annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

CCT. SANZIONI IN MATERIA DI CACCIA: LA REGIONE FISSA I CRITERI

Comprimi
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
  •  

  • Cct. Sanzioni in materia di caccia: La regione fissa i criteri



    La Giunta Regionale Toscana nella sua seduta dello scorso 17 dicembre 2018 ha approvato la Delibera n° 1433 che alleghiamo di seguito, nella quale vengono stabiliti i “criteri per la determinazione della misura delle sanzioni amministrative pecuniarie in materia di agricoltura, caccia, pesca in mare e nelle acque interne in Regione Toscana”. Senza entrare troppo nei tecnicismi rileviamo come la Giunta abbia inteso stabilire alcuni importanti criteri per l’applicazione del regime sanzionatorio in base a quanto stabilito dalla Legge 689/91 e dalla L.R. 81/2000 in merito al pagamento in misura ridotta delle sanzioni amministrative.
    In essa vengono specificati i criteri per la determinazione delle sanzioni che in taluni casi e di fronte a specifiche motivazioni, potrebbero portare ad alcune novità applicative, in alcuni casi vantaggiose economicamente, oltreché assicurare la massima uniformità applicativa del regime sanzionatorio.
    Nell’ allegato A vengono specificate nel dettaglio le casistiche.
    Un passo in avanti nel solco della trasparenza e della certezza del diritto che risulterà utile in fase di presentazione di eventuali scritti difensivi attinenti alle violazioni in materia di caccia.
    La Confederazione Cacciatori Toscani, che ha già attivato uno specifico servizio di consulenza e di assistenza ai cacciatori iscritti alle associazioni confederate, rimane comunque a disposizione per ulteriori informazioni o chiarimenti in merito.

    Di seguito in allegato la Delibera n° 1433:

    Delibera_n.1433_del_17-12-2018-Allegato-A Scarica

    Delibera_n.1433_del_17-12-2018 Scarica
      L'invio di commenti è disabilitato.

    Categorie

    Comprimi

    Ultimi Articoli

    Comprimi

    • Fidc lombardia. Inutile e pretestuoso l’intervento del ministro costa
      da Alberto 69


      Il Ministro Costa ha annullato la delibera di Regione Lombardia relativa alla cattura dei richiami vivi. Si tratta di atto del tutto inutile, dal momento che la delibera era già sospesa dal TAR Lombardia. Ma è chiaro l'intento del Ministro: evitare che nel 2020 il Tribunale entri nel merito della legittimità o meno della delibera, spiegando anche gli eventuali errori commessi dalla Regione, se ce ne sono.
      La Regione infatti ha seguito la disciplina dettata dalla legge nazionale...
      07/11/19, 18:38
    • Lombardia. Il consiglio dei ministri impugna la delibera sui richiami vivi
      da Alberto 69


      ECCO QUANTO DICHIARA IL MINISTRO CINQUESTELLE COSTA SULLA SUA PAGINA FACEBOOK

      Abbiamo scongiurato un’altra volta l’utilizzo dei richiami vivi nella caccia. Il Consiglio dei Ministri oggi, sotto mia proposta, ha impugnato la delibera della Giunta Regionale Lombarda che prevedeva l'”autorizzazione ad effettuare la cattura di uccelli selvatici per la cessione ai fini di richiamo”.

      Quella dei richiami vivi è una pratica che ha avuto il suo passato, ma...
      06/11/19, 21:34
    • Migrazione. Un passo contemporaneo
      da Alberto 69


      È proprio quello che è avvenuto finora in questa stagione in tutto il bacino del Mediterraneo, dalla Spagna alla Grecia, per quanto riguarda il movimento migratorio dei grandi turdidi che, insieme a tutte le altre specie ornitiche, vengono monitorati all’Osservatorio Ornitologico di Arosio della FEIN in collegamento con altri punti di osservazione dislocati in Europa che seguono questo interessante fenomeno. Il Tordo bottaccio ha avuto il suo primo picco il 5 e il 6 ottobre, seguito...
      04/11/19, 12:52
    • Atc di caserta: Piano di prelievo per la specie “fagiano” – a.v. 2019/2020
      da Alberto 69


      In data 31 ottobre 2019 l’ Ambito Territoriale di Caccia di Caserta, con protocollo n. 191 del 18/10/2019 ha disposto il piano di prelievo per la specie fagiano per la stagione venatoria 2019/2020 valevole dal 15 settembre 2019 al 30 gennaio 2020 su tutto il territorio dell A.T.C. ad eccezione di zone SIC, ZPS e ZSC dove la caccia al fagiano è consentita dal 02 ottobre 2019 al 30 dicembre 2019 per un numero massimo di 4.800 capi. Per monitorare e tenere sotto controllo i limiti...
      03/11/19, 10:33
    • Arcicaccia. Puglia: altra puntata della telenovela sul calendario venatorio
      da Alberto 69


      Nella giornata di giovedì 31 ottobre, abbiamo avuto certezza dell’ennesimo ricorso dell’associazione VAS al Calendario Venatorio della Puglia.
      L’ARCI Caccia nella persona del suo Presidente Nazionale Piergiorgio Fassini e del Presidente Regionale Puglia Giuseppe De Bartolomeo, a seguito della notifica dell’atto di appello, hanno attivato la procedura unitaria già intrapresa in precedenza davanti ai tribunali amministrativi per discutere sugli opportuni atti da opporre...
      02/11/19, 13:27
    • Migrazione. Un pazzo ottobre
      da Alberto 69

      Il weekend del 26 e 27 ottobre è stato caratterizzato da un clima molto anomalo con temperature salite sino a 26°C e con temporali assai rari per questo periodo, come avvenuto nella giornata di lunedì 21 e giovedì 24. Queste condizioni meteo hanno caratterizzato una migrazione molto interessante per quasi tutte le specie. In particolare si è notata una buona presenza dei Tordi bottaccio e dei primi Tordi sasselli, così come del Fringuello, accompagnato da Peppola, Frosone e Lucherino....
      28/10/19, 13:33
    Sto operando...
    X