annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

PROPOSTA DI LIMITAZIONE DEL PIOMBO IN TUTTE LE MUNIZIONI RICHIESTA DALLA CE

Comprimi
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
  •  

  • Proposta di limitazione del piombo in tutte le munizioni richiesta dalla ce



    La Commissione europea (CE) ha chiesto all’Agenzia europea per le sostanze chimiche (ECHA) di preparare una proposta di restrizione che affronti il ​​rischio per la fauna selvatica e gli esseri umani (attraverso il consumo di carne di selvaggina) di piombo in tutte le munizioni (colpi e proiettili), compresi i tiri a segno. Anche il piombo nei pesi da pesca è incluso nella richiesta. La lettera della CE all’ECHA, che è stata resa pubblica il 21 agosto 2019, chiede inoltre all’ECHA di valutare le questioni legate al benessere degli animali, i potenziali incidenti ai cacciatori che usano munizioni al piombo e le sue alternative. L’ECHA è tenuta a preparare una proposta di restrizione entro 12 mesi.

    • giovannit.
      #1
      giovannit. commentata
      Modifica di un commento
      Prima o poi accadra'. Forse non questa volta, ma accadra'. Recentemente la Culattornia ha bannato sia pallottole che pallini di piombo, e anche i pesi da pesca di piombo. E dove va la Culattornia va prima o poi il resto prima dell'America e poi del mondo. Se anche l'Italia adottera' queste regole, per la caccia potrete appendere al chiodo tutti i calibri inferiori al 12. Per allodole e tordi cartucce 12/76 con pallini del 7 1/2 e 6, e portata utile anche con queste cartucce non superiore ai 35 metri. Per selvaggina media (palombe, alzavole) pallini del 4, e per le anatre grosse del 3 o 2, e portata utile 30-35 metri. Lepri? il 2 di prima canna e il T (ocarole) di seconda. Poi le cartucce 12/89 sarebbero migliori un po' per tutto perche' permettono di usare piu' pallini grossi e ottenere una rosata piu' guarnita. Se avete tanti soldi usate invece il tungsteno, ma io non mi vedrei a tirare a lodole e tordi con cartucce di 3 o 4 o anche 5 Euro l'una e con pallini del 7 1/2 (i piu' piccoli al tungsteno finora in commercio). Per quelli che cacciano il cinghiale col liscio, non so se esistano palle da liscio di rame. Probabilmente si'. Per quanto riguarda i rigati, niente problema: gia' ci sono tante ottime munizioni con palle di rame.

      Quando l'Alaska stava per partecipare al bando al piombo (l'ultimo stato U.S. a farlo) i cervelloni del governo federale (Fish and Wildlife Service, una specie di ISPRA, ma molto piu' potente, con poteri regolatori vastissimi) che avevano voluto e ottenuto il bando mandarono i loro scherani in varie comunita' a mostrare al popolino ignaro come erano efficaci le cartucce con pallini di ferro. Ci invitarono al poligono di Kodiak e ci chiesero di portare i nostri fucili. Esaminarono i fucili per vedere se potessero sparare cartucce al ferro (diversi fucili, piu' vecchi e/o con strozzature full non intercambiabili vennero esclusi dalla prova) e misero su dei cartelloni di compensato con bersagli di carta, con la sagoma di un'anatra. Sparammo queste nuove cartucce, e le rosate si dimostrarono molto strette a 35 metri, con le dagome delle anatre piene di buchi. "Visto?" ci dissero. "Non perderete nulla, anzi..." Siccome io sono il solito San Tommaso e sempre piuttosto ribelle, durante una pausa della sparatoria andai a controllare il retro dei cartelloni di compensato. A 35 metri neanche i pallini del 3 erano riusciti a trapassarli da parte a parte. Chiamai gli altri cacciatori e feci loro notare quanto questi pallini al ferro mancassero di forza di penetrazione. Tutti rimasero con un palmo di naso. Io andai in auto, presi una cartuccia del 5 di piombo, e sparai ad una delle sagome. La rosata era leggermente piu' larga, ma ben distribuita. E tutti i pallini avevano ridotto il cartellone a un colabrodo. Al che raccolsi le mie cose e me ne andai, stanco di ascoltare le cazzate degli scherani del FWS. Quell'autunno, con le cartucce al ferro, la caccia fu un disastro. Per un'anatra abbattuta almeno un'altra se ne andava via visibilmente colpita a morire lontano, irrangiungibile. Quasi tutte quelle che cadevano abbisognavano due o tre colpi di grazia. Quasi smisi di andare ad anatre. Tanti altri smisero davvero. Quelli che avevano usato il 20 si resero conto che in una di quelle piccole cartucce, anche magnum, non puoi stipare abbastanza pallini grossi da ottenere una rosata decente. Poi, fortunatamente, un paio di anni dopo cominciarono ad uscire le cartucce Remington Hev-Shot. I pallini erano di una lega di ferro, nichelio e tungsteno. Ma anche da principio costavano tanto: 2 dollari l'una. Ma come abbattevano le anatre! Se non cadevano morte erano in stato di shock, dritte sull'acqua ma immobili, e neanche cercavano di scappare a nuoto quando il cane le raggiungeva. E morivano entro un paio di minuti.
      Mi dispiace che dovra' toccare anche a voi--e peggio che a noi, perche' qui i pallini no-tox sono obbligatori soltanto per gli acquatici quasi dappertutto. Da voi saranno obbligatori per tutto. Cercate di combattere queste regole, ma ormai col cambio di governo che e' avvenuto e con la gentaglia che il nuovo governo mettera' al Parlamento Europeo, i cacciatori italiani potranno fare ben poco. Cominciate con l'esigere votazioni anticipate, e votate per... be' mi pare chiaro per chi votare--per quelli che vogliono che l'Italia abbia piu' autonomia, non meno. Avete saputo della coccarda tricolore da indossare per manifestare la volonta' di votare adesso, subito? Se milioni di Italiani la indossassero , forse riuscireste a votare. Che vergogna che diue partiti decimati dai votanti oggi siano capaci di governare contro la volonta' del popolo! E' un vero colpo di stato!

    • Pieffe50
      #2
      Pieffe50 commentata
      Modifica di un commento
      Con questi due al governo, hai voglia ad andare in Culattornia...
    L'invio di commenti è disabilitato.

Categorie

Comprimi

Ultimi Articoli

Comprimi

Sto operando...
X