annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Coldiretti puglia. Invasione di pappagalli verdi

Comprimi
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
  •  

  • Coldiretti puglia. Invasione di pappagalli verdi



    Con la tropicalizzazione del clima si sta verificando una invasione di pappagalli nelle campagne che, dal primo insediamento a Molfetta, hanno preso possesso di città e campagne a Bisceglie, Giovinazzo, Palese, Santo Spirito, Bi*****, Bitetto, Palo del Colle, Binetto, Grumo Appula, fino a spingersi sull’Alta Murgia. E’ l’allarme lanciato da Coldiretti Puglia per la proliferazione esponenziale dei pappagalli verdi che si nutrono in campagna di frutta, con una predilezione per le mandorle.

    “Le campagne sono divenute l’Eldorado di frutta e mandorle per i pappagalli che evidentemente si sono adattati perfettamente al microclima pugliese. Prediligono soprattutto le mandorle, dimostrando una straordinaria abilità nel beccare e rompere il guscio, estraendo il frutto e lasciando il mallo attaccato all’albero. Si sono moltiplicate le segnalazioni da parte degli agricoltori, colpiti dalla presenza sempre più evidente di stormi di pappagalli, che ricreano una atmosfera tropicale, attirando l’attenzione con suoni acuti persistenti”, è la denuncia di Savino Muraglia, presidente di Coldiretti Puglia.

    Si tratta dei parrocchetti monaci della specie Myiopsitta Bonaparte, apparsi con un primo “insediamento” su un eucalipto nella contrada molfettese “M****** delle Rose”, passati poi a stabilirsi, costruendo nidi ‘multifamiliari’, dice Coldiretti Puglia.

    Fanno il paio con i pappagalli gli storni che colpiscono particolarmente il settore olivicolo, denuncia Coldiretti Puglia, con un danno il 30 ed oltre il 60% a carico degli olivi coltivati soprattutto nelle zone a ridosso del mare, da un lato sull’Adriatico dall’altro sullo Jonio, dove gli agricoltori non hanno strumenti per arginare la presenza eccessiva e in progressivo aumento degli storni divenuti stanziali.

    “il caldo anomalo degli ultimi anni ha fatto convertire la specie protetta da migratoria a stanziale. Si sta sottovalutando un problema che alcune aree è veramente grave e ingestibile. Oltre al danno diretto, non vanno sottovalutati i danni indiretti. Gli storni distruggono le piazzole adibite alla raccolta delle olive – conclude il presidente Muraglia – e gli olivicoltori sono costretti a contrastare una calamità senza averne gli strumenti, condannati, quasi, a riprogrammare la propria attività agraria per scongiurare la distruzione della produzione. Tra l’altro, non è soltanto l’olivicoltura a risultare colpita, dato che il passaggio degli stormi di storni lascia sugli ortaggi quantitativi di escrementi tali da rendere impresentabile il prodotto sul mercato. Gli storni che sono diventati ormai stanziali trovano ristoro notturno nelle aree protette, come Torre Guaceto, per riprendere le scorribande alimentari diurne”.

    Fonteuglia.coldiretti.it

    • francesco70
      #2
      francesco70 commentata
      Modifica di un commento
      Infatti volevo chiedere anche io, sono boni?? non sono una specie autoctona ne sono considerati nella 157, penso che possiate sparargli tranquillamente...

    • Pieffe50
      #3
      Pieffe50 commentata
      Modifica di un commento
      Ricette:
      a) Pappagalli allo spiedo
      b) Storni in salmì
      Buon appetito.

    • Gianni1°
      #4
      Gianni1° commentata
      Modifica di un commento
      Non puoi sparare ai pappagalli anche se non autoctoni, sono sempre fauna indisponibile dello Stato, potresti farlo solo se venisse applicata una deroga ex art.37 come animale dannoso all'agricoltura.
    L'invio di commenti è disabilitato.

Categorie

Comprimi

Ultimi Articoli

Comprimi

  • Catturato oggi il primo tordo ad arosio
    da Alberto 69


    E così anche la settimana che va dal 9 al 15 settembre (data di apertura generale della caccia) non ha visto la presenza massiccia degli estatini, salvo quella continua del Beccafico che all’Osservatorio Ornitologico della FEIN, da cui sono tratte settimanalmente queste note, sta raggiungendo un numero di inanellamenti molto interessante. La stessa situazione si sta registrando in Friuli, dove alcuni inanellatori ci riportano gli stessi dati. La settimana appena terminata ha visto...
    16/09/19, 17:46
  • Le condizioni meteorologiche hanno ancora una volta influenzato la migrazione
    da Alberto 69


    Gli amici alati non hanno dato una risposta positiva dopo quella leggera ripresa che pensavamo potesse sostenere le speranze degli ornitologi nel vedere i Prispoloni, le Balie nere e tutti quegli estatini che ad oggi ci hanno disilluso. Soltanto la costante e continua presenza del Beccafico, monitorato all’Osservatorio Ornitologico di Arosio della FEIN, fa registrare un trend positivo della specie. Sono state osservate con interesse le prime Capinere e il simpatico Pettirosso che...
    09/09/19, 14:03
  • La secca smentita di fidc sul mancato risarcimento al cacciatore
    da Alberto 69


    https://www.facebook.com/17552975480...8888089/?t=293...
    07/09/19, 15:27
  • Sospesa nuovamente la caccia nelle marche
    da Alberto 69


    Il Tar delle Marche ha deciso di sospendere di nuovo la caccia in preapertura che era stata riaperta da un decreto del 30 agosto della Giunta. Il Tar, con un nuovo decreto oggi 6 settembre, ha accolto anche la nuova domanda cautelare urgente delle associazioni Lac, Wwf, Lipu, Enpa e Lav, di fatto sospendendone l’efficacia.
    I giudici hanno ordinato la sospensione degli effetti della delibera che ha autorizzato il prelievo venatorio per le prossime giornate dell’8 e 11 sett...
    06/09/19, 14:44
  • Passo. Ancora stallo nella migrazione
    da Alberto 69


    La scorsa settimana ci eravamo lasciati con la speranza di assistere ad una leggera ripresa della migrazione post-nuziale, quella classica degli “estatini” che solitamente arriva con il suo “clou” per la Balia nera nella data della festa grande del Patrono di Bergamo, Sant’Alessandro, che cade il 26 agosto (quest’anno di lunedì). Ma anche i Santi non ci stanno …aiutando perché, dopo un piacevole modesto movimento di Balie nere nella giornata di domenica 25, tutto faceva...
    02/09/19, 20:46
  • Proposta di limitazione del piombo in tutte le munizioni richiesta dalla ce
    da Alberto 69


    La Commissione europea (CE) ha chiesto all’Agenzia europea per le sostanze chimiche (ECHA) di preparare una proposta di restrizione che affronti il ​​rischio per la fauna selvatica e gli esseri umani (attraverso il consumo di carne di selvaggina) di piombo in tutte le munizioni (colpi e proiettili), compresi i tiri a segno. Anche il piombo nei pesi da pesca è incluso nella richiesta. La lettera della CE all’ECHA, che è stata resa pubblica il 21 agosto 2019, chiede inoltre...
    29/08/19, 18:50
Sto operando...
X