annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

PIEMONTE. DICHIARATO LEGITTIMO IL DIVIETO DI CACCIA SUI FONDI PRIVATI

Comprimi
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
  •  

  • Piemonte. Dichiarato legittimo il divieto di caccia sui fondi privati



    La norma della Regione Piemonte che consente ai proprietari o conduttori dei fondi di chiedere il divieto di caccia sugli stessi è vigente, legittima e recita:

    “Il proprietario o il conduttore di un fondo che intende vietare sullo stesso l’esercizio dell’attività venatoria inoltra al Presidente della provincia e al Sindaco della Città metropolitana di Torino e, per conoscenza all’ATC o CA di competenza, una richiesta motivata che deve essere esaminata dall’amministrazione nel rispetto dei termini di
    cui all’art. 20 della legge 7 agosto 1990, n. 241 (Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi), e in assenza di risposta entro i termini ivi contenuti si intende accolta. La Giunta regionale, sentita la commissione consiliare competente, stabilisce i criteri e le modalità di esercizio del presente divieto, compresa l’apposizione, a cura del proprietario o del conduttore del fondo ove insiste il divieto di caccia, di tabelle esenti da tasse, che delimitano in maniera chiara e visibile il perimetro dell’area interessata.”

    La Giunta Regionale ora ha il dovere di attivarsi per fissare i criteri e le modalità di esercizio del divieto, provvedendo ad assumere anche il parere della Terza Commissione del Consiglio regionale competente in materia. (quotidianopiemontese.it)

    • Pieffe50
      #3
      Pieffe50 commentata
      Modifica di un commento
      Può la Provincia dettare legge in merito ?

    • walker960walker
      #4
      walker960walker commentata
      Modifica di un commento
      Nulla di nuovo all'orizzonte. E' sempre stato così

    • giovannit.
      #5
      giovannit. commentata
      Modifica di un commento
      Penso che la provincia o regione possa cambiare le regolamentazione del fondo chiuso eliminando la necessita' di recinzione ma non il divieto di caccia anche al proprietario. L'842 deve essere abrogato al parlamento, non da una provincia, ma quello che non so e' se l'obbligo di recinzione e' una norma che la provincia o regione puo' eliminare. Non saprei neanche dove fare ricerche. Ma non abbiamo qualche azzeccagarbugli in questo forum? O forse dovreste consultare le AAVV piemontesi, per un parere legale.
    L'invio di commenti è disabilitato.

Categorie

Comprimi

Ultimi Articoli

Comprimi

  • Si chiude la stagione venatoria si scatenano i consueti profeti di sventura
    da Marco
    Roma, 30 gennaio 2020 - Puntuali come all’altro appuntamento, quello dell’apertura della caccia, ecco che in occasione dell’ultimo giorno della stagione venatoria – anche se in qualche regione si continuerà per pochi giorni e un numero limitatissimo di specie – arrivano i comunicati stampa degli ANTI. Argomentazioni pretestuose, numeri da bollettini di guerra, toni concitati da apocalisse… il consueto panorama dal quale l’ex ambientalismo del nostro Paese, ora in gran parte schierato...
    02/02/20, 17:36
  • Cabina regia mondo venatorio: Negli ultimi tre anni incidenti in calo
    da Alberto 69


    Le associazioni venatorie riconosciute (FIdC, Enalcaccia, ANLC, Arcicaccia, ANUUMigratoristi, Italcaccia, EPS) e il CNCN – Comitato Nazionale caccia e Natura, riunite nella Cabina di Regia unitaria del mondo venatorio, commentano positivamente i dati della ricerca appena divulgati dall’Università degli Studi di Urbino, da cui si evince un decremento degli incidenti di caccia negli ultimi tre anni (-16% di decessi, -9% incidenti con feriti dal 2017 al 2019).In queste ore, come...
    01/02/20, 15:14
  • Veneto. Regione conferma validità delle delibere sulla segnatura capi sul tesserino
    da Alberto 69

    La Regione Veneto con il documento che alleghiamo ( printable_version ) e che è stato recentemente pubblicato, ha confermato la validità delle proprie DGR n. 1378/2016 e n. 1385/2017, viste anche le recenti sentenze e la mancanza di opposizione da parte dei Ministeri competenti....
    03/01/20, 19:36
  • Marche: la Cabina di Regia chiarisce sulla caccia nei siti Natura 2000
    da Alberto 69

    In riferimento all’articolo pubblicato su Vivere Pesaro dal titolo ” Dal 1 gennaio stop alla caccia nelle aree della rete natura 2000 nelle marche” La CABINA DI REGIA chiarisce quanto segue : La caccia nella regione Marche per la stagione venatoria 2019/20 è regolata dalla delibera n 984 del 7 agosto 2019 (Calendario Venatorio 2019/20) , delibera che è stata oggetto di ricorso al TAR Marche da parte delle Associazioni Ambientaliste, anche per la parte riguardante i siti di rete Natura...
    03/01/20, 19:31
  • Caccia, Corte costituzionale da ragione alla Lombardia. Governo sconfitto
    da Alberto 69


    La Corte costituzionale con sentenza depositata il 27 dicembre ha rigettato in due punti su tre l’impugnativa per incostituzionalità promossa dal governo Conte contro i provvedimenti di semplificazione normativa in materia venatoria proposti dalla Regione Lombardia. La Corte ha respinto la richiesta di incostituzionalità in merito alle norme introdotte dal Consiglio regionale lombardo sul recupero della fauna ferita (che potrà avvenire entro i 200 metri dall’appostamento di...
    29/12/19, 13:05
  • Migrazione. Sotto la neve passo fermo
    da Alberto 69


    Il movimento migratorio delle Cesene, pur a livello erratico in occasione del plenilunio del 12 dicembre, sembra essersi arrestato affievolendo di molto le speranze dei più caparbi capannisti. Questo accade ora, e così accadeva nel passato quando la caccia non soffriva questa continua battaglia di ogni giorno come se fosse diventata il capro espiatorio di tutti i nostri mali, soprattutto in Italia. Per nostra fortuna le schiere migranti non conoscono queste “barbarie politiche-animaliste”...
    16/12/19, 13:59
Sto operando...
X