annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Veneto. Berlato e Barison presentano un’interrogazione urgente per la mobilità

Comprimi
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti

  • Veneto. Berlato e Barison presentano un’interrogazione urgente per la mobilità



    Sergio Berlato e Massimiliano Barison (FDI-MCR) presentano un’interrogazione urgente a risposta immediata per chiedere alla Giunta regionale cosa aspetti ad emanare le disposizioni attuative della legge regionale n. 45 del 29 dicembre 2017 che prevede l’applicazione della mobilità per la caccia alla selvaggina migratoria in Veneto a partire dal primo ottobre di ogni anno.
    Alla data del 27 settembre – denunciano i Consiglieri regionali di Fratelli d’Italia – non si ha ancora notizia della Delibera con la quale la Giunta regionale del Veneto deve stabilire le modalità di accesso al sistema regionale di prenotazione, le modalità e le regole di esercizio della mobilità venatoria sul territorio regionale.”.

    Chiediamo alla Giunta regionale di adempiere urgentemente a quanto previsto dalla legge regionale – hanno concluso i consiglieri regionali – in modo tale da permettere ai cacciatori del Veneto di usufruire del diritto di utilizzare la mobilità per la caccia alla selvaggina migratoria in tutto il Veneto a partire dal primo ottobre di quest’anno e per tutta la stagione venatoria che è appena iniziata.

    Venezia, li 27 settembre 2018

    Ufficio stampa
    Gruppo consiliare FDI-MCR

    Ecco il testo dell’interrogazione presentata dai Consiglieri Sergio Berlato e Massimiliano Barison:

    Interrogazione a risposta immediata

    COSA ASPETTA LA GIUNTA REGIONALE AD APPLICARE LA LEGGE SULLA MOBILITÀ PER LA CACCIA ALLA SELVAGGINA MIGRATORIA IN VENETO?

    Considerato che:

    La legge regionale 29 dicembre 2017, n. 45 (BUR n. 128/2017)
    COLLEGATO ALLA LEGGE DI STABILITÀ REGIONALE 2018
    All’ Art. 67 – ha modificato la legge regionale 9 dicembre 1993, n. 50 “Norme per la protezione della fauna selvatica e per il prelievo venatorio”. Disponendo che:

    1. Dopo l’articolo 19 della legge regionale 9 dicembre 1993, n. 50 è inserito il seguente:
    “Art. 19 bis – Sistema regionale di prenotazione e disciplina per l’esercizio della mobilità venatoria dei cacciatori del Veneto. 1. La Giunta regionale sviluppa il sistema regionale di prenotazione per il rilascio dell’autorizzazione ai cacciatori del Veneto ad esercitare l’attività venatoria in mobilità alla selvaggina migratoria e di supporto informatico a ricerche, studi, analisi scientifiche e statistiche inerenti la fauna selvatica del Veneto. 2. A partire dal 1 ottobre di ogni anno, i cacciatori residenti in Veneto possono esercitare la caccia in mobilità alla selvaggina migratoria fino ad un massimo di trenta giornate nel corso della stagione venatoria anche in Ambiti territoriali di caccia del Veneto diversi da quelli a cui risultano iscritti, con esclusione della Zona Lagunare e Valliva, previa autorizzazione rilasciata dal sistema informativo di cui al comma 1. 3. Il sistema informativo regionale autorizza l’accesso giornaliero ad un numero di cacciatori comunque non superiore alla differenza tra i cacciatori iscritti all’Ambito territoriale di caccia ed i cacciatori ammissibili sulla base dell’indice di densità venatoria massima stabilito annualmente dalla Giunta regionale. 4. La Giunta regionale, con propria deliberazione, stabilisce le modalità di accesso al sistema regionale di prenotazione, le modalità e le regole di esercizio della mobilità venatoria sul territorio regionale.”.
    2. Agli oneri per la realizzazione del sistema regionale di prenotazione venatoria di cui al presente articolo, quantificati in euro 100.000,00 per l’esercizio 2018 si fa fronte con le risorse allocate nella Missione 16 “Agricoltura, politiche agroalimentari e pesca”, Programma 02 “Caccia e pesca”, Titolo 2 “Spese in conto capitale” del bilancio di previsione 2018-2020.

    Considerato che:

    Alla data odierna non si ha ancora notizia della delibera con la quale la Giunta regionale doveva stabilire le modalità di accesso al sistema regionale di prenotazione, le modalità e le regole di esercizio della mobilità venatoria sul territorio regionale.”.
    Tutto ciò premesso, il sottoscritto Consigliere regionale

    interroga la Giunta regionale
    per sapere:

    cosa stia aspettando per adempiere alle disposizioni previste per legge in modo tale da permettere ai cacciatori del Veneto di usufruire della mobilità per la caccia alla selvaggina migratoria in Veneto.

    Fonte:https://www.facebook.com/SergioBerla...90695454440035
      L'invio di commenti è disabilitato.

    Categorie

    Comprimi

    Ultimi Articoli

    Comprimi

    • La pavoncella nidificante in pianura padana
      da Alberto 69


      La pavoncella da anni sceglie la pianura padana dal Piemonte all’Emilia Romagna, fino al Veneto e al Friuli per riprodursi, con una popolazione intorno alle 5-6000 coppie. Alcuni amici cacciatori hanno seguito alcune nidificazioni e vi presentiamo due scatti che testimoniano la riuscita della schiusa. Ora la sfida dei pulcini è sopravvivere fino al momento dell’involo, non è un momento facile per la presenza di predatori, dalle volpi ai gatti randagi, dalle cornacchie ai gabbiani...
      14/05/19, 17:24
    • Sabato 4 maggio inaugurazione della sede CCT di Certaldo
      da Alberto 69


      A CERTALDO NASCE LA CASA COMUNE DEI CACCIATORI


      GRAZIE AI VOLONTARI CHE HANNO LAVORATO GIORNO E NOTTE PER TRASFORMARE UN SOGNO IN REALTÀ!

      Vi invitiamo tutti a partecipare sabato 4 maggio all’inaugurazione della sede della CCT di Certaldo, che, in quell’occasione, aprirà ufficialmente le porte al pubblico.

      Un progetto ambizioso che porterà il borgo fiorentino ad avere un nuovo centro servizi polivalente, all’avanguardia, per venire incontro alle esigenze...
      19/04/19, 13:03
    • Trentino. Salvini autorizza lʼabbattimento dei lupi in casi eccezionali
      da Alberto 69


      Via libera all’abbattimento dei lupi, ma “solo a condizione che sia stata verificata l’assenza di altre soluzioni praticabili“. E’ quanto prevede una circolare del ministero dell’Interno inviata ai commissari di governo delle Province di Trento e Bolzano e al presidente della Valle d’Aosta. Il Viminale rileva “un’emergenza” nazionale e “un aumento della presenza di lupi che, avvicinandosi ai centri abitati, provocano allarme nella popolazione”.

      Secondo Matteo Piantedosi,...
      12/04/19, 17:31
    • Verini: In mia pdl no restrizione per attività sportive e venatorie
      da Alberto 69


      È vergognoso come chi ha votato una legge che rischia di aumentare la diffusione delle armi nel nostro Paese, come quella che chiamano legittima difesa, oggi usi armi di distrazione”. Lo dichiara Walter Verini, deputato del Partito democratico, a proposito delle critiche ricevute dalla proposta di legge da lui presentata sulla limitazione nel rilascio dei porto d’armi. “La proposta di legge che stiamo definendo – continua – punta a impedire questo, e a rendere piu’ seri...
      11/04/19, 18:49
    • Il pd propone una tassa di possesso di 200 euro sulle armi
      da Alberto 69


      Introducendo una nuova tassa di possesso per un importo non inferiore a 200 euro è la risposta del Pd alla legge sulla legittima difesa, fortemente voluta dal segretario della Lega Matteo Salvini. La proposta è stata depositata il 4 aprile dal deputato dem Walter Verini (ex braccio destro di Walter Veltroni e vicino al neosegretario Nicola Zingaretti) e hanno aderito all’iniziativa altri big come Maurizio Martina e Debora Serracchiani. L’obiettivo è «potenziare i controlli per...
      11/04/19, 12:50
    • Beccaccia: La ricerca per conoscere la migrazione (video)
      da Alberto 69


      Siamo consapevoli di apparire ostinati quando in diverse occasioni, la Confederazione Cacciatori Toscani ha posto all’attenzione dei cacciatori e delle associazioni venatorie, il tema della ricerca scientifica e della raccolta dati, per la salvaguardia dei Calendari Venatori e per assicurare una corretta gestione delle specie in indirizzo.

      Il recente ricorso al Consiglio di Stato contro la decisione assunta del TAR Toscano sul Calendario Venatorio Regionale, è la riprova...
      10/04/19, 21:52
    Sto operando...
    X