Fischione

19 Aprile 2022

Nome scientifico
Anas penelope

Classe
Uccelli

Ordine
Anseriformi

Descrizione
Il Fischione ha dimensioni medio-grandi, forme armoniose, becco corto e stretto, ali lunghe e sottili, coda breve e rotonda. Il maschio ha la testa color castano con fronte fulvo-giallastra, dorso e fianchi grigio vermicolati, petto bruno-rosato, specchio alare verde bordato di nero, sottocoda nero bordato di bianco; in abito eclissale il piumaggio è simile a quello della femmina con parti superiori più opache, fianchi con colori più vivi e spalle bianche. La femmina è uniformemente brunastro- rossiccia striata con ventre bianco. In entrambi i sessi il becco è blu lavagna con punta nera e le zampe sono grigiastre o brunastre. In volo, visto da sotto, il maschio si distingue per il colore castano della testa, il petto rosato, l’ addome bianco, il sottocoda nera e i fianchi grigi; la femmina si riconosce da quelle delle altre anatre per il becco corto e il piumaggio più fulvo. Entrambi i sessi hanno una forma affilata, la coda e le ali appuntite. Lunghezza cm 45-54, peso gr 500-900.

Abitudini
Di indole timida e schiva, conduce vita gregaria in branchi a volte numerosissimi. Possiede un volo rapido con frequenti battute d’ala; è capace di alzarsi subito in volo dalla superficie dell’acqua. Sul terreno cammina con celerità. Durante le ore diurne rimane in riposo sul mare o nelle aperte distese d’acqua dolce e si reca all’imbrunire in pastura sulle rive e nei campi temporaneamente allagati o solo parzialmente sommersi. Come le altre anatre di superficie assume il cibo anche direttamente dalla superficie dell’acqua e più di rado immergendo collo e testa in acque poco profonde.

Alimentazione
Si ciba essenzialmente di sostanze vegetali: alghe, piante acquatiche, semi, muschi, rizomi.

Riproduzione
La stagione riproduttiva inizia in maggio. Alla femmina spetta il compito sia di preparare il nido in una depressione del terreno al riparo delta vegetazione, sia di incubare per 24-25 giorni le 7-8 uova deposte. La prole viene accudita dalla femmina per circa sei settimane ed a volte in questo compito è aiutata dal maschio. Depone una volta all’anno.

Habitat e Area di Distribuzione
Frequenta estuari, lagune aperte, acque costiere e, durante la stagione della cova, laghetti, fiumi, acquitrini, brughiere, tundra.
Specie tipica delle alte latitudini dell’Europa e dell’Asia; è spiccatamente migratrice, tranne alcune popolazioni più occidentali che compiono spostamenti ridotti. Le aree di svernamento comprendono l’Europa occidentale, l’intero bacino del Mediterraneo (contingenti limitati svernano a sud del Sahara) e l’Asia meridionale fino al Tropico del Cancro. In Italia è di passo dalla fine di agosto a novembre e in febbraio-marzo; sosta inoltre per tutto il periodo invernale. Occasionalmente è nidificante.

Caccia
Di attesa da appostamento, vagante con o senza cane, utilizzando cartucce caricate con pallini dei nn. 7, 6 e 5.

Dalla terza domenica di settembre al 31 gennaio.




Close

SEI ISCRITTO AL  FORUM?

Attiva gratuitamente il tuo “Account Premium”  CLICCA QUI