• Arrabbiato
  • Felice
  • Annoiato
  • Pazzo
  • Ubriaco
  • Imbarazzato
  • Imponente
  • Confuso
  • Furibondo
  • Spavaldo
  • Giù di morale
  • Scontroso
  • Piagnucolone
  • Arrabbaiato
  • Amichevole
  • Divertito
  • Fresco
  • Triste
  • Segreto
  • Stanco
  • Depresso
  • Timido
  • Affamato
  • Malato
  • Pirata
  • Innocente
  • Devoto
  • Subdolo
  • Pagina 3 di 267 PrimaPrima 12345671323334353103 ... UltimaUltima
    Risultati da 21 a 30 di 2661

    Discussione: Cartucce e meteo.

    1. #21
      Cacciatore Esperto L'avatar di raffaele c.
      Data Registrazione
      Jun 2012
      Località
      villa castelli
      Età
      51
      Messaggi
      1,679
      speedy della Battaglia
       
      Io sono:
      Amichevole
       
      Files scaricati
      33.10 MB
      Files scaricati
      33.10 MB
      Totale tempo trascorso sul forum
      1 Week 4 Giorni 18 Ore 41 Min. 38 Sec.
      Tempo medio Online
      27 Min. 21 Sec.
      Potere Reputazione
      504

      Predefinito

      Cartucce e meteo.

      Citazione Originariamente Scritto da ronin977 Visualizza Messaggio
      Cercherò di rispondere un po a tutti.
      Intanto si sono di palermo, e vado a caccia un po in tutta la Sicilia da trapani, Agrigento, fino a Catania. .. e palermo ovviamente. Ho cacciato nelle isole minori, egadi, Pelagie... insomma giro in lungo e largo, dal livello del mare fino ai 2000 metri dell'Etna. E posso parlare delle mie esperienze...
      Riconfermo che in certe giornate nemmeno tanto rare le cartucce non ammazzano nemmeno a 20 metri! E questo è stAto provato con colpi a fermo su uccelli posati, e le distanze sono state più volte da.me misurate... ho fatto decine di prove e non ho dubbi sulla veridicità delle mie affermazioni...quali cartucce? Negli anni ho sparato di tutto, dalle fiocchi alle baschieri, dalle rc alle clever, le rottweil, le federal, le reminghton... e potrei continuare..... e con tutte ho avuto alti e bassi....e giornate schifose! !! A cosa è dovuto? Bella domanda! Me lo chiedo spesso. Non avendo canna manometrica posso solo dirti cosa ho notato alla prove di rosata...pallini che sbattono sulla pietra e cadono per terra, alcuni li ho trovati perfettamente sferici, quindi non avevano nemmeno la forza necessaria per deformare all'impatto, deduco che sbattono sull'animale senza riuscire a perforarlo. .. quindi l'uccello prende una botta e scappa via!
      Questo fenomeno spesso e collegato a molta puzza della polvere, e a volte a residui in canna, la polvere brucia mAle e forse in tempi molto lunghi, e quindi probabilmente non da la giusta spinta... questa è la mia idea, ma le possibili variabili sono tantissime e nessuno ha mai dato risposte sicure!
      Ciao Ronin, complimenti per le bellissime zone di caccia che frequenti, io ne sono innamorato, anche se, purtroppo, non ci vengo da un bel po' di tempo. Ritornando alla questione del post, c'è qualcosa che non mi quadra. A 20 mt trovi il piombo sferico sparato su di un masso? E quindi non ha nessuna forza d'impatto? Troppo strano con quelle marche di cartucce. Con quale fucile e canna spari? Ti giuro che mi è difficile crederti. In Sicilia , da Palermo ad Agrigento, passando per Enna o da Catania, periodo di preapertura a colombacci e tortore, ho trovato ottime cartucce con C7 o MB (sia originali che da me caricate) . Prova a fare delle prove di rosata e penetrazione con dei pannelli di legno e controlla se coincide con il punto mirato. Ciao e buona domenica.
      Finchè avro voce per urlare, gambe per rialzarmi, vita da vivere..... continuerò a lottare per tutto ciò in cui credo!

    2. #22
      Cacciatore
      Data Registrazione
      Dec 2007
      Località
      Lecce (provincia)
      Messaggi
      165
      ----
       
      Io sono:
      ----
       
      Files scaricati
      0
      Files scaricati
      0
      Totale tempo trascorso sul forum
      26 Min. 48 Sec.
      Tempo medio Online
      2 Sec.
      Potere Reputazione
      0

      Predefinito

      boh, mi chiedo se quello che dite possa accadere veramente.
      non ricarico cartucce 12 e non ho fatto altre prove che spararci a caccia, ma ogni tanto gioco con ottonella e flobert per tirare ai cartoni ai 15metri..e mai mi è accaduto che le rosate variassero in modo sensibilecol tempo, vento, temperatura o altro. utilizzo sempre la gm3, borrette di sughero, inneschi 614.
      quando sbaglio le dosi e metto inneschi violenti/ troppa polvere/ presso troppo,lo schiocco della fucilata aumenta e difatti poi la rosata si svuota al centro o va irregolare..al contrario se la fucilata è floscia, in genere la rosata esce fitta ma i pallini mi sembra quasi di vederli arrancare..e nonostante questo la lastra di metallo dietro il bersaglio rimane sempre ben intaccata.

      che cartucce originali 12c non buchino il bersaglio alle distanze di tiro per cui sono nate, mi sembra davvero strano.
      sì, mi succede che qualche uccello al poggio se ne vada spiumato o illeso, capita. ma non mi pareva fosse attribuibile a un tipo di cartuccia piuttosto che un altra a causa del clima.
      c'è il fattore sfiga, il fattore che il corpicino di un tordo a 35mts può capitare che non becchi dei pallini letali (frasche, uccello di profilo), il fattore distanza di tiro errata (nella foga parevano 30mts ed erano 50) etc etc

      siete davvero capaci di azzerare così tanto questi fattori disturbanti da ricavarne delle "certezze"?

      le gm3, anche sparate a -2 in mezzo a una palude in un giorno di nebbia e bassa pressione, non mi hanno mai implicato che su 3 beccaccini che sarebbero dovuti cadere non ne cadesse nessuno.
      intendo di 3 beccaccini mirati bene, non tre tiri sparati alla pecosbill in equilibrio precario e scazzato col mondo e di terza botta a 50mts...quelli li considero padelle/tiri "stentati" d'emergenza e chiusa faccenda.
      idem per i tordi: se passa il tordo "a palombella" di passo, 30metri e volo lento lento, sarà accaduto che se ne andasse...più di una volta. ma 3-5-DIECI volte di fila perchè "non è cartuccia giusta", mai visto.

      un altro conto è se spari alla tortora a 45mts col piombo 11 bior e non cade...o se spari un cartuccione da 36g del 6 a 15 metri al tordo allo schizzo, quelle amen. anzi, mi sarei meravigliato se fossero caduti.

      felice di ricredermi se ci fossero dei dati a supporto, però.
      mi leverei sto tarlo che ho da tempo!

    3. Mi piace nino65 piace questo post
    4. #23
      Cacciatore Attivo
      Data Registrazione
      Jul 2009
      Località
      palermo
      Età
      40
      Messaggi
      775
      palermo
       
      Io sono:
      ----
       
      Files scaricati
      0
      Files scaricati
      0
      Totale tempo trascorso sul forum
      1 Giorno 12 Ore 1 Sec.
      Tempo medio Online
      3 Min. 29 Sec.
      Potere Reputazione
      255

      Predefinito

      Ciao come dicevo negli anni ho fatto diverse prove preso da rabbia e disperazione nelle giornate in cui il fenomeno era più eclatante. E posso dire ne qualcuna rimasta nei miei ricordi.giornata di fine ottobre di qualche anno fa, ero con il 16 a quaglie, quel giorno il cane mi trovo anche una lepre ed un coniglio in mezzo alla restuccia, sparavo fiocchi hp, da 30 gr s4 titan e rottweil, dopo aver visto andare via quaglie, lepre e coniglio(e aver impreCato contro tutto il mondo ) vedo una grossa roccia e gli sparo contro una Rottweil. Mi avvicino e vedo alcuni pallini intonsi su una pietra sotto il punto dove sparavo. Sulla pietra il segnale dell'impatto era presente in maniera molto leggera, e c'era una gran puzza di bruciato che usciva dalla canna. Questo mi rimase impresso.
      Più tardi vedendo degli storni su un filo ho provato un colpo con la fiocchi. Saranno stati 25 metri, e sono volati tutti via!
      Altra giornata eclatante, molti anni fa con mio padre, sapevamo una ressa di pernici e ci siamo recati li.
      Io ero piccolino mio padre si è affacciato piano da dietro un costone e ne ha viste 10 a terra in pastura, ha aperto il fuoco prima a terra a fermo e poi appena si sono alzate in volo. Risolato zero! Distanza dEl colpo a terra terra 20 passi da noi misurati! Cartuccia dn caricata 1,70×34 cartoncino e borra in feltro. E potrei continuare.... ma arrivo a stamattina. Cal 28 sparo un Colombo a max 20 metri posato su di un faggio, io ero sotto l'albero e lo vedevo sulla mia testa, risultato spennata e via... l'ho seguito con lo sguardo finché è scomparso. Cartuccia fiocchi hp 24 Gr. Ti basta o vuoi altri esempi?

    5. #24
      Cacciatore
      Data Registrazione
      Dec 2007
      Località
      Lecce (provincia)
      Messaggi
      165
      ----
       
      Io sono:
      ----
       
      Files scaricati
      0
      Files scaricati
      0
      Totale tempo trascorso sul forum
      26 Min. 48 Sec.
      Tempo medio Online
      2 Sec.
      Potere Reputazione
      0

      Predefinito

      Credo eccome alle tue esperienze! non le metterei mai in dubbio.
      anch io ricordo casi sfigati(non così reiterati e raggruppati)

      quello che mi lascia perplesso è il significato "globale" che potremmo derivarne. sono singole esperienze, eclatantj ma pur sempre "case-report" più che esperimenti sistematici..soggetti a tanti fattori poco valutabili.
      Sono un tipo scettico di natura, purtroppo.

      ne potremmo derivare: che certi giorni certe cartucce non vanno? che tutte non vanno in certi momenti? che altre polveri, cariche, inneschi, etc sarebbero andate meglio?

      la fisica è complessa...e purtroppo non sono un fisico né ingegnere

    6. Mi piace nino65 piace questo post
    7. #25
      Cacciatore Esperto L'avatar di beccone
      Data Registrazione
      Jul 2007
      Località
      FOLIGNO-UMBRIA
      Età
      51
      Messaggi
      1,671
      ----
       
      Io sono:
      ----
       
      Files scaricati
      4.75 MB
      Files scaricati
      4.75 MB
      Totale tempo trascorso sul forum
      3 Giorni 12 Ore 2 Min. 43 Sec.
      Tempo medio Online
      8 Min. 8 Sec.
      Potere Reputazione
      370

      Predefinito

      Citazione Originariamente Scritto da raffaele c. Visualizza Messaggio
      Caro Ronin977, non metto in dubbio ciò che tu affermi, ma permettimi di dirti che a 20 metri cade qualunque animale, se centrato, anche con cartucce "fiacche". Non so con quale fucile e canna spari e nemmeno che tipo di cartucce usi, ma posso garantirti che è più facile dare la colpa alla "polvere" che fare un "mea culpa"....... P.s.: sono un padellatore anch'io!
      se la cartuccia non va bene non uccide neanche a 18 metri o a 15 metri, ti dico questo perchè ho le buttate del capanno a quelle distanze, la cosa + eclatante mi successe 2 anni fa in un giorno di furia di passo con vento fortissimo, i primi 12 tiri ad uccelli tutti perfettamente visibili sembrava che nelle cartucce non c'era piombo, andavano via apparentemente indenni, fortuna e consapevolezza volle che nella borsa ho sempre almeno un altro tipo di cariche che fecero il proprio dovere, le cartucce "senza piombo" i giorni precedenti con assenza di vento e temperature + miti erano micidiali anche a distanze ben oltre i 18 metri. a quelle distanze ed a fermo non si padella...io non padello a fermo !
      " Se fossimo rimasti frugivori oggi saremmo stupidi "

    8. #26
      Cacciatore
      Data Registrazione
      Dec 2007
      Località
      Lecce (provincia)
      Messaggi
      165
      ----
       
      Io sono:
      ----
       
      Files scaricati
      0
      Files scaricati
      0
      Totale tempo trascorso sul forum
      26 Min. 48 Sec.
      Tempo medio Online
      2 Sec.
      Potere Reputazione
      0

      Predefinito

      mmm con distanze fisse da capanno e tiri al poggio, già abbiamo meno parametri variabili.
      beccone, tu che "regole" segui?
      caldo cariche leggere...e poi?

    9. #27
      Cacciatore Esperto L'avatar di beccone
      Data Registrazione
      Jul 2007
      Località
      FOLIGNO-UMBRIA
      Età
      51
      Messaggi
      1,671
      ----
       
      Io sono:
      ----
       
      Files scaricati
      4.75 MB
      Files scaricati
      4.75 MB
      Totale tempo trascorso sul forum
      3 Giorni 12 Ore 2 Min. 43 Sec.
      Tempo medio Online
      8 Min. 8 Sec.
      Potere Reputazione
      370

      Predefinito

      Citazione Originariamente Scritto da Franky@ Visualizza Messaggio
      mmm con distanze fisse da capanno e tiri al poggio, già abbiamo meno parametri variabili.
      beccone, tu che "regole" segui?
      caldo cariche leggere...e poi?
      diciamo che uso la regola conosciuta da tutti: caldo meno piombo con freddo di +, ma questo mi è stato spesso smentito, per esempio in preapertura consigliato dall'armiere, con caldo afoso la mattina fino alle 13 ho sparato cartucce con 42gr con la tecna......micidiali anche a distanze impressionanti sui colombacci, il pomeriggio con l'aumento del caldo non andavano + bene, gli uccelli continuavano a volare come se nulla fosse per poi cadere stecchiti, fortuna che ho cani ottimi recuperatori, altro esempio 4 anni fa a beccacce, io uso una dispersante di una ditta locale che è micidiale con il freschetto fino ad arrivare al freddo, ma con il caldo fa pena, ritornado all'esempio 4 anni fa si trovarono abbondanti beccacce a fine ottobre con temperature estive.. le prime sette beccacce me le hanno recuperate i cani dopo che erano partite "illese", ad un centinaio di metri e tutte ormai perfettamente morte.
      io quando vado al capanno so che quella cartuccia funziona perfettamente con la brina, oppure che l'altra va benissimo con venti sciroccali o con assenza di vento purché con temperatura mite; quindi mi baso sull'esperienza ed in questo modo limito al minimo o azzero le possibilità di vedere uccelli partire e non poterli recuperare.
      " Se fossimo rimasti frugivori oggi saremmo stupidi "

    10. #28
      Cacciatore Esperto
      Data Registrazione
      Aug 2009
      Località
      Lucca
      Età
      34
      Messaggi
      1,778
      TrofeiCartucce e meteo. Cartucce e meteo.
      ----
       
      Io sono:
      ----
       
      Files scaricati
      0
      Files scaricati
      0
      Totale tempo trascorso sul forum
      2 Settimane 2 Giorni 20 Ore 26 Min. 30 Sec.
      Tempo medio Online
      39 Min. 9 Sec.
      Potere Reputazione
      389

      Predefinito

      Vi porto la mia esperienza... Intanto parto da una mia convinzione che non c'è una cartuccia commerciale che vada sempre bene da settembre a gennaio!!!
      Dico anche che 3-4 tipi di cartucce sono sufficienti per coprire l'annata (con le varie condizioni meteo). quindi sono contrario anche a 1000 tipi di cartucce che non fanno altro che fare solo della confusione.
      Io cerco di fare molta attenzione alle cartucce che utilizzo in quanto dove vado a caccia c'è molto sporco e quindi se gli uccelli cascano vivi o allungano (anche se il mio Leo è davvero bravo) rischio di perderli quasi tutti. La distanza di tiro varia da una ventina di metri a i 30 - 35 e caccio principalmente sui 400 metri sul livello del mare. Io adotto questo metodo più caldo meno grammi; più freddo aumento i grammi. Quindi passo da cartucce che hanno 30-32 g a cartucce da 34g-36g. Noto questa cosa... quando gli uccelli presi spennano e se ne vanno oppure allungano di molto la loro caduta aumento di un grammo o due la cartuccia; viceversa quando l'uccello casca più o meno con caduta normale ma poi lo trovi vivo e insanguinato calo di un grammo o due la cartuccia utilizzata. Facendo in questo modo sono quasi sempre riuscito a venirne a capo... Il perchè succeda questo non lo so ma la cartuccia perfetta non esiste e come ha detto qualcuno in precedenza se la cartuccia non va sia che i metri siano 15 o 30 l'uccello se ne va o casca vivo...

      Saluti

      - - - Aggiornato - - -

      Vi porto la mia esperienza... Intanto parto da una mia convinzione che non c'è una cartuccia commerciale che vada sempre bene da settembre a gennaio!!!
      Dico anche che 3-4 tipi di cartucce sono sufficienti per coprire l'annata (con le varie condizioni meteo). quindi sono contrario anche a 1000 tipi di cartucce che non fanno altro che fare solo della confusione.
      Io cerco di fare molta attenzione alle cartucce che utilizzo in quanto dove vado a caccia c'è molto sporco e quindi se gli uccelli cascano vivi o allungano (anche se il mio Leo è davvero bravo) rischio di perderli quasi tutti. La distanza di tiro varia da una ventina di metri a i 30 - 35 e caccio principalmente sui 400 metri sul livello del mare. Io adotto questo metodo più caldo meno grammi; più freddo aumento i grammi. Quindi passo da cartucce che hanno 30-32 g a cartucce da 34g-36g. Noto questa cosa... quando gli uccelli presi spennano e se ne vanno oppure allungano di molto la loro caduta aumento di un grammo o due la cartuccia; viceversa quando l'uccello casca più o meno con caduta normale ma poi lo trovi vivo e insanguinato calo di un grammo o due la cartuccia utilizzata. Facendo in questo modo sono quasi sempre riuscito a venirne a capo... Il perchè succeda questo non lo so ma la cartuccia perfetta non esiste e come ha detto qualcuno in precedenza se la cartuccia non va sia che i metri siano 15 o 30 l'uccello se ne va o casca vivo...

      Saluti

      - - - Aggiornato - - -

      Ops... non so che sia successo ma mi è venuto scritto 2 volte

      Pardon...

    11. #29
      Cacciatore Attivo
      Data Registrazione
      Jul 2009
      Località
      palermo
      Età
      40
      Messaggi
      775
      palermo
       
      Io sono:
      ----
       
      Files scaricati
      0
      Files scaricati
      0
      Totale tempo trascorso sul forum
      1 Giorno 12 Ore 1 Sec.
      Tempo medio Online
      3 Min. 29 Sec.
      Potere Reputazione
      255

      Predefinito

      Confermo la veridicità di tutte queste testimonianze. Ho notato che spesso quando una cartuccia va così male vanno male quasi tutte.
      Quindi vuol dire che il tipo di bilanciamento degli assetti che è comune a tutti andrebbe drasticamente cambiato, per realizzare una cartuccia dall'assetto apparentemente assurdo e sballato, ma che quel giorno invece è ottimale!
      In un vecchio quaderno di appunti di caricamento di un vecchio famoso armiere delle mie parti, ho trovato un assetto assai strano di cooppal perfecta. L'ho replicato e ne è venuta fuori una cartuccia molto violenta e inefficace. Per puro caso in una di quelle giornate maledette a tordi mi è venuta in mano, e l'ho voluta provare... e risultata morbida ed efficace! L'unica quel giorno a funzionare a meraviglia!
      Morale funzionava perché era in giornate normali sballata, invece quel giorno sballato risultava a differenza delle altre equilibrata!
      Ti credo di aver risposto alla tua domanda!

    12. #30
      Cacciatore Esperto
      Data Registrazione
      Nov 2012
      Località
      roma
      Messaggi
      1,845
      ----
       
      Io sono:
      ----
       
      Files scaricati
      0
      Files scaricati
      0
      Totale tempo trascorso sul forum
      2 Settimane 14 Ore 50 Min. 9 Sec.
      Tempo medio Online
      33 Min. 57 Sec.
      Potere Reputazione
      257

      Predefinito

      Cartucce e meteo.

      Mah, diciamo che nonostante dalle mie parti il clima sia sempre umido, grossi problemi con le cartucce originali non ne ho mai avuto.
      Seguo sempre la stesa regoletta, pochi grammi nella bella stagione, cariche piu' robuste in inverno inoltrato. (caccio prevalentemente migratoria)
      Con l'asciutto monobasiche, con l'umidita' doppie basi .
      Custodisco le cartucce in ambiente asciutto a circa 20° e faccio molta attenzione a non esporle agli agenti atmosferici sul terreno di caccia. Per evitare il fenomeno della condensa, nel periodo invernale durante la caccia trasportro le cartucce nello zainetto ma non nella cartuccera sotto l'abigliamento dove acquisirebbero calore, questo per evitare che calino bruscamente di temperatura al momento di passarle in canna (Se ci pensate bene la temperatura corporea e' poco meno di 37°, mentre quella del fucile e' pari a quella esterna.)
      Nonostante tutte queste precauzioni che adotto per limitare i danni , a me come a tutti i cacciatori capitano delle giornate storte in cui e' piu' difficile fermare la preda , diciamo pero' che quando mi capita la colpa e' quasi sempre mia piu' che della cartuccia, e me ne accorgo perche' ad es. sto' attraversando un periodo di pessima forma fisica, ( sparo in ritardo, vedo il selvatico in ritardo, etc etc )quando invece sto ' bene e tutto dipende dalla cartuccia la situazioni e' palese, non sempre riesco a fermare di primo colpo, spesso devo raddoppiare o triplicare la schioppettata, ma diciamo che non per vantarmi, se l'animale e' a tiro ed ho la possibilita' di sparare tutti i colpi a disposizione alla fine lo fermo con poche eccezioni. Il vero inconveniente che riscontro quando la cartuccia non funziona e la perdita di portata, ossia la percentuale dei tiri andati a segno su lunga distanza cala, ma ripeto, entro la normale distanza di tiro grossi problemi non ne ho mai avuti, forse grazie al fatto che adopero esclusivamente canne lunghe e strozzate che tutto sommato recuperano in parte il calo di prestazione della cartuccia.
      Quando la cartuccia non funziona di solito manifesta i suoi difetti con rosate irregolari troppo disperse, oppure buone ma carenti di energia cinetica. Nel primo caso siamo di fronte ad una carica troppo pompata, fermo restando che i componenti della cartuccia siano di ottima qualita', nel secondo caso siamo di fronte ad una carica debole. Non e' difficile pero' intuire se la cartuccia che stiamo utilizzando sia quella ideale per il momento, con un po' di esperienza verifichiamo se picchia, anche dal "suono" della canna , ovvero dal fragore di sparo.... se distinguiamo troppo facilmente la borra, a volte possiamo intuire...... ecco perche' sono solito portarmi sempre 2-3 tipi di cartucce diverse.....

    13. Mi piace nino65 piace questo post

    Informazioni Discussione

    Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

    Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

    Discussioni Simili

    1. Il Meteo che fu
      Di Turdus nel forum Il Meteo
      Risposte: 16
      Ultimo Messaggio: 21-11-13, 10:56
    2. meteo a.m
      Di papararo nel forum Il Meteo
      Risposte: 11
      Ultimo Messaggio: 19-01-12, 16:30
    3. Meteo centro in diretta
      Di ricciolo nel forum Il Meteo
      Risposte: 7
      Ultimo Messaggio: 07-10-11, 10:49
    4. METEO MARCHE
      Di alemo nel forum Gli Acquatici e la loro Caccia
      Risposte: 5
      Ultimo Messaggio: 15-12-10, 16:04
    5. Meteo per tortore e colombacci
      Di Marbizzaboy nel forum Il Meteo
      Risposte: 4
      Ultimo Messaggio: 02-09-10, 17:19

    Tag per Questa Discussione

    Permessi di Scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •