annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

COMMISSIONE EUROPEA RISPONDE SULLA DEFINIZIONE DI CACCIA COME ECCEZIONE ALLA DIRETTIVA

Comprimi
X
Comprimi
  •  

  • Commissione europea risponde sulla definizione caccia come eccezione alla direttiva



    Roma, 21 novembre 2020 – Lo scorso 6 ottobre i Parlamentari Europei Dreosto, Casanova, Lancini, Da Re e Tovaglieri hanno presentato un’interrogazione con risposta scritta alla Commissione Europea riguardante la definizione di caccia come “eccezione” al regime di protezione della Direttiva, che la Commissione ha utilizzato in diverse occasioni, mentre la stessa attività è prevista in molti articoli del testo ufficiale della direttiva stessa.

    Questa interpretazione a giudizio dei deputati, ma anche di Federcaccia, influenza le posizioni che la Commissione Europea prende quando si tratta di caccia.

    È arrivata nella giornata di ieri, 20 novembre, la risposta, che consideriamo positiva, poiché il termine “eccezione” non compare più e il riferimento alla sentenza della Corte di Giustizia citato riguarda appunto un pronunciamento in cui sono stati ritenuti paritari gli obbiettivi di protezione con le esigenze ecologiche, scientifiche, culturali e ricreative, quindi le esigenze dell’uomo.

    Il giudizio favorevole è supportato anche dal fatto che l’articolo 5, che determina il regime di protezione, comincia proprio con la frase “fatti salvi gli articoli 7 e 9”, che disciplinano il primo la caccia e il secondo le deroghe.

    Un altro quesito sull’importanza delle azioni sugli habitat per le specie in declino ha trovato risposta nella Commissione Europea, che conferma i Piani d’Azione e la gestione adattativa dei prelievi come gli strumenti idonei a stabilire iniziative sugli habitat e gestire il prelievo venatorio.

    Non è quindi un dogma che le specie in declino non debbano essere cacciate, a differenza di quanto continuamente proposto dalle associazioni protezionistiche, in particolare in Italia, ma una scelta da fondare su dati e gestione dei prelievi e degli habitat.

    In allegato i testi in italiano dell’interrogazione e della risposta della Commissione.

    Ufficio Sudi e Ricerche Faunistiche e Agro-ambientali

    risposta_interrogazi Download

    Testo_interrogazione Download
      L'invio di commenti è disabilitato.

    Categorie

    Comprimi

    Ultimi Articoli

    Comprimi

    • Un cattivo cacciatore…
      da Alberto 69


      Di Antonio BUONO*
      Un cattivo cacciatore ha sparato un uccellino…buuum…ora è morto e non c’è più.
      Si tratta di una canzoncina che allegramente cantava mia figlia tornando dall’asilo tanti anni fa. A parte le “paroline” che andai a dire con urgenza alla suora buon’anima, posso assicurarvi che impiegai mesi perchè smettesse di piangere pensando a quel papà che da cacciatore…uccideva uccellini.
      Ci volle tanta pazienza a spiegarle che anche quel pollo...
      Ieri, 19:53
    • Caro Insinna, sulla caccia hai torto marcio
      da Alberto 69

      È comprensibile la reazione di Federcaccia alle parole espresse dal popolare presentatore televisivo Flavio Insinna contro la caccia. Ovviamente, ognuno è libero di pensarla come crede, su questo e su altri argomenti profondamente divisivi, ma ovviamente un’opinione negativa su quella che è una delle attività più antiche svolte dall’essere umano, e che secondo alcuni antropologi segna l’inizio stesso della civiltà, ha un peso molto forte se è pronunciata da un conduttore popolarissimo...
      31/12/20, 15:01
    • Storno: Quali prospettive per la caccia in italia
      da Alberto 69


      In questo video il dott. Michele Sorrenti Coordinatore dell’Ufficio Studi e Ricerche Federcaccia risponde alle richieste di molti cacciatori sulle prospettive per la caccia allo storno in Italia e le possibilità concrete per una caccia soddisfacente alla specie.

      Guarda il video https://www.youtube.com/watch?v=ECUTZTikDKk...
      31/12/20, 12:31
    • Commissione europea risponde sulla definizione caccia come eccezione alla direttiva
      da Alberto 69


      Roma, 21 novembre 2020 – Lo scorso 6 ottobre i Parlamentari Europei Dreosto, Casanova, Lancini, Da Re e Tovaglieri hanno presentato un’interrogazione con risposta scritta alla Commissione Europea riguardante la definizione di caccia come “eccezione” al regime di protezione della Direttiva, che la Commissione ha utilizzato in diverse occasioni, mentre la stessa attività è prevista in molti articoli del testo ufficiale della direttiva stessa.

      Questa interpretazione...
      21/11/20, 18:30
    • Calabria. Il tar ha sospeso alcune parti del calendario venatorio 2020-2021
      da Alberto 69


      Il TAR della Calabria in data 24 settembre ha accolto l’istanza cautelare proposta dagli ambientalisti (dunque una decisione non nel merito della questione ma presa in virtù del paventato danno irreparabile) ha deciso di sospendere il calendario venatorio 2020 – 2021 nelle parti in cui:
      – 1) consentono la caccia al moriglione e alla pavoncella;
      – 2) non prevedono, per le specie per le quali è prevista l’apertura anticipata della caccia, la modifica del termine finale, a...
      26/09/20, 15:51
    • Sicilia. Il tar accoglie il ricorso contro il calendario venatorio
      da Alberto 69


      Il Tar ha accolto il ricorso contro il Calendario Venatorio 2020-2021 presentato dalle Associazioni ambientaliste Legambiente, LIPU e WWF.

      Nell’immediato viene sospesa completamente la caccia al coniglio per l’assenza di censimenti, viene sancita l’integrale protezione delle specie pavoncella e moriglione tipiche delle zone umide, vietati anche immissioni e abbattimenti di fagiano e starna, viene vietata la caccia a gennaio alla beccaccia.

      E’ stata accolta...
      26/09/20, 15:29
    Sto operando...
    X