• La tua armeria sul Web..
0 0
Tempo di lettura stimato:2 Minuti, 6 Secondi

pistola semi

Quando possiamo dire che un’aggressione è ingiusta e quando la reazione a questa aggressione viene considerata legittima dall’Ordinamento giuridico, visto l’attuale stato della legislazione?  A questa domanda offre una risposta la Corte d’Appello di Roma, sezione 1 penale, in occasione di una bella sentenza in tema di presupposti essenziali della legittima difesa nel momento in cui ci si trovi di fronte ad un pericolo concreto ed attuale.

La Magistratura è pervenuta [1] ad un verdetto rappresentando in modo semplice e chiaro i presupposti in questione.

presupposti della legittima difesa

A questo proposito la Corte ha affermato che i presupposti essenziali della legittima difesa sono costituiti da un’aggressione ingiusta e da una reazione legittima.

l’aggressione ingiusta e la reazione legittima

Mentre la prima deve concretizzarsi nel pericolo attuale di un’offesa che, se non neutralizzata tempestivamente, sfocia nella lesione di un diritto (personale o patrimoniale) tutelato dalla legge, la seconda deve riguardare la necessità di difendersi, l’inevitabilità del pericolo e la proporzione tra difesa e offesa.

L’eccesso colposo sottintende i presupposti della scriminante con il superamento dei limiti a quest’ultima collegati, sicché, per stabilire se nel fatto si siano ecceduti colposamente i limiti della difesa legittima, bisogna prima accertare la inadeguatezza della reazione difensiva, per l’eccesso nell’uso dei mezzi a disposizione dell’aggredito in un preciso contesto spazio temporale e con valutazione ex ante, e occorre poi procedere ad un’ulteriore differenziazione tra eccesso dovuto ad errore di valutazione ed eccesso consapevole e volontario, dato che solo il primo rientra nello schema dell’eccesso colposo delineato dall’art. 55 cod. pen., mentre il secondo consiste in una scelta volontaria, la quale comporta il superamento doloso degli schemi della scriminante. (Fattispecie in cui la Corte ha confermato la decisione dei giudici di merito che avevano ravvisato gli estremi del delitto di omicidio colposo nel comportamento di colui che, brutalmente assalito in presenza di altri da una persona dalla notoria fama criminale, a lui fisicamente superiore, abbia colpito con un coltello l’avversario cagionandone la morte). (Sez. 1, n. 45425 del 25/10/2005 – dep. 15/12/2005, P.G. in proc. Bollardi, Rv. 233352).

 

[1] Corte di Appello di Roma, sez. 1 penale, sentenza n. 1166 del 25.02.2016

 

Fonte:pandolfistudiolegale.it

Regole di inserimento e pubblicazione dei contenuti su questa pagina

Nota informativa

 

A differenza di una Rivista cartacea oppure Online, Migratoria.it in qualita di Blog, consente a tutti gli utenti la pubblicazione anticipata dei contenuti e dei commenti in tempo reale senza preventiva coda di moderazione. In base all' art. 70 l. 633/41 e consentito utilizzare a scopo di studio, discussione, documentazione o insegnamento, il riassunto, la citazione o la riproduzione di brani o parti di opere letterarie purchè vengano citati l'autore e la fonte, e non si agisca mai a scopo di lucro. E' fatto divieto pubblicare dati personali oppure fotografie di terze parti senza preventivo consenso dell' autore. Migratoria.it effettua controlli nei contenuti delle pagine, solamente dopo la pubblicazione degli stessi da parte degli utenti, pertanto gli autori di questo sito e i moderatori preposti si riservano in un secondo tempo, il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi contenuto che violi il diritto di terzi, oppure che sia ritenuto inopportuno o non conforme senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo. Migratoria.it e i suoi autori non possono in alcun modo essere ritenuti responsabili per il contenuto inopportuno/ illecito/diffamatorio degli articoli o dei commenti pubblicati dagli utenti che utilizzano il Blog/Forum inquanto questi ultimi gli unici responsabili essendo perfettamente in grado di aprire, cancellare, modificare, pubblicare autonomamente un articolo, una pagina, un commento. Nel caso venga riscontrato materiale inappropriato, commenti offensivi, spam, violazioni del copyright, link interrotti e possibile segnalare il contenuto di questa pagina inviando un email all' indirizzo: info@migratoria.it oppure utilizzando l'apposito link situato a pè pagina.

Pubblicato da

Albert

Assegna un voto ai contenuti di questo articolo.
[Voti: 0 Media (1-5): 0



Articolo precedente Uccelli disturbati anche da luci a livello del suolo Inquinamento luminoso minaccia migrazioni<div class='yasr-stars-title yasr-rater-stars' id='yasr-visitor-votes-readonly-rater-a085847167e67' data-rating='0' data-rater-starsize='16' data-rater-postid='15353' data-rater-readonly='true' data-readonly-attribute='true' ></div><span class='yasr-stars-title-average'>0 (0)</span>
Articolo successivo Campania, le proposte delle AAVV per il calendario venatorio 2016-2017<div class='yasr-stars-title yasr-rater-stars' id='yasr-visitor-votes-readonly-rater-e646147a89658' data-rating='0' data-rater-starsize='16' data-rater-postid='15353' data-rater-readonly='true' data-readonly-attribute='true' ></div><span class='yasr-stars-title-average'>0 (0)</span>
Chiudi

CIAO AMICO CACCIATORE

Se pensi che la conoscenza che Migratoria.it ti da, valga il prezzo di un caffè, per favore fai una donazione, ci vuole solo un minuto. Cosi facendo dimostrerai allo staff che il loro lavoro conta. Solo una piccola parte dei nostri utenti dona ed è grazie a loro che migratoria.it può rimanere libera e gratuita in rete. Se sei una di quelle straordinarie persone che hanno già donato, ti ringraziamo di cuore.

Se sei iscritto al forum clicca qui per contribuore al mantenimento dei nostri server.




Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.