annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

MIGRAZIONE. UN PASSO CONTEMPORANEO

Comprimi
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
  •  

  • Migrazione. Un passo contemporaneo



    È proprio quello che è avvenuto finora in questa stagione in tutto il bacino del Mediterraneo, dalla Spagna alla Grecia, per quanto riguarda il movimento migratorio dei grandi turdidi che, insieme a tutte le altre specie ornitiche, vengono monitorati all’Osservatorio Ornitologico di Arosio della FEIN in collegamento con altri punti di osservazione dislocati in Europa che seguono questo interessante fenomeno. Il Tordo bottaccio ha avuto il suo primo picco il 5 e il 6 ottobre, seguito da quelli del 12-13-14 e 15 ottobre, e dall’ultimo picco del 24 e il 25 dello stesso mese. Il Merlo non è stato da meno perché, anche se leggermente in ritardo sulla tabella di marcia, il suo picco principale è stato il 25 ottobre. I primi Tordi sasselli sono stati avvistati ovunque, soprattutto nel nord Italia, durante l’ultimo weekend ottobrino e la Cesena ha fatto la sua apparizione in alta e media collina dove pochi esemplari sono già stati incarnierati. Va ricordato che se per il Tordo bottaccio i suoi primi picchi migratori sono avvenuti con il primo e secondo quarto di luna, per la Cesena e il Tordo sassello tutto è da verificare con il mese di novembre. Nulla vi è da segnalare per la Tordela, mentre ottimo e continuo è il passo del Fringuello, del Pettirosso, della Capinera, della Cincia mora, della Cinciarella e del Colombaccio. Buona la presenza di altri fringillidi come Frosone, Peppola e, parzialmente, il Lucherino. Buone notizie sulla presenza della Beccaccia, regina di boschi e, tra le specie campestri, della Pispola e dell’Allodola nei luoghi a loro congeniali. Sebbene i primi giorni di novembre non abbiano regalato forti emozioni a causa del meteo poco propizio e del calo repentino delle temperature, le osservazioni di alcune specie, assenti gli anni scorsi, sono comunque più numerose e fanno presagire un periodo di svernamento interessante. Ovviamente queste osservazioni e i relativi commenti saranno esaminati in proseguo sottolineando, ancora una volta, che la migrazione è un fenomeno naturale che non può essere codificato a tavolino o nelle aule giudiziarie dei TAR. (anuu.org)
      L'invio di commenti è disabilitato.

    Categorie

    Comprimi

    Ultimi Articoli

    Comprimi

    • Veneto. Regione conferma validità delle delibere sulla segnatura capi sul tesserino
      da Alberto 69

      La Regione Veneto con il documento che alleghiamo ( printable_version ) e che è stato recentemente pubblicato, ha confermato la validità delle proprie DGR n. 1378/2016 e n. 1385/2017, viste anche le recenti sentenze e la mancanza di opposizione da parte dei Ministeri competenti....
      03/01/20, 19:36
    • Marche: la Cabina di Regia chiarisce sulla caccia nei siti Natura 2000
      da Alberto 69

      In riferimento all’articolo pubblicato su Vivere Pesaro dal titolo ” Dal 1 gennaio stop alla caccia nelle aree della rete natura 2000 nelle marche” La CABINA DI REGIA chiarisce quanto segue : La caccia nella regione Marche per la stagione venatoria 2019/20 è regolata dalla delibera n 984 del 7 agosto 2019 (Calendario Venatorio 2019/20) , delibera che è stata oggetto di ricorso al TAR Marche da parte delle Associazioni Ambientaliste, anche per la parte riguardante i siti di rete Natura...
      03/01/20, 19:31
    • Caccia, Corte costituzionale da ragione alla Lombardia. Governo sconfitto
      da Alberto 69


      La Corte costituzionale con sentenza depositata il 27 dicembre ha rigettato in due punti su tre l’impugnativa per incostituzionalità promossa dal governo Conte contro i provvedimenti di semplificazione normativa in materia venatoria proposti dalla Regione Lombardia. La Corte ha respinto la richiesta di incostituzionalità in merito alle norme introdotte dal Consiglio regionale lombardo sul recupero della fauna ferita (che potrà avvenire entro i 200 metri dall’appostamento di...
      29/12/19, 13:05
    • Migrazione. Sotto la neve passo fermo
      da Alberto 69


      Il movimento migratorio delle Cesene, pur a livello erratico in occasione del plenilunio del 12 dicembre, sembra essersi arrestato affievolendo di molto le speranze dei più caparbi capannisti. Questo accade ora, e così accadeva nel passato quando la caccia non soffriva questa continua battaglia di ogni giorno come se fosse diventata il capro espiatorio di tutti i nostri mali, soprattutto in Italia. Per nostra fortuna le schiere migranti non conoscono queste “barbarie politiche-animaliste”...
      16/12/19, 13:59
    • Migrazione. L’inverno è alle porte
      da Alberto 69
      In pianura le temperature si sono abbassate e le forti brinate sono comparse sul territorio caratterizzando il paesaggio mattutino. In questo contesto il movimento erratico dei grandi turdidi si è notato a macchia di leopardo. In generale, la presenza delle specie si è dimostrata molto fiacca, anche se per alcune, come Fringuello e Peppola, così non è stato. Buona la presenza del Merlo, mentre Tordo sassello e Cesena in alcune zone si sono fatti desiderare. In campagna alcuni contingenti di...
      10/12/19, 13:59
    • Migrazione. Aspettando il bel tempo
      da Alberto 69


      Un mese così sarà difficile rivederlo, a tutt’oggi sono cadute più precipitazioni che negli altri mesi di ottobre e novembre dal 1966 in avanti. La neve è già caduta abbondantemente sopra i 1.200 metri s.l.m. Nulla di rilevante vi è da segnalare sul movimento migratorio in quest’ultima settimana anche se, nonostante tutto, si sono notati numerosi gruppi di Fringuelli unitamente alle Peppole, sporadici gruppi di Cesene e buoni raggruppamenti di Colombacci. All’Osservatorio...
      25/11/19, 19:53
    Sto operando...
    X