• La tua armeria sul Web..
0 0
Tempo di lettura stimato:1 Minuti, 48 Secondi

AL SENATO LA LEGA OCCUPA LA COMMISSIONE AMBIENTE

Il gruppo della Lega al Senato sta occupando la Commissione Ambiente per impedire che passi un emendamento che mira a vietare la caccia nei comuni interessati dagli incendi. Secondo il Senatore Bruzzone, se passasse la proposta “un micro incendio provocherà la creazione di un’oasi di divieto annuale, in cui tutti gli animali, cinghiali compresi, non potranno essere cacciati. Il che significa che sostanzialmente ogni anno si verrebbero a creare  centinaia di nuove zone parco. Con l’aggravante che se brucia un pezzo di bosco, tutti i cinghiali scapperanno da un’altra parte dove invece di essere gestiti, saranno lasciati liberi di creare danni e problemi ambientali”.

Secondo Coldiretti la proposta diretta ad estendere il divieto di caccia nell’intero territorio dei comuni che sono stati lambiti dal fuoco anche su aree marginali e non boscate è provocatoria ed irresponsabile perché mette a rischio le produzioni agricole e la vita nelle campagne assediate dai cinghiali e dalla fauna selvatica senza alcun controllo. E’ quanto afferma il presidente della Coldiretti Ettore Prandini in riferimento alla conversione del decreto legge in materia di incendi in corso di discussione al Senato.

E’ ormai da mesi – precisa il presidente Prandini – che Coldiretti sta tentando di portare all’attenzione del Parlamento l’impegno di trovare una soluzione adeguata al problema dei danni sopportati dalle imprese agricole senza ricevere attenzione, mentre aumenta il rischio di chiusura e di abbandono di attività anche da parte dei giovani, che svolgono un ruolo essenziale di custodi dell’ambiente contro i rischi del cambiamento climatico.

Di fronte all’emergenza senza precedenti che si è estesa dalle campagne alle città serve un impegno concreto e costruttivo in Parlamento senza pregiudizi ideologici per garantire la tenuta del sistema a agricolo e la sicurezza della popolazione. Infatti nell’anno dell’emergenza Covid – conclude la Coldiretti – si è verificato un incidente ogni 48 ore con 16 vittime e 215 feriti a causa dell’invasione di cinghiali e animali selvatici che non si fermano più davanti a nulla, abbattendo recinzioni, guadando fiumi e attraversando strade e autostrade mettendo a rischio la vita e la salute delle persone.

Regole di inserimento e pubblicazione dei contenuti su questa pagina

Nota informativa

 

A differenza di una Rivista cartacea oppure Online, Migratoria.it in qualita di Blog, consente a tutti gli utenti la pubblicazione anticipata dei contenuti e dei commenti in tempo reale senza preventiva coda di moderazione. In base all' art. 70 l. 633/41 e consentito utilizzare a scopo di studio, discussione, documentazione o insegnamento, il riassunto, la citazione o la riproduzione di brani o parti di opere letterarie purchè vengano citati l'autore e la fonte, e non si agisca mai a scopo di lucro. E' fatto divieto pubblicare dati personali oppure fotografie di terze parti senza preventivo consenso dell' autore. Migratoria.it effettua controlli nei contenuti delle pagine, solamente dopo la pubblicazione degli stessi da parte degli utenti, pertanto gli autori di questo sito e i moderatori preposti si riservano in un secondo tempo, il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi contenuto che violi il diritto di terzi, oppure che sia ritenuto inopportuno o non conforme senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo. Migratoria.it e i suoi autori non possono in alcun modo essere ritenuti responsabili per il contenuto inopportuno/ illecito/diffamatorio degli articoli o dei commenti pubblicati dagli utenti che utilizzano il Blog/Forum inquanto questi ultimi gli unici responsabili essendo perfettamente in grado di aprire, cancellare, modificare, pubblicare autonomamente un articolo, una pagina, un commento. Nel caso venga riscontrato materiale inappropriato, commenti offensivi, spam, violazioni del copyright, link interrotti e possibile segnalare il contenuto di questa pagina inviando un email all' indirizzo: info@migratoria.it oppure utilizzando l'apposito link situato a pè pagina.

Pubblicato da

Alberto 69

Assegna un voto ai contenuti di questo articolo.
[Voti: 0 Media (1-5): 0



Articolo precedente NOTA MINISTERO DELLA SALUTE SULL’INFLUENZA AVIARIA H5N1<div class='yasr-stars-title yasr-rater-stars' id='yasr-visitor-votes-readonly-rater-ab4da6ba10890' data-rating='0' data-rater-starsize='16' data-rater-postid='39470' data-rater-readonly='true' data-readonly-attribute='true' ></div><span class='yasr-stars-title-average'>0 (0)</span>
Articolo successivo I CACCIATORI SONO CITTADINI INTEGERRIMI<div class='yasr-stars-title yasr-rater-stars' id='yasr-visitor-votes-readonly-rater-baf9eb6ab1ad0' data-rating='0' data-rater-starsize='16' data-rater-postid='39470' data-rater-readonly='true' data-readonly-attribute='true' ></div><span class='yasr-stars-title-average'>0 (0)</span>
Chiudi

CIAO AMICO CACCIATORE

Se pensi che la conoscenza che Migratoria.it ti da, valga il prezzo di un caffè, per favore fai una donazione, ci vuole solo un minuto. Cosi facendo dimostrerai allo staff che il loro lavoro conta. Solo una piccola parte dei nostri utenti dona ed è grazie a loro che migratoria.it può rimanere libera e gratuita in rete. Se sei una di quelle straordinarie persone che hanno già donato, ti ringraziamo di cuore.

Se sei iscritto al forum clicca qui per contribuore al mantenimento dei nostri server.




Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.