annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Interrogazione su Mobilità venatoria

Comprimi
X
Comprimi
  •  

  • Interrogazione su Mobilità venatoria

    CACCIA: Sergio Berlato e Massimiliano Barison (FDI-MCR) presentano un’interrogazione urgente a risposta immediata per chiedere alla Giunta regionale cosa aspetti ad emanare le disposizioni attuative della legge regionale n. 45 del 29 dicembre 2017 che prevede l’applicazione della mobilità per la caccia alla selvaggina migratoria in Veneto a partire dal primo ottobre di ogni anno.

    Alla data del 27 settembre - denunciano i Consiglieri regionali di Fratelli d’Italia - non si ha ancora notizia della Delibera con la quale la Giunta regionale del Veneto deve stabilire le modalità di accesso al sistema regionale di prenotazione, le modalità e le regole di esercizio della mobilità venatoria sul territorio regionale.”.




    Chiediamo alla Giunta regionale di adempiere urgentemente a quanto previsto dalla legge regionale - hanno concluso i consiglieri regionali - in modo tale da permettere ai cacciatori del Veneto di usufruire del diritto di utilizzare la mobilità per la caccia alla selvaggina migratoria in tutto il Veneto a partire dal primo ottobre di quest’anno e per tutta la stagione venatoria che è appena iniziata.




    Venezia, li 27 settembre 2018




    Ufficio stampa

    Gruppo consiliare FDI-MCR







    Ecco il testo dell’interrogazione presentata dai Consiglieri Sergio Berlato e Massimiliano Barison:







    Interrogazione a risposta immediata




    COSA ASPETTA LA GIUNTA REGIONALE AD APPLICARE LA LEGGE SULLA MOBILITÀ PER LA CACCIA ALLA SELVAGGINA MIGRATORIA IN VENETO?




    Considerato che:




    La legge regionale 29 dicembre 2017, n. 45 (BUR n. 128/2017)

    COLLEGATO ALLA LEGGE DI STABILITÀ REGIONALE 2018

    All’ Art. 67 - ha modificato la legge regionale 9 dicembre 1993, n. 50 “Norme per la protezione della fauna selvatica e per il prelievo venatorio”. Disponendo che:



    1. Dopo l’articolo 19 della legge regionale 9 dicembre 1993, n. 50 è inserito il seguente:




    Art. 19 bis - Sistema regionale di prenotazione e disciplina per l’esercizio della mobilità venatoria dei cacciatori del Veneto.

    1. La Giunta regionale sviluppa il sistema regionale di prenotazione per il rilascio dell’autorizzazione ai cacciatori del Veneto ad esercitare l’attività venatoria in mobilità alla selvaggina migratoria e di supporto informatico a ricerche, studi, analisi scientifiche e statistiche inerenti la fauna selvatica del Veneto.

    2. A partire dal 1 ottobre di ogni anno, i cacciatori residenti in Veneto possono esercitare la caccia in mobilità alla selvaggina migratoria fino ad un massimo di trenta giornate nel corso della stagione venatoria anche in Ambiti territoriali di caccia del Veneto diversi da quelli a cui risultano iscritti, con esclusione della Zona Lagunare e Valliva, previa autorizzazione rilasciata dal sistema informativo di cui al comma 1.

    3. Il sistema informativo regionale autorizza l’accesso giornaliero ad un numero di cacciatori comunque non superiore alla differenza tra i cacciatori iscritti all’Ambito territoriale di caccia ed i cacciatori ammissibili sulla base dell’indice di densità venatoria massima stabilito annualmente dalla Giunta regionale.

    4. La Giunta regionale, con propria deliberazione, stabilisce le modalità di accesso al sistema regionale di prenotazione, le modalità e le regole di esercizio della mobilità venatoria sul territorio regionale.”.




    2. Agli oneri per la realizzazione del sistema regionale di prenotazione venatoria di cui al presente articolo, quantificati in euro 100.000,00 per l’esercizio 2018 si fa fronte con le risorse allocate nella Missione 16 “Agricoltura, politiche agroalimentari e pesca”, Programma 02 “Caccia e pesca”, Titolo 2 “Spese in conto capitale” del bilancio di previsione 2018-2020.




    Considerato che:




    Alla data odierna non si ha ancora notizia della delibera con la quale la Giunta regionale doveva stabilire le modalità di accesso al sistema regionale di prenotazione, le modalità e le regole di esercizio della mobilità venatoria sul territorio regionale.”.

    Tutto ciò premesso, il sottoscritto Consigliere regionale




    interroga la Giunta regionale

    per sapere:




    cosa stia aspettando per adempiere alle disposizioni previste per legge in modo tale da permettere ai cacciatori del Veneto di usufruire della mobilità per la caccia alla selvaggina migratoria in Veneto.


    Fonte della notizia: veronesem@consiglioveneto.it




      L'invio di commenti è disabilitato.

    Categorie

    Comprimi

    Ultimi Articoli

    Comprimi

    • Umbria. Le proposte di fidc e enalcaccia per il calendario venatorio 2020/2021
      da Alberto 69


      Migliorare il calendario venatorio rendendo più agevole la stagione a tutti i cacciatori, con regole chiare a tutela sia degli appassionati sia della biodiversità. Federcaccia ed Enalcaccia, che insieme rappresentano circa il 70% dei cacciatori umbri, con una lettera a firma dei due presidenti regionali Giovanni Selvi (Fidc) e Francesco Ragni (Enal) hanno fatto presenti le proprie istanze all'assessore regionale competente, Roberto Morroni, sulla base della proposta di calendario
      ...
      03/04/20, 15:40
    • Campania. Le osservazioni di fidc e enalcaccia alla proposta di c.v.
      da Alberto 69


      Le associazioni venatorie regionali ENALCACCIA e FEDERCACCIA CAMPANIA pur se in un momento in cui il nostro Paese, il Mondo Intero, è flagellato da un virus pandemico che sta portando dolore, sofferenza, ansia, paura e morte nella popolazione, auspicando che ci si possa avviare quanto prima alla ripresa delle attività e, soprattutto, di quelle abitudini di vita oggi segregate, intendono in ogni caso offrire un proprio contributo e suggerire di migliorare i contenuti della proposta...
      03/04/20, 15:32
    • Pubblicato un nuovo studio sulla telemetria satellitare con i dati delle alzavole
      da Alberto 69


      Simpler methods can outperform more sophisticated ones when assessing bird migration starting date: questo il titolo del nuovo studio pubblicato sulla prestigiosa rivista di ornitologia scientifica “Journal of Ornitology”, che ha messo a confronto i risultati della telemetria satellitare sulle alzavole con quelli ottenuti in una ricerca con la stessa tecnologia compiuta sull’occhione.

      Lo scopo non era confrontare due specie così diverse, bensì analizzare quale...
      02/04/20, 14:39
    • L’ispra chiarisce: I pipistrelli non provocano nessun rischio sanitario
      da Alberto 69


      I pipistrelli sono stati indicati come origine del virus SARS-CoV-2, causa della pandemia Covid-19 che sta colpendo tutto il mondo, causando moltissime vittime. Al riguardo si ritiene necessario chiarire la relazione tra la presenza di chirotteri e il rischio di trasmissione di questo virus. Il virus non è stato isolato nei pipistrelli, tuttavia studi recenti hanno evidenziato una forte similitudine (96%) tra il genoma del SARS-CoV-2 e quello di coronavirus SARS-like presenti in pipistrelli...
      01/04/20, 15:12
    • Fidc san prisco caserta al servizio della comunità
      da Alberto 69


      Ancora un esempio di spirito di collaborazione, amore per la comunità e il territorio e dedizione viene questa volta dalla provincia di Caserta, più precisamente dal comune di San Prisco. Superando non poche difficoltà organizzative e grazie alla disponibilità di alcuni soci, la sezione comunale “Francesco di Monaco” della Federazione Italiana della Caccia grazie all’intuizione del suo presidente è riuscita ad attivare un altro servizio per la comunità.

      I volontari...
      01/04/20, 14:24
    • Veneto. I cacciatori rinunciano a 300.000 euro per l'emergenza covid 19
      da Alberto 69


      I Presidenti delle Associazioni venatorie del Veneto, hanno appena comunicato alla Regione la decisione di rinunciare ai 300.000 € dei fondi regionali per le attività delle Associazioni Venatorie, in favore dell’emergenza sanitaria Covid-19.
      “Nell’attuale fase di gravissima emergenza sanitaria, che vede il pur eccellente sistema sanitario regionale sottoposto ad una pesante prova di tenuta, si pone l’esigenza di valorizzare ogni possibile forma di corresponsabilizzazione...
      20/03/20, 17:03
    Sto operando...
    X