annuncio

Comprimi

COMUNICAZIONE IMPORTANTE:

A seguito di un errore o di un virus che assilla il forum da qualche giorno, abbiamo preso la drastica decisione di ripristinare un backup del database aggiornato al 15 febbraio. Questo nel tentativo di ripristinare un installazione sicuramente funzionante. Purtroppo questa operazione comporta la perdita di tutti i thread e delle nuove registrazioni degli utenti, nonche i vari aggiornamenti caricati nel periodo 16-22 febbraio 2021.

Nota per i nuovi utenti: Come indicato sopra i nuovi utenti registrati in questo periodo dovranno ripetere la registrazione del loro account

Confido nella vostra comprensione

In caso di problematiche, aiuti o segnalazioni potete scrivere sul thread apposito.
https://www.migratoria.it/forum/foru...-una-settimana
Visualizza altro
Visualizza di meno

I Sindaci non hanno competenza per decretare zone a divieto di caccia

Comprimi
X
Comprimi
  •  

  • I Sindaci non hanno competenza per decretare zone a divieto di caccia


    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   tribunale-...21022017.jpg 
Visite: 107 
Dimensione: 86.3 KB 
ID: 1810919
    Con una sentenza a dir poco “storica”, pronunciata dalla seconda sezione del Tribunale Amministrativo Regionale della Toscana il 7 febbraio 2018, si è finalmente fatto chiarezza sulle norme relative alle competenze dei Sindaci in materia di caccia, con particolare riferimento alla possibilità di istituire divieti di caccia mediante ordinanze.
    Come più volte sostenuto dalla Federcaccia, le competenze in materia di caccia, dopo l’abrogazione delle Province, appartengono esclusivamente alle Amministrazioni regionali.
    Ai sensi e per gli effetti dell’art. 33 della Legge Regionale Toscana i Sindaci hanno un potere “residuale” e limitato, legato ad esigenze straordinarie e di breve durata, con il precipuo scopo di tutelare l’incolumità pubblica mediante l’emanazione di atti amministrativi che istituiscano delle “temporanee” e circoscritte zone di divieto di caccia.
    Sono infatti la legge nazionale (Legge n. 157/1992 – cd. legge quadro) e le relative leggi regionali di attuazione che regolano l’attività venatoria su tutto il territorio nazionale.
    Questi sono stati i motivi per cui la Federcaccia di Pisa, mediante la preziosa e impeccabile difesa tecnica dell’Avv. Francesco Bertini del Foro di Firenze, è dovuta ricorrere al TAR Toscana per tutelare i cacciatori da un moltiplicarsi di ordinanze sindacali istitutive di divieti di caccia, addirittura per l’intera stagione venatoria, emanate da molti Comuni della Provincia, sottraendo – in maniera non consentita – zone storicamente e legittimamente adibite all’attività venatoria.
    L’ordinanza sindacale oggetto del ricorso al TAR Toscana, il quale, giova ribadirlo, ha pronunciato una sentenza esemplare, oltre che fornire una interpretazione autentica della normativa, è stata quella emanata a più riprese in questi ultimi tre anni dal Sindaco di Ponsacco, che ha diramato un divieto di caccia su quasi tutto il territorio comunale, peraltro suffragato da motivazioni non contingenti.
    La Federcaccia ha cercato in più occasioni di dialogare con l’Amministrazione Comunale al fine di trovare delle soluzioni condivise: sono state presentate delle proposte di mediazione che purtroppo non hanno portato a nessun accordo. L’Amministrazione Comunale di Ponsacco, anche nel 2017, ha evitato qualsiasi concertazione al riguardo.

    La sentenza del TAR Toscana rende finalmente giustizia ai tanti cacciatori della Valdera, vessati da queste inopportune decisioni.
    La storia e la cultura della Federcaccia è sempre stata quella di una grande Associazione, disponibile al dialogo e al confronto. Si è sempre dimostrato senso responsabilità ed equilibrio, anche davanti alle arroganze e alle prepotenze dei “movimenti anticaccia”.
    La Federcaccia ha sempre dialogato con tutte le Istituzioni, a prescindere dal loro colore politico: “questo atteggiamento è un’imprescindibile prerogativa per l’attività di gestione della caccia” – afferma il Presidente della Federcaccia di Pisa Marco Salvadori – “ma deve essere allo stesso tempo chiaro a tutti che, essendo la più grande forza sindacale dei cacciatori, non possiamo venir meno alle giuste aspettative delle categoria che orgogliosamente rappresentiamo. Vogliamo che i nostri diritti siano rispettati da tutti”.
    Un ringraziamento particolare va all’Avv. Francesco Bertini e Claudia Manfriani, che hanno garantito egregiamente la difesa tecnica che ha consentito di raggiungere un giusto traguardo.



    Fonte:confederazionecacciatoritoscani.it
      L'invio di commenti è disabilitato.

    Categorie

    Comprimi

    Tags

    Comprimi

    Ultimi Articoli

    Comprimi

    • Confucio, i “parassiti” ed i massacri infiniti
      da Alberto 69


      *di Antonio BUONO

      “Dai un pesce ad un uomo e lo nutrirai per un giorno.

      Insegnagli a pescare e lo nutrirai per tutta la vita”.

      E’ un proverbio Cinese (Confucio) che piace molto in America, laddove è ancora forte la convinzione che per “farcela” sia sufficiente avere l’istruzione e la volontà.
      A quanto pare, l’insegnamento si direbbe valido ed al tempo stesso, dovrebbe essere lo strumento con cui la società potrebbe riscattare...
      23/02/21, 20:13
    • Italcaccia. Tordi, perché ce ne sono di meno?
      da Alberto 69
      Il passaggio annuale dei tordi verso la Penisola è generalmente in diminuzione.


      Una volta terminata la stagione dei tordi abbiamo avuto e tenendo conto dei commenti dei cacciatori ; in generale, la loro presenza è stata meno numerosa rispetto alle passate stagioni. Principalmente, il tempo non ha favorito il loro ingresso migratoria nella penisola.

      Tuttavia, a livello nazionale, registra una graduale riduzione del Tordo Bottaccio. Molti luoghi di caccia che qualche...
      23/02/21, 19:01
    • Emilia Romagna: Maffei.....
      da Alberto 69
      ......il mondo venatorio non crede alle sirene dei politici “mimetizzati” da cacciatori



      Il mondo venatorio non crede alle sirene dei politici “mimetizzati” da cacciatori. Fa bene.

      Ormai è chiaro a tutti, salvo chi non vuole vedere, che i referendum di cui si parla nulla hanno a che vedere con il mondo ambientalista. Anche quello animalista contrasta l’attuale provocazione referendaria purtroppo farà comodo in futuro ad altri personaggi alla ricerca...
      23/02/21, 18:50
    • Cabina di regia del mondo venatorio: Proposta di referendum iniziativa insostenibile
      da Alberto 69


      Il mondo venatorio rappresentato dalle Associazioni Riconosciute (Federazione Italiana della Caccia, Associazione Nazionale Libera Caccia, Enalcaccia, Arcicaccia, ANUUMigratoristi, Italcaccia, Ente Produttori Selvaggina) e dal CNCN-Comitato Nazionale Caccia e Natura, dopo i primi contatti fra le diverse presidenze avuti nell’immediatezza della notizia della presentazione di un quesito referendario volto all’abrogazione totale della legge 11 febbraio 1992, n.157 “Norme per la...
      23/02/21, 18:40
    • Scellerati!
      da Alberto 69


      di Antonio BUONO *

      La CONFEDERAZIONE non è un opzione, tantomeno una scelta, è un dovere. Le associazioni venatorie tutte, devono sedersi immediatamente ad un tavolo e trovare il modo più intelligente per “fondersi”, il tempo sta per scadere.
      Se non si crea ciò che è assolutamente necessario, una “confederazione” di tutte le AAVV, loro stesse imploderanno perché avranno definitivamente buttato in un fossato tutti i cacciatori.
      Per combattere un...
      14/02/21, 10:33
    • Anuu. Comunicare, comunicare, comunicare
      da Alberto 69
      Il fondamentalismo animalista non si smentisce mai.


      Mentre il nostro Paese, come il resto del mondo, è alle prese con la più grave crisi sanitaria, sociale ed economica della storia, almeno di quella recente, c’è ancora qualcuno che pensa ad abolire la caccia raccogliendo le firme necessarie per indire un nuovo referendum abrogativo.
      L’estremismo animalista rende ciechi e pericolosi (in tutti i sensi).

      In questo caso il pericolo non è “fisico”, come quello...
      12/02/21, 19:43
    Sto operando...
    X