0 0
Tempo di lettura stimato:1 Minuti
Dalla pagina facebook dell’onorevole Barbara Mazzali, consigliere regionale della Lombardia (Fratelli d’Italia) apprendiamo con piacere una interessante novità.
E’ proprio il caso di dirlo e di fare un applauso al sindaco di Binago, in provincia di Como, già perché chi amministra ha la responsabilità del suo territorio e dei suoi cittadini e il sindaco Pagani ha messo a tacere la l’arroganza degli animalisti che infrangono la legge.
Il sindaco Alberto Pagani ha emanato un’ordinanza contro le ronde animaliste per i cinghiali. Ha disposto che chiunque ostacolerà il prelievo dei cinghiali verrà identificato e denunciato per interruzione di pubblico servizio. “Inviterò i colleghi sindaci a fare altrettanto sui loro territori”, ha detto.
I primi a dover rispettare le regole saranno i militanti di Centopercentoanimalisti, che stavano preparando delle mobilitazioni al Parco Pineta, per impedire quella che definiscono una oscena e costante strage di cinghiali.
Il sindaco ha detto: “Vorrei vedere questi animalisti se, a fine mese, metà dello stipendio dovesse andare a compensare i danni provocati dai cinghiali nelle campagne e subiti da persone rimaste ferite o uccise in incidenti con ungulati coinvolti. Predisporremo telecamere e organizzeremo anche un servizio di volontariato”.
Non si può che applaudire!
Al primo che disturba l’attività venatoria arrivi quindi una denuncia e una multa, come dice l’art. 52 della Legge Regionale 26/93: “Si applica la sanzione amministrativa da euro 206,58 a euro 619,75 per chi volontariamente procura disturbo all’esercizio venatorio anche avvalendosi di strumenti atti all’allontanamento della selvaggina; se l’attività di disturbo è commessa da agenti della vigilanza volontaria la sanzione è raddoppiata”.

Regole di inserimento e pubblicazione dei contenuti su questa pagina

Nota informativa

 

A differenza di una Rivista cartacea oppure Online, Migratoria.it in qualita di Blog, consente a tutti gli utenti la pubblicazione anticipata dei contenuti e dei commenti in tempo reale senza preventiva coda di moderazione. In base all' art. 70 l. 633/41 e consentito utilizzare a scopo di studio, discussione, documentazione o insegnamento, il riassunto, la citazione o la riproduzione di brani o parti di opere letterarie purchè vengano citati l'autore e la fonte, e non si agisca mai a scopo di lucro. E' fatto divieto pubblicare dati personali oppure fotografie di terze parti senza preventivo consenso dell' autore. Migratoria.it effettua controlli nei contenuti delle pagine, solamente dopo la pubblicazione degli stessi da parte degli utenti, pertanto gli autori di questo sito e i moderatori preposti si riservano in un secondo tempo, il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi contenuto che violi il diritto di terzi, oppure che sia ritenuto inopportuno o non conforme senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo. Migratoria.it e i suoi autori non possono in alcun modo essere ritenuti responsabili per il contenuto inopportuno/ illecito/diffamatorio degli articoli o dei commenti pubblicati dagli utenti che utilizzano il Blog/Forum inquanto questi ultimi gli unici responsabili essendo perfettamente in grado di aprire, cancellare, modificare, pubblicare autonomamente un articolo, una pagina, un commento. Nel caso venga riscontrato materiale inappropriato, commenti offensivi, spam, violazioni del copyright, link interrotti e possibile segnalare il contenuto di questa pagina inviando un email all' indirizzo: [email protected] oppure utilizzando l'apposito link situato a pè pagina.




Articolo Successivo DISTESE AZZURRE
Articolo successivo COLDIRETTI SARDEGNA. INCUBO CORNACCHIE PER LE AZIENDE AGRICOLE
Close

SEI ISCRITTO AL  FORUM?

Attiva gratuitamente il tuo “Account Premium”  CLICCA QUI
 

Area riservata