18 Aprile 2022

 CARTA D’IDENTITA’ >>
Classe Uccelli
Ordine  Strigiformi
Famiglia  Strigidi
Nome scientifico  Glaucidium passerinum
Lunghezza  16-17 cm
Apertura alare  32-39 cm
Peso  50-80 g 
Cosa mangia  Micromammiferi e piccoli uccelli
Dove vive  Fustaie di conifere spesso in vicinanza di zone aperte
Come vive  In coppie territoriali
Periodo degli amori  Corteggiamento: febbraio-marzo
Deposizione: aprile-maggio
Cova: 28-30 gg
Schiusa: maggio-giugno
Involo: 27-34 gg 
Quanti piccoli a covata  3-7 
Segni particolari  E’ il rapace notturno europeo più piccolo

   

   Rapace notturno di piccole dimensioni, con apertura alare di 32-39 cm e peso di 50-80 g. Si nutre prevalentemente di micromammiferi (arvicole, topi e toporagni) e uccelli, questi ultimi in proporzioni nettamente maggiori (tra il 25 e il 60% del totale delle prede) rispetto a quanto riscontrato per la Civetta capogrosso, potendo catturare specie avicole fino alla dimensione della Tordela Turdus viscivorus. A livello europeo mostra popolazioni stabili e diffuse maggiormente nella regione scandinava e in molti rilievi del centro Europa. Sulle Alpi è diffusa nel settore centro-orientale e in alcune località di quelle occidentali. In provincia di Trento la specie risulta regolarmente diffusa in ambienti boschivi con prevalenza di conifere gestiti a fustaia, frequentando quasi esclusivamente quelli del livello montano. Si riproduce in cavità di alberi, in particolare all’interno di quelle scavate da varie specie di Piciformi. A differenza della Civetta capogrosso predilige i boschi disetanei con presenza di radure e altre tipologie di ambienti aperti, evitando le dense fustaie coetanee

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 




Close

SEI ISCRITTO AL  FORUM?

Attiva gratuitamente il tuo “Account Premium”  CLICCA QUI
 

Area riservata