e' la presenza di armi da fuoco!"
                      (Persona logica): "Infatti prima dell'invenzione della polvere da sparo non veniva mai ammazzato nessuno."

                      Adesso pero' smetto di scrivere perche' devo andare a chiudere la cassaforte--Temo che le mie armi vadano in giro ad ammazzare la gente...







                      CHI SE FA PECORA OBBEDISCE AR PECORARO!

                      COMMENTA


                      • Zoom Testo
                        #44
                        Originariamente inviato da walker960walker Visualizza il messaggio
                        Nicola, già hai aumentato i colpi, da uno a due, se la pallottola non tocca ossa della gamba, manco li sente, perchè il proiettile ha una velocità che oltrepassa la carne in tale modo, che i nervi non hanno il tempo di accorgersi del corpo estraneo.
                        Se ti porti una cal. 22 e non riesci a doppiare i colpi alle gambe, figuriamoci con una cal 9 compatta. Giovanni ci sono cartucce con piombo morbido e quelle con piombo più duro e ramate. Quando entrano fanno danni. Mi sembra che ho già accennato al mostro di Firenze. Un capriolo tirato a distanza ravvicinata il colpo lo accusa, non ha scampo, anche se fa qualche metro in più.

                        COMMENTA


                        • walker960walker
                          walker960walker commentata
                          Modifica di un commento
                          se parli di carabina...è un altra cosa. Poi chi ha detto che non ammazza? Il mostro di Firenze, sparava a distanza ravvicinata e in testa, in quel modo anche una potente carabina ad aria avrebbe ucciso! Se prendi parti vitali certo che ammazza. Ma se prendi ciccia!? Comunque io una cal. 22 per difesa personale non la porterei mai.

                      • Zoom Testo
                        #45
                        Originariamente inviato da germano56 Visualizza il messaggio
                        Se ti porti una cal. 22 e non riesci a doppiare i colpi alle gambe, figuriamoci con una cal 9 compatta. Giovanni ci sono cartucce con piombo morbido e quelle con piombo più duro e ramate. Quando entrano fanno danni. Mi sembra che ho già accennato al mostro di Firenze. Un capriolo tirato a distanza ravvicinata il colpo lo accusa, non ha scampo, anche se fa qualche metro in più.
                        Ma tu ai caprioli gli tiri nelle gambe?
                        CHI SE FA PECORA OBBEDISCE AR PECORARO!

                        COMMENTA

                        Accedi o Registrati

                        Comprimi

                        Pubblicita STANDARD

                        Comprimi

                        Ultimi post

                        Comprimi

                        Sto operando...
                        X