annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Pubblicita 600x70

Comprimi

Cura anti COVID19..... speriamo!

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Zoom Testo
    #1

    Cura anti COVID19..... speriamo!

    Ragazzi, forse finalmente ci siamo. Mi è arrivata una notizia messa in rete dal Dott. Giampaolo Palma è di dieci giorni fa e nessuno ne parla. La notizia è così importante che c'è da piangere dalla gioia. Non so se qualcuno di voi ne è al corrente, ma comunque in questi periodi ne girano tante che ormai non gli si da più conto.
    In parole povere, il Dottore, che vanta 20 anni in Ecocardiografia-ecocolordopplergrafia vascolare su più di 200.000 pazienti. Già da tempo questi specialisti avevano supposizioni ma non riuscivano ad essere sicuri. Ora i primi dati. senza dilungarmi; hanno scoperto che non si muore per causa di Polmonite Interstiziale, ma di Tromboembolia Venosa Generalizzata, sopratutto Tromboembolia Polmonare TEP......
    ALT.... mia mmoglie ha trovato l'articolo, ora ve lo posto.
    https://www.persemprenapoli.it/notiz...e-di-covid-19/
    Ciao Mauretto, sarai sempre nei miei pensieri.
    Sta il cacciator fischiando
    sull'uscio a rimirar..........

  • Zoom Testo
    #2
    Io sono speranzoso su questa notizia, anche perchè ho interpellato tutti i medici che conosco e non sono pochi. Tra questi vi è proprio uno specialista come Palma e mi ha confidato che lui assieme ad una sua collega, già da un mese sospettavano ciò, ma non potendo avere nessun riscontro, (autopsia) non ne erano sicuri, ma ne avevano parlato con colleghi di tutta italia, che rispondevano che poteva essere.....
    Aspettiamo i nostri medici......
    Ciao Mauretto, sarai sempre nei miei pensieri.
    Sta il cacciator fischiando
    sull'uscio a rimirar..........

    COMMENTA


    • Angelo biondo
      Angelo biondo
      Utente registrato
      Angelo biondo commentata
      Modifica di un commento
      Ragazzi notizia vera
      Un amico di infettivologia di carteggi mi ha confermato giusto ieri. Certo non è che chi sta male da giorni è salvo sicuro. Sia chiaro che chi ha il sistema immunitario compromesso rischia.
      Ma arrivano meno persone in terapia intensiva

  • Zoom Testo
    #3
    https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/32294295
    https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/32302438

    E' probabile che ci siano dei fenomeni tipo poliangioite. testimoniato dal fatto che a essere maggiormente sintomatici sono i polmoni (microcircolo ma pare a volte pure grandi vasi), pelle (rash tipo lupus o orticarie), reni (glomeruli), encefalo e SNC.

    Ma ricordate una cosa. La fonte non dico che è tutto, ma è molto. e soprattutto le "peer review".
    Utilizzate non nomi, ma testate scientifiche note per informarvi.
    neppure i "grandi giornali".
    O andate alle fonti, dove però dovete tenere conto che ci sono pubblicazioni che dicono tutto e il contrario di tutto intanto che gli scienziati si scannano su una malattia nuova come questa e affluiscono petabytes di dati di affidabilità variabile...oppure andate sui siti ufficiali quali ISS, Min. Salute, aziende sanitarie etc.
    oppure vi consiglio, anche se non su tutto concordo, il collega Prof. Burioni e LoPalco di Medicalfacts.it

    Il resto...potete tranquillamente glissarlo.

    Ovviamente è il mio parere. Nessuno ha ancora la verità assoluta in mano. Ma speranza c'è in qualche farmaco che agisca su coagulazione e cascate dell'infiammazione.
    luigi76, kim-lea e walker960walker piace questo post.
    "In tutto il mondo l'onore è sceso di prezzo, perché al giorno d'oggi è una merce difficile da vendere"

    COMMENTA


    • Zoom Testo
      #4
      Originariamente inviato da Franky@ Visualizza il messaggio
      https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/32294295
      https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/32302438

      E' probabile che ci siano dei fenomeni tipo poliangioite. testimoniato dal fatto che a essere maggiormente sintomatici sono i polmoni (microcircolo ma pare a volte pure grandi vasi), pelle (rash tipo lupus o orticarie), reni (glomeruli), encefalo e SNC.

      Ma ricordate una cosa. La fonte non dico che è tutto, ma è molto. e soprattutto le "peer review".
      Utilizzate non nomi, ma testate scientifiche note per informarvi.
      neppure i "grandi giornali".
      O andate alle fonti, dove però dovete tenere conto che ci sono pubblicazioni che dicono tutto e il contrario di tutto intanto che gli scienziati si scannano su una malattia nuova come questa e affluiscono petabytes di dati di affidabilità variabile...oppure andate sui siti ufficiali quali ISS, Min. Salute, aziende sanitarie etc.
      oppure vi consiglio, anche se non su tutto concordo, il collega Prof. Burioni e LoPalco di Medicalfacts.it

      Il resto...potete tranquillamente glissarlo.

      Ovviamente è il mio parere. Nessuno ha ancora la verità assoluta in mano. Ma speranza c'è in qualche farmaco che agisca su coagulazione e cascate dell'infiammazione.
      Ora la rispetto come medico e tutto quello che ha scritto.
      Ma i vari virologia di cui lei parla hanno detto tutto e il contrario di tutto. Parlando sempre col primario di carteggi d infettivologia, (ed avendo anche studiato medicina io stesso x la laurea in scienze motorie)
      Converrà anche l è I che sapendo che oltre all infiammazione data dalla polmonite intersiziale bilaterale caratteristica del covid, il fatto che di crei una coagulazione intravascolare disseminata come hanno visto dalle autopsie fatte, ventilando il polmone a secco di sangue difficilmente si aveva la ripresa, adesso con la somministrazione di eparina prima di arrivare a ciò, sembrerebbe esserci una piccola svolta nella cura perlomeno
      Mattine incantate a cercare le beccacce delle fate(Piero pieroni

      COMMENTA


      • Zoom Testo
        #5
        Sarà pure una cura miracolosa ma ad oggi muoiono ancora 450 persone al giorno, con una letalita' della malattia che si attesta al 13%, alla faccia di chi diceva il 3%....non muoiono ovviamente solo anziani

        COMMENTA


        • Zoom Testo
          #6
          se mai si arriverà ad avere davvero una stima il piu reale possibile dei contagiati credo che la mortalita' sara' ben piu bassa,ma parecchio più bassa...se avessero fatto test a nastro con le regole di isolamento imposte a chi positivo (più che giuste) secondo me avremmo avuto il 30% della popolazione chiusa in isolamento e gli ospedali chiusi per mancanza di personale...parere personale ovviamente

          COMMENTA


          • Zoom Testo
            #7
            Una cosa vorrei chiedere a Franky@.
            Nella categoria dei dottori c'è chi stima di moltiplicare x5 o x10 le persone che hanno contratto il virus rispetto ai dati ufficiali, c'è addirittura chi ipotizza più di 6.000.000.
            Quale è il suo punto di vista?

            Ho avuto mio figlio 2 settimane fà con febbre alta per 6 giorni consecutivi senza una valida ragione, (almeno all'apparenza), il 3° e 4° giorno con punte di febbre a 40, e non sempre la tachipirina la faceva abbassare. (unica cura data dal medico per telefono).
            Sintomi che facevano pensare al Covid-19 nessuno, niente tosse, niente dolori muscolari, niente mal di testa, niente riguardo al gusto.
            Ovviamente niente tampone se pur richiesto alla ASL tramite il dottore di famiglia.
            Chissà cosa è stato se non era Covid?
            D'altronde in questo periodo di paura, nemmeno da pensare di fare analisi o altro per controllare se era dovuta ad altra causa rispetto al Covid.
            Rimango con il dubbio.
            Tullio

            COMMENTA


          • Zoom Testo
            #8
            Originariamente inviato da Angelo biondo Visualizza il messaggio

            Ora la rispetto come medico e tutto quello che ha scritto.
            Ma i vari virologia di cui lei parla hanno detto tutto e il contrario di tutto. Parlando sempre col primario di carteggi d infettivologia, (ed avendo anche studiato medicina io stesso x la laurea in scienze motorie)
            Converrà anche l è I che sapendo che oltre all infiammazione data dalla polmonite intersiziale bilaterale caratteristica del covid, il fatto che di crei una coagulazione intravascolare disseminata come hanno visto dalle autopsie fatte, ventilando il polmone a secco di sangue difficilmente si aveva la ripresa, adesso con la somministrazione di eparina prima di arrivare a ciò, sembrerebbe esserci una piccola svolta nella cura perlomeno
            un uomo di scienza, biologo ingegnere e medico, dice ciò di cui ha "evidenze". Non dà certezza né possiede sfere di cristallo. Quando le evidenze cambiano, è ovvio e onesto cambiare rotta.
            Come ho​​​ detto, in alcuni casi sicuramente c'è una componente di "coagulazione vascolare" per dirla semplice. Da lì a dire "l'eparina è la cura", c'è un volo che pochi si sentirebbero di fare.
            Certamente spazio morto polmonare non ventila manco con FiO2 elevatissime...ma da questo concetto a riperfondere l'intero microcircolo non solo polmonare...ne passa.

            poi che dire, stiamo andando a tentativi. Credo sia chiaro a tutti. Il virus lo conosciamo da pochi mesi e le difficoltà sono a ogni livello dal sociale all'etica
            Angelo biondo piace questo post.
            "In tutto il mondo l'onore è sceso di prezzo, perché al giorno d'oggi è una merce difficile da vendere"

            COMMENTA


            • Zoom Testo
              #9
              Sarebbe utile un confronto tra medici. Nel forum ci sono medici... fatevi avanti(se volete), facciamo un confronto medico scientifico, capiremo molto meglio. Anche perchè il buon Franky da solo non può tenere testa a tutti noi. I pazienti qui siamo molti, tutti molto confusi e con molta fame di sapere.
              Medici....svegliatevi! In questo momento sareste molto utili a tutti.
              Spring.er piace questo post.
              Ciao Mauretto, sarai sempre nei miei pensieri.
              Sta il cacciator fischiando
              sull'uscio a rimirar..........

              COMMENTA


              • Zoom Testo
                #10
                https://www.ilmessaggero.it/salute/r...e-5180502.html

                Questa è fresca di oggi...

                COMMENTA


              • Zoom Testo
                #11
                la gente va troppo dietro a quello che leggono ....faccio bene io che non leggo e non vedo tg.....mi auto cautelo a modo mio e non ascolto nessuno....
                PRIMA DI SPARARE.................PENSA!!!!!!!!!!!
                CIAO PA'...............X sempre con me!!
                BARONE ROSSO

                COMMENTA


                • Zoom Testo
                  #12
                  Originariamente inviato da sfiamma Visualizza il messaggio
                  se mai si arriverà ad avere davvero una stima il piu reale possibile dei contagiati credo che la mortalita' sara' ben piu bassa,ma parecchio più bassa...se avessero fatto test a nastro con le regole di isolamento imposte a chi positivo (più che giuste) secondo me avremmo avuto il 30% della popolazione chiusa in isolamento e gli ospedali chiusi per mancanza di personale...parere personale ovviamente
                  Paolo tieni presente che anche i morti sono sottostimati....specie in Lombardia molte persone sono morte nella propria abitazione senza aver mai avuto una cura o un tampone....e quindi non rientrano nei conteggi ufficiali...
                  La percentuale del 10% di morti sul totale dei contagiati....come dice Franky... è l'ipotesi più percorsa.....altissima specie se paragonata ad altre nazioni europee....e qui si aprono tante considerazioni......
                  Ottobre è.....

                  COMMENTA


                  • Zoom Testo
                    #13
                    I deceduti di questi giorni sono le persone che si sono ammalate tre/quattro settimane fa. Il problema del numero eccessivo di deceduti è dovuto al fatto che tante persone con sintomi anche pesanti sono stati trattenute e curate a casa per carenza di posti in ospedale. I posti in ospedale erano carenti e tanti, soprattutto i più anziani, sono morti nei reparti senza poter accedere alla rianimazione. Ciò è successo anche a un mio amico, tra l'altro appasionato cacciatore, che è arrivato in ospedale dopo 7 giorni di cure a casa, con il 70% dei polmoni compromessi. Dopo tre settimane di intubazione no ce l'ha fatta....
                    Stesso discorso per le Rsa dove è stato un'ecatombe di anziani curati alla meglio e lasciati al loro destino.
                    In Germania avevano a disposizione 28.000 posti in rianimazione e questo ha fatto la differenza.
                    Non sono un medico, ma purtroppo da tanti anni giro per ospedali con il babbo, purtroppo deceduto a settembre, e con la mamma. Ho notato che ad un qualsiasi ricovero che comporta allettamento, la terapia con eparina (clexane) è quasi automatica per prevenire trombosi. Mi chiedo come mai in tanti casi sia stata omessa....


                    Inviato dal mio LG-M250 utilizzando Tapatalk



                    Caccia libera in territorio libero!

                    COMMENTA


                    • Zoom Testo
                      #14
                      Già Romeo....e pensa che qualcuno ha azzardato a parlare di "modello Italia"....
                      Centinaia di persone lasciate morire x mancanza di posti letto e respiratori....
                      Ottobre è.....

                      COMMENTA


                      • Zoom Testo
                        #15
                        Originariamente inviato da rom1964 Visualizza il messaggio
                        I deceduti di questi giorni sono le persone che si sono ammalate tre/quattro settimane fa. Il problema del numero eccessivo di deceduti è dovuto al fatto che tante persone con sintomi anche pesanti sono stati trattenute e curate a casa per carenza di posti in ospedale. I posti in ospedale erano carenti e tanti, soprattutto i più anziani, sono morti nei reparti senza poter accedere alla rianimazione. Ciò è successo anche a un mio amico, tra l'altro appasionato cacciatore, che è arrivato in ospedale dopo 7 giorni di cure a casa, con il 70% dei polmoni compromessi. Dopo tre settimane di intubazione no ce l'ha fatta....
                        Stesso discorso per le Rsa dove è stato un'ecatombe di anziani curati alla meglio e lasciati al loro destino.
                        In Germania avevano a disposizione 28.000 posti in rianimazione e questo ha fatto la differenza.
                        Non sono un medico, ma purtroppo da tanti anni giro per ospedali con il babbo, purtroppo deceduto a settembre, e con la mamma. Ho notato che ad un qualsiasi ricovero che comporta allettamento, la terapia con eparina (clexane) è quasi automatica per prevenire trombosi. Mi chiedo come mai in tanti casi sia stata omessa....


                        Inviato dal mio LG-M250 utilizzando Tapatalk


                        Non abbiamo certezze che ci sia alcun modo di influenzare il decorso della COVID.
                        Sono terapie offlabel, o anche cosiddette compassionevoli.
                        È tutto da vedere: al momento non esiste terapia specifica.

                        "In tutto il mondo l'onore è sceso di prezzo, perché al giorno d'oggi è una merce difficile da vendere"

                        COMMENTA

                      Accedi o Registrati

                      Comprimi

                      Pubblicita STANDARD

                      Comprimi

                      Ultimi post

                      Comprimi

                      Sto operando...
                      X