annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

CCT. L’ARCANO DEI KEY CONCEPT…

Comprimi
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
  •  

  • Cct. L’arcano dei key concept…

    Tutti sbandierano dati scientifici, ma pochi lavorano ed investono per realizzarli!


    Il tema delle modifiche ai key concept è in questi giorni molto attuale, come è attuale anche la discussione sui calendari venatori. La CCT dal canto suo sta portando avanti uno specifico progetto (Data from the sky) con l’obiettivo di rafforzare la raccolta e l’elaborazione dei dati scientifici sulle specie di avifauna di interesse venatorio, che andrà ad integrare altri importanti progetti ancora in corso a livello nazionale. Un modesto contributo, ma che sicuramente segue la giusta e concreta direzione. E’ nostra ferma convinzione di quale sia la fondamentale importanza dei dati scientifici anche per fare “politica venatoria” ed ottenere risultati utili per tutti i cacciatori. E’ per questo e soprattutto per portare sul corretto binario l’informazione, che con onestà intellettuale, dobbiamo riconoscere come ad oggi,, nel mondo venatorio italiano, non tutte le Associazioni Venatorie hanno creduto e credono tuttora nella necessità di rafforzare questa funzione e di conseguenza attrezzarsi, sotto il profilo tecnico-scientifico, con strutture, personale, professionalità ed investimenti necessari. Spesso si regalano borse, cappelli, coltelli e bandiere, o peggio ancora si svendono le tessere assicurative, ma non si investono risorse sulla ricerca scientifica. Poi, magari quando serve argomentare, ci si limita a menzionare i lavori di altri o improvvisare uffici e commissioni specifici. La ricerca applicata alla caccia non è il frutto dell’improvvisazione e ad oggi nel mondo venatorio sono ancora in pochi a crederci. Vogliamo portare come esempio positivo e lungimirante l’esperienza maturata in Federcaccia attraverso il suo Ufficio Avifauna Migratoria. Un team di tecnici e professionisti che in questi ultimi anni ha supportato le regioni italiane, inviando le motivazioni scientifiche spesso risultate decisive per difendere i calendari venatori dai ricorsi del mondo ambientalista. Altri pareri sono stati e vengono costantemente messi a disposizione per i Piani Faunistici Venatori ed altre problematiche inerenti la caccia e le deroghe per l’avifauna migratoria. Una impostazione di lavoro, che come molti di noi ricorderanno, ha dato un supporto fondamentale per fornire le opportune controdeduzioni alla Guida interpretativa sui Calendari venatori, redatta da Ispra nel 2010 che notoriamente puntava a imporre forti limitazioni di calendario sia sui tempi (pre-apertura, mese di ottobre e terza decade del mese di gennaio), che sulle specie. Oggi tutto questo impegno, assieme al contributo fondamentale di Associazioni settoriali come ACMA, permette di essere presenti costantemente ai Convegni Ornitologici Nazionali (CIO) ed internazionale. I ricercatori sono accreditati in seno alla FACE come riferimenti per i temi riguardanti l’avifauna migratoria che in molti casi trovano sedi di decisione a livello europeo.
    L’ Ufficio Avifauna Migratoria della Fidc assieme ad ACMA e ad altre realtà associative anche specialistiche impegnate (Anuu migratoristi, EPS, Amici di Scolopax, Il Club Italiano del Colombaccio, etc.), hanno pertanto fornito un contributo vero e concreto che oggi rappresenta un valore per tutto il mondo venatorio.
    Su questo argomento, come su molti altri, nonostante il grave ritardo è giunto il momento di fare un salto di qualità; un salto di qualità che soprattutto l’unità vera del mondo venatorio può consentire per dare ai cacciatori la speranza di un futuro basato sulla preparazione, la competenza e un progetto di respiro generale.

    Fonte:http://www.confederazionecacciatoritoscani.it/
      L'invio di commenti è disabilitato.

    Categorie

    Comprimi

    Ultimi Articoli

    Comprimi

    • Fidc lombardia. Inutile e pretestuoso l’intervento del ministro costa
      da Alberto 69


      Il Ministro Costa ha annullato la delibera di Regione Lombardia relativa alla cattura dei richiami vivi. Si tratta di atto del tutto inutile, dal momento che la delibera era già sospesa dal TAR Lombardia. Ma è chiaro l'intento del Ministro: evitare che nel 2020 il Tribunale entri nel merito della legittimità o meno della delibera, spiegando anche gli eventuali errori commessi dalla Regione, se ce ne sono.
      La Regione infatti ha seguito la disciplina dettata dalla legge nazionale...
      07/11/19, 18:38
    • Lombardia. Il consiglio dei ministri impugna la delibera sui richiami vivi
      da Alberto 69


      ECCO QUANTO DICHIARA IL MINISTRO CINQUESTELLE COSTA SULLA SUA PAGINA FACEBOOK

      Abbiamo scongiurato un’altra volta l’utilizzo dei richiami vivi nella caccia. Il Consiglio dei Ministri oggi, sotto mia proposta, ha impugnato la delibera della Giunta Regionale Lombarda che prevedeva l'”autorizzazione ad effettuare la cattura di uccelli selvatici per la cessione ai fini di richiamo”.

      Quella dei richiami vivi è una pratica che ha avuto il suo passato, ma...
      06/11/19, 21:34
    • Migrazione. Un passo contemporaneo
      da Alberto 69


      È proprio quello che è avvenuto finora in questa stagione in tutto il bacino del Mediterraneo, dalla Spagna alla Grecia, per quanto riguarda il movimento migratorio dei grandi turdidi che, insieme a tutte le altre specie ornitiche, vengono monitorati all’Osservatorio Ornitologico di Arosio della FEIN in collegamento con altri punti di osservazione dislocati in Europa che seguono questo interessante fenomeno. Il Tordo bottaccio ha avuto il suo primo picco il 5 e il 6 ottobre, seguito...
      04/11/19, 12:52
    • Atc di caserta: Piano di prelievo per la specie “fagiano” – a.v. 2019/2020
      da Alberto 69


      In data 31 ottobre 2019 l’ Ambito Territoriale di Caccia di Caserta, con protocollo n. 191 del 18/10/2019 ha disposto il piano di prelievo per la specie fagiano per la stagione venatoria 2019/2020 valevole dal 15 settembre 2019 al 30 gennaio 2020 su tutto il territorio dell A.T.C. ad eccezione di zone SIC, ZPS e ZSC dove la caccia al fagiano è consentita dal 02 ottobre 2019 al 30 dicembre 2019 per un numero massimo di 4.800 capi. Per monitorare e tenere sotto controllo i limiti...
      03/11/19, 10:33
    • Arcicaccia. Puglia: altra puntata della telenovela sul calendario venatorio
      da Alberto 69


      Nella giornata di giovedì 31 ottobre, abbiamo avuto certezza dell’ennesimo ricorso dell’associazione VAS al Calendario Venatorio della Puglia.
      L’ARCI Caccia nella persona del suo Presidente Nazionale Piergiorgio Fassini e del Presidente Regionale Puglia Giuseppe De Bartolomeo, a seguito della notifica dell’atto di appello, hanno attivato la procedura unitaria già intrapresa in precedenza davanti ai tribunali amministrativi per discutere sugli opportuni atti da opporre...
      02/11/19, 13:27
    • Migrazione. Un pazzo ottobre
      da Alberto 69

      Il weekend del 26 e 27 ottobre è stato caratterizzato da un clima molto anomalo con temperature salite sino a 26°C e con temporali assai rari per questo periodo, come avvenuto nella giornata di lunedì 21 e giovedì 24. Queste condizioni meteo hanno caratterizzato una migrazione molto interessante per quasi tutte le specie. In particolare si è notata una buona presenza dei Tordi bottaccio e dei primi Tordi sasselli, così come del Fringuello, accompagnato da Peppola, Frosone e Lucherino....
      28/10/19, 13:33
    Sto operando...
    X