annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Oristano. LAGUNA DI S’ENA ARRUBIA: un progetto di espansione dalle molte ombre

Comprimi
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
  •  

  • Oristano. LAGUNA DI S’ENA ARRUBIA: un progetto di espansione dalle molte ombre

    La laguna di S'Ena Arrubia, circa 300 ha in provincia di Oristano, è un’area umida tutelata già a partire dagli anni ’70 in ossequio alle diverse Convenzioni e normative nazionali e internazionali susseguitesi nel tempo.

    Nell'ultima riunione del Comitato Provinciale Faunistico è stata discussa l'opportunità dell'estensione dei vincoli anche alla prospiciente zona del Canale del Diversivo di Sant'Anna, così come richiesto dalla Lipu e da altre associazioni ambientaliste. L’area interessata dalla proposta è tra le pochissime rimaste libere all’esercizio venatorio agli acquatici nella provincia, dove è forte la tradizione per questa forma di caccia.

    La Federcaccia di Oristano, presente alla riunione, ha espresso ancora una volta parere negativo a tale ipotesi, motivando come lo studio commissionato dalla Provincia di Oristano, in collaborazione con la R.A.S. e con il contributo dell'U.E., denominato "Piano di gestione del SIC Stagno di S'Ena Arrubia e territori limitrofi", elaborato redatto da professionisti estranei al mondo venatorio e non incaricati dalle AA.VV., abbia già messo in luce numerose e gravi criticità nella quale versa attualmente la laguna di S'Ena Arrubia.

    La votazione, al termine degli interventi, è risultata contraria alla prospettata estensione dell'oasi di S'Ena Arrubia, ma continuano le pressioni perché questa venga comunque realizzata, anche se è evidente che la motivazione principale resta quella di precludere altro territorio all’attività venatoria senza una concreta intenzione di tutela ambientale della zona.

    Da parte della Federcaccia rimane alta l’attenzione sul problema e la ferma intenzione di non cedere a operazioni di intervento sul territorio che non abbiano reali e irrinunciabili motivazioni a tutela dell’ambiente e della fauna.


    In allegato il documento depositato agli Atti nella ricordata riunione del Comitato Provinciale Faunistico

    File allegati
      L'invio di commenti è disabilitato.

    Categorie

    Comprimi

    Ultimi Articoli

    Comprimi

    • Ispra risposta Osservazioni sulla Direttiva Uccelli e parere sul calendario toscano
      da Alberto 69


      La Cabina di Regia delle Associazioni Venatorie ha scritto ad Ispra per conoscere l’esito delle proprie osservazioni al Report sulla Direttiva Uccelli e conoscere il Parere espresso dall’Istituto sul calendario venatorio toscano.

      Alleghiamo le risposte di Ispra:

      Risposta-alle-osservazioni-inviate-alla-bozza-di-Report-2013-2018-ex-Art.-12-della-Direttiva-Uccelli Download...
      10/08/19, 12:14
    • Il wwf abruzzo pronto al ricorso contro il calendario venatorio
      da Alberto 69


      La proposta della Giunta regionale. Il WWF presenta le osservazioni e preannuncia ricorsi “La nuova Giunta Regionale si presenta subito male in materia di caccia. “

      “Chi si aspettava una maggiore sensibilità sulle tematiche relative alla protezione della fauna selvatica è rimasto subito deluso. Alla prima occasione, quella della presentazione della proposta di calendario venatorio per la stagione 2019-2010, abbiamo potuto constatare un peggioramento evidente delle...
      08/08/19, 11:43
    • Piemonte. Dichiarato legittimo il divieto di caccia sui fondi privati
      da Alberto 69


      La norma della Regione Piemonte che consente ai proprietari o conduttori dei fondi di chiedere il divieto di caccia sugli stessi è vigente, legittima e recita:

      “Il proprietario o il conduttore di un fondo che intende vietare sullo stesso l’esercizio dell’attività venatoria inoltra al Presidente della provincia e al Sindaco della Città metropolitana di Torino e, per conoscenza all’ATC o CA di competenza, una richiesta motivata che deve essere esaminata dall’amministrazione...
      08/08/19, 11:35
    • Ricorso al tar contro il calendario venatorio trentino
      da Alberto 69


      A pochi giorni dall’apertura della caccia al camoscio (17 agosto), gli animalisti ricorrono al Tar contro il calendario venatorio, con le relative regole, approvato dalla giunta provinciale lo scorso 19 aprile.
      La delibera firmata dall’assessora alla foreste e fauna, Giulia Zanotelli, è stata impugnata da quattro associazioni ambientaliste – Pan Eppaa, Lipu (Lega italiana protezione degli uccelli), Wwf Trentino e Lav (Lega anti vivisezione) – che si sono affidate all’avvocato...
      07/08/19, 12:35
    • Osservatorio fein arosio. L’arrivo delle balie nere
      da Alberto 69


      La prima Balia nera (Ficedula hypoleuca) dell’attività di inanellamento post-nuziale 2019 è stata catturata lunedì 5 agosto all’Osservatorio ornitologico FEIN/Fondazione Europea Il Nibbio di Arosio (CO) alle ore 7.30 del mattino in una giornata che si è manifestata con tempo bello e temperature sopra la norma. La raccolta dei dati è veramente importante perché si possono trarre interessanti annotazioni, così come dalle condizioni meteorologiche che all’Osservatorio vengono...
      06/08/19, 20:07
    • Coldiretti puglia. Invasione di pappagalli verdi
      da Alberto 69


      Con la tropicalizzazione del clima si sta verificando una invasione di pappagalli nelle campagne che, dal primo insediamento a Molfetta, hanno preso possesso di città e campagne a Bisceglie, Giovinazzo, Palese, Santo Spirito, Bitonto, Bitetto, Palo del Colle, Binetto, Grumo Appula, fino a spingersi sull’Alta Murgia. E’ l’allarme lanciato da Coldiretti Puglia per la proliferazione esponenziale dei pappagalli verdi che si nutrono in campagna di frutta, con una predilezione per...
      04/08/19, 12:00
    Sto operando...
    X