annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Pubblicita 600x70

Comprimi

!

Comprimi
Ciao, Ospite! Oggi è il N/A Sono le ore N/A

Associazione per la Cultura Rurale

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Zoom Testo
    #1

    Associazione per la Cultura Rurale

    Ciao, ho seguito ieri sere sulla pagina All4hunters la presentazione dell'associazione ACR https://www.associazioneculturarurale.it mi piacerebbe sapere cosa ne pensate

  • Zoom Testo
    #2
    Io penso che unire tutte le realtà rurali per contrastare questo straripante sentimento anti-caccia e animal-vegano sia oramai diventato necessario, perché solo unendo le nostre forze avremo qualche speranza per il futuro della caccia in Italia.
    Se ci contiamo siamo in tanti solo che siamo male organizzati e mal rappresentati per di più si stanno creando altre AV sull'onda del malcontento di questo ultimo anno aumentando ulteriormente le divisioni nella nostra categoria.
    A riccà, mttfly e 5 altri utenti piace questo post.

    COMMENTA


    • Zoom Testo
      #3
      Originariamente inviato da tritex Visualizza il messaggio
      Io penso che unire tutte le realtà rurali per contrastare questo straripante sentimento anti-caccia e animal-vegano sia oramai diventato necessario, perché solo unendo le nostre forze avremo qualche speranza per il futuro della caccia in Italia.
      Se ci contiamo siamo in tanti solo che siamo male organizzati e mal rappresentati per di più si stanno creando altre AV sull'onda del malcontento di questo ultimo anno aumentando ulteriormente le divisioni nella nostra categoria.
      A rappresentarci ci vorrebbe un personaggio autorevole e politicamente preparato ma cosa più importante deve essere un cacciatore praticante e dichiarato. Dico questo perché ho assistito alla deludente performance del presidente di una nota associazione venatoria da Vespa.

      A Maury monte grappa, Alphalollo e 2 altri utenti piace questo post.

      COMMENTA


      • Zoom Testo
        #4
        https://www.facebook.com/ACRAssociaz...87013238648414

        COMMENTA


        • Zoom Testo
          #5
          Concordo o ci uniamo o non ce la faremo mai ACR potrebbe essere la risposta giusta, io ho già aderito.

          COMMENTA


          • Zoom Testo
            #6
            Rivisitazione di un progetto già tentato (e naufragato) nei scorsi anni...

            Inviato dal mio SM-A505FN utilizzando Tapatalk

            ozannagh piace questo post.
            Più buio che a mezzanotte non viene

            COMMENTA


            • Salvatore Zappavigna
              Salvatore Zappavigna commentata
              Modifica di un commento
              magari questa volta va in porto, altrimenti davvero siamo nella merda ed alla mercee di quattro dementi

          • Zoom Testo
            #7
            sembra una iniziativa assai interessante Berlato sicuramente preparato e occupa posti strategici, cinque euro e il 5 x1000 penso siano un "investimento" da affrontare con assoluta tranquillità ma che allo stesso tempo possa dare inizio ad un futuro nel quale non saremo più semplici comparse tartassate ed umiliate ma protagonisti della gestione della nostra passione che tanto ci sta a cuore..............in bocca al cocker!!!!!!!!!!!!

            COMMENTA


            • Zoom Testo
              #8
              Potrebbe essere l'alternativa all'associazione venatoria unica (che purtroppo non avremo mai).
              Una cosa in più alle associazioni venatorie.
              Potrebbe essere una valida iniziativa.

              Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk

              colombaccio a curata............erezione assicurata!

              COMMENTA


              • Zoom Testo
                #9
                https://www.facebook.com/SergioBerla...0365662822857/

                COMMENTA


                • Zoom Testo
                  #10
                  Credo sia una strada da percorrere,il tempo stringe...

                  COMMENTA


                  • Zoom Testo
                    #11
                    Troppo poco, troppo tardi. Non e' che creare un ennesimo movimento, un ennesimo partito, un'ennesima lobby possa fare molto. Un'associazione unica e' quello che ci vuole, ma del resto un'associazione non e' la dirigenza della stessa, ma i membri che vi appartengono. Voglio dire che senza la partecipazione attiva di tutti i membri, senza i contributi finanziari di tutti i membri (non parlo soltanto delle quote di registrazione e membership, ma di continue donazioni--tanto grosse quanto ogni membro si puo' permettere) e di continuo lavoro da parte di TUTTI i membri, non si arriva da nessuna parte. Credo che fra voi cacciatori italiani ancora esista il mito delll'uomo a cavallo che guida, sbaraglia i nemici, fa tutto, mentre i suoi seguaci godono i risultati senza dover far nulla. E se non soddisfa le aspettative, l'uomo viene sbalzato dal cavallo e magari viene appeso a testa in in giu' dalla tettoia di una stazione di servizio...

                    Poi, la cultura rurale... Ma esiste ancora? O non e' stata soppiantata dalla cultura urbana--quella che crede che la carne e il pollame siano fabbricati nel retrobottega dei supermercati mescolando sostanze inerti invece di provenire da animali vivi ammazzati e macellati?

                    Scusate il pessimismo, ma credo che in Italia la caccia sia arrivata al punto dal quale non si ritorna piu'. E non solo in Italia. Che io sappia, in certi paesi e' gia' vietata del tutto, come in India. Come in Kenya. E la mancanza di logica impera sovrana: il tiro al piccione e' vietato quasi ovunque, mentre e' perfettamente legale e moralmente accettabile catturarne un centinaio alla volta con esche e con quelle reti sparate da un piccolo mortaio e poi gassarli a morte. E' vietata la caccia in parchi e zone di protezione, ma poi se certe specie sono in soprannumero a danno di altre specie o della loro stessa specie e' legale e accettabile farne abbattere un certo numero da agenti della forestale (da voi), o da park rangers (da noi). Nel passato, quando i bisonti in soprannumero migravano dal parco di Yellowstone verso l'esterno, era permesso ai cacciatori di abbatterne un certo numero, anche perche' uscendo dal parco spargevano la brucellosi fra il bestiame domestico dei ranches intorno al parco. Adesso no. I park rangers li uccidono, non i cacciatori. Tutti i buonisti, parlando ancora di Yellowstone, applaudirono la reintroduzione del lupo grigio nel parco. Questi sono gli stessi buonisti che oppongono tutte le cacce anche fuori dai parchi, compresa la caccia al wapiti, il grosso cugino americano del cervo europeo. I lupi hanno decimato i wapiti di Yellowstone, che per sfuggire al cagnaccio selvatico si sono appartati nelle zone piu' alte ed aspre del parco, dove pero' quando nevica non c'e' niente da mangiare per loro, e o scendono dove ci sono i luoi e vengono mangiati, o rimangono dove sono e muoiono di fame. La popolazione di wapiti di Yellowstone e' diminuita, se ben ricordo, dell'80%. Ma se sono ammazzati a morsi e divorati dai lupi per i buonisti anticaccia urbani va bene, mentre se abbattuti pulitamente da un cacciatore, apriti cielo!


                    Ormai queste regole, queste leggi sono volute dalla maggioranza e votate dai loro rappresentanti, e dov'e' che vive la maggioranza? Nelle grandi citta', dove la cultura urbana buonista regna sovrana.
                    CHI SE FA PECORA OBBEDISCE AR PECORARO!

                    COMMENTA


                    • Zoom Testo
                      #12
                      Io non comprendo tutto questo entusiasmo per l'associazione di Berlato quando la stessa è in essere da anni e non ha partorito frutti apprezzabilmente accettabili in difesa della nostra passione. Ogni volta che si paventa un movimento di cacciatori che vuol entrare in politica ( se non sbaglio ora c'è il movimento scelta etica, un tempo c'era caccia pesca ambiente ) ecco il " paladino " Sergio innondare i social con le sue iniziative e spaccar ancora di più il disunito mondo venatorio. Abbiamo i nostri riferimenti politici ed i nostri rappresentanti in parlamento, sappiamo già benissimo chi ci difende e difenderà, Berlato ha già fatto un ottimo lavoro, dobbiamo essere noi ad evityare di disperdere i voti rimanendo a casa quando si è chiamati ai seggi o peggio ancora dare preferenze a chi ci vuole estinti
                      sigpic

                      ..... cci vostra, quanto ve vojo bene !!!


                      COMMENTA


                      • Zoom Testo
                        #13
                        Ultimamente mi sembra di assistere a una diatriba a chi c'è l'ha ........ fra loro è altre associazioni sembra quasi come i nostri parlamentari che se le mandano di santa ragione salvo poi scoprire che sono tutti dentro un grande "caddara" recipiente per avere un'unico è solo scopo

                        COMMENTA


                        • Zoom Testo
                          #14
                          Cultura rurale.... AgricUltura?
                          CHI SE FA PECORA OBBEDISCE AR PECORARO!

                          COMMENTA


                          • Zoom Testo
                            #15
                            il continuo creare movimenti tipo quello di Berlato è un ulteriore frazionamento del mondo venatorio, non ne abbiamo bisogno, l'unica soluzione sarebbe un UNICA Associazione venatoria, ma inutile spendere altre parole
                            saluti

                            COMMENTA


                            • walker960walker
                              walker960walker commentata
                              Modifica di un commento
                              Sarebbe come una monarchia.......una dittatura.

                          Accedi o Registrati

                          Comprimi

                          Pubblicita STANDARD

                          Comprimi

                          Ultimi post

                          Comprimi

                          Sto operando...
                          X